Ricerca

19 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Internet ci rende stupidi? Spunto per una riflessione sul cervello del giocoliere
Nicholas Carr, nel suo libro – Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello, – paragona la capacità di crescita dell’intelletto a una vasca da bagno che viene riempita, a poco a poco, da un ditale…La lettura del libro suggerisce spunti diversi utili per una riflessione su Internet come canale multiuso tramite il quale passano gran parte delle informazioni che, attraverso la vista e l’udito, arrivano alla scatola cranica dei suoi adepti. Internet rischia di diventare un gioco e come tale può essere analizzato.
Si trova in Blog / Solo ebook
L’interfaccia cervello-macchina ci proietta nella fantascienza
Dagli studi avanzati del cervello emerge una visione panteistica del mondo dove popolazioni di neuroni agiscono come folle oceaniche in costante fermento. Il libro Il cervello universale di Miguel Nicolelis rivela i traguardi raggiunti e quelli probabili. In realtà la nuova frontiera cervello-macchina prospetta delle connessioni tra uomini e computer che aprirebbero scenari per noi semplicemente inimmaginabili. Anticiparne gli approdi o intuirne le traiettorie future sarebbe un po’ come chiedere all’uomo primitivo di misurarsi con la complessità dell’economica moderna e i suoi risvolti finanziari.
Si trova in Blog / Solo ebook
10 Applicazioni per il tuo cervello
Il cervello e la mente sono diventate parole di moda e molto popolari. Lo sono per la ricerca neuro-scientifica, alla ricerca di una spiegazione della coscienza e della nostra esperienza soggettiva. Lo sono per la vita quotidiana di tutti i giorni perché presentano sollecitazioni e nuove opportunità tendenti a migliorare e a ormare il cervello ma anche a dare forma a nuovi umanesimi New Age.
Si trova in APP / Novità APP
La scienza e noi
Il Big Data e l'ombra inquietante del grande fratello. Segnaliamo un video dell'incontro organizzato da Brainforum nell'ambito della iniziativa La scienza e noi dedicata ad una riflessione su come le ricerche scientifiche più innovative cambieranno il nostro modo di vivere e percepire il mondo. L'iniziativa coinvolge sei relatori di grande rilievo nazionale e internazionale per raccontare le ricerche più all’avanguardia e come trasformeranno il quotidiano di ognuno. La finalità è di trasmettere al pubblico l’emozione e la bellezza della scienza.
Si trova in Segnalazioni
Mente, cervello e tecnologia
Il 15/16 di marzo si è tenuta a Milano la quarta edizione del Brainforum, un evento che ha riunito alcune delle eccellenze italiane nel campo delle neuroscienze. Con una formula innovativa 50 scienziati si sono alternati sul palcoscenico alternando presentazioni, lezioni magistrali e dibattiti ma anche relazioni scientifiche, spettacoli teatrali e film. Molto materiale è online e ne consigliamo la visione. Il tema di fondo è la neuroscienza ma si parla molto anche di tecnologia.
Si trova in Blog / Tabulario
Tutte le APP per allenare il cervello o...quello che ne è rimasto!
La letteratura su cervello e mente ha invaso gli scaffali delle librerie per arrivare ai supermercati. Grazie a numerosi ed abili divulgatori le discipline neuroscientifiche sono diventate oggetto di interesse e motivo di lettura da parte di un pubblico sempre più vasto. Le nuove conoscenze aprono nuove frontiere e nuove opportunità per migliorare la nostra memoria, intelligenza, modo di pensare, apprendimento ecc. Ora anche con delle semplici....APP.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
Microchip per diventare più performanti e intelligenti? Chi ne vuole uno....?
A permetterci di leggere è qualcosa che sta dentro al nostro cranio, un organo chiamato cervello, grazie al quale siamo e potremmo continuare a essere superiori ad altri animali (non necessariamente in funzioni e capacità particolari, ma sicuramente per avere un cervello migliore). E se in futuro, per aumentare l'intelligenza si dotasse il cervello di microchip? Quanti sarebbero disponibili ad averne uno o più di uno?
Si trova in Lifestyle
Il GPS ha cambiato il nostro mondo e sta cambiando la nostra testa!
La storia del GPS e il suo impatto sugli istinti naturali degli umani è oggetto di studio da tempo per le affascinanti implicazioni e gli effetti collaterali, questi ultimi non sempre percepibili nelle loro conseguenze di lungo periodo. Grazie alla pervasività dello smartphone chiunque è in teoria capace di orientarsi, anche in località sperdute, semplicemente attivando il GPS del suo dispositivo e le APP ad esso associate. Ma cosa succederà in futuro quando, avendo dimenticato o perso lo smartphone, si coprirà di avere dimenticato o perso anche le capacità umane di mappatura dell’ambiente e di orientamento?
Si trova in Lifestyle
La tecnologia non è più un semplice strumento!
La scelta di introdurre in classe nuove tecnologie e prodotti come il tablet è oggetto di grandi discussioni tra favorevoli e contrari. I primi sono sicuramente dei tecnofili convinti che usare le tecnologie in classe possa avere effetti positivi sull’apprendimento. I secondi, anche se non lo sono, vengono classificati come tecnofobi, conservatori e un po’ retrogradi. Gli uni e gli altri discutono spesso sul ruolo che la tecnologia ha nel cambiare la testa dello studente senza arrivare ad alcuna sintesi valida. Forse perché ad essere sbagliato è il merito stesso della discussione.
Si trova in Blog / A scuola con il tablet
La mente aumentata
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - Inventore della fortunata terminologia che oppone le nuove generazioni dei “nativi digitali” agli “immigrati digitali”, In questo saggio, Prensky affronta il tema della tecnologia ccome possibilità e opportunità. Grazie alle tecnologie attuali sono aumentate le opportunità di migliorare la vita, far crescsre la conoscenza e anche potenziare la mente umana e le ue abilità. Utilizzare saggiamente la tecnologia permette di sfruttarne le sue potenzialità in ambiti diversi come quello della vita quotidiana, della ricerca scientifica e delleducazione. L'autore non si limita a esprimere il suo amore per la tecnologia ma mette in evidenza anche i potenziali rischi ed effetti collaterali che possono derivare da usi e intrpretazioni errate. Il testo è ricco di riflessioni e spunti pratici. Si presta alla lettura da parte di tecnofili e tecnocritici e fonisce numerosi esempi di opportunità ma anche di quanta ottusità e stupidità digitale ci sia in circolazione.
Si trova in Segnalazioni / Bibliografia Tecnologica