Ricerca

8 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Apple punta ai contenuti
L'acquisto di Beats Electronics è definitvo e approvato e delinea una nuova strategia di Apple che punta ad occupare nuovi spazi di mercato con una proposizione non solamente centrata su hardware software. Ciò che emerge è una volontà a puntare maggiormente sui contenuti e di farlo in modo più competitivo che in passato, anche attraverso acqusizioni.
Si trova in Produttori / Apple
Coopetition, la nuova strategia di Apple
Considerando la concorrenza spietata sul mercato del Mobile è forse esagerato parlare di coopetition. L'acquisizione di Beats mette però Apple nella condizione di vendere APPlicazioni anche su piattafiorma Android e Windows Phone. Potrebbe essere questa una delle motivazioni forti ad un investimento di tre miliardi di dollari.
Si trova in Produttori / Apple
Apple non è solo hardware!
Dalla conferenza WWDC di Apple, da poco conclusa, è emerso il ritorno strategico di Apple ai contenuti. La proposizione di contenuti risale all’introduzione di iTunes avventuta più di dieci anni fa nel 2003. Il successo di iPhone e iPad ha messo in ombra questa proposta. Oggi con Apple Music Apple sembra ritornare alle sue origini.
Si trova in Produttori / Apple
KindlePhone: Amazon pronta a stupire ancora
Mentre tutta l'attenzione era concentrata sugli annnci e le strategie di Apple, Amazon sta procedendo in silenzio ma in modo sostanziale a definire la sua nuova mossa per il debutto nella telefonia con il KindlePhone. L'obiettivo è di puntare ancora una volta sulla qualità dei contenuti.
Si trova in Produttori / Amazon
Facebook e la responsabilità dei contenuti
Recentemente si è parlato molto delle notizie false che invadono il muro delle facce di Facebook. L'azienda continua a ritenersi una realtà tecnologica, rifiutando la denominazione di azienda editoriale. Ma come si potrebbe definire una realtà che pubblica ogni giorno milioni di articoli e contenuti? Il problema non è solamente semantico!
Si trova in Produttori
I contenuti fanno la differenza
Il mondo sarà anche globale ma le preferenze sono sempre molto locali e contestuali ai gusti, alla storia e alla cultura di ogni paese. Ciò è vero e verificabile anche nelle molte vite digitali oggi possibili online. Tutte evidenziano come gli aspetti locali influenzino scelte e comportamenti. Basta guardare alle preferenze per i contenuti digitali online!
Si trova in Lifestyle
Il video sui tablet al 55%
Sui tablet il traffico video rappresenta già oggi il 55% del totale, mentre si scende al 43% sugli smartphone e al 41% sui computer portatili.. E’ una delle tante indicazioni contenute nel Mobility Report 2015 di Ericsson.
Si trova in Focus Italia / Segnalazioni dal mercato
Facebook: trasparenza, personalizzazione e algoritmi per mondi plasmati a sua immagine
Google, Facebook e altre piattaforme simili agiscono ormai come un medico che distribuisce placebo a pazienti che lo desiderano. Lo fanno usando semplici algoritmi, anche Facebook che ha recentemente chiuso il suo dipartimento editoriale che si occupava di decidere cosa fosse trendy e pubblicabile e cosa no. La scelta era dettata da pregiudizi e opinioni personali e ora sarà in mano ad algoritmi disegnati da ingegneri…senza pregiudizi e opinioni individuali?
Si trova in Lifestyle