Ricerca

4 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento














Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Il periodo natalizio suggerisce serenità e pace, una pausa prima della tempesta?
La cronaca, con le morti dei bambini sulle spiagge del mediterraneo, la guerra, le paure per nuovi attacchi terroristici e le perdite finanziarie per banche salvate senza salvare i sottoscrittori ignari di obbligazioni a rischio, è piena di fatti che non aiutano a prepararsi al Natale. Questi fatti danno forma a visioni apocalittiche o negative sul futuro che sembrano create e vissute come preparazione a quello che verrà. Ma si può anche stare ottimisti!
Si trova in Blog / Tabulario
Le P2 nascoste nella Rete: potenti, ricattatorie e in possesso dei nostri dati.
Internet non è quello che sembra e i suoi protagonisti non sono necessariamente paladini delle libertà. Prendere coscienza di questa realtà è, come nella psicanalisi, il primo passo verso la liberazione e l'elaborazione di una nuova consapevolezza capace di portare a scelte diverse. Spunti per lo sviluppo di un nuovo pensiero critico sono il potere crescente e rivoluzionario del Big Data, l'uso distorto dei dati personali che minaccia le nostre libertà e le molte distopie raccontate in romanzi come Wiskey Tango Foxtrot e The Circle e che potrebbero diventare realtà (il futuro non è che l'inizio....).
Si trova in Blog / Tabulario
Inverso di William Gibson
BIBLIOGRAFIA DI TECNOLOGIA - Dopo dodici romanzi e numerosi racconti Wiliam Gibsin torna su alcuni temi da lui preferiti e che lo hanno trasformato in un autore di culto per la cultura cyberpunk e tecnologica. Con Inverso l'autore torna a immaginare il futuro, questa volta duplicandolo in un futuro vicino a noi e in uno lontanissimo che dialogano tra di loro. Nel farlo Gibson percorre le distanze che separano i due futuri rappresentando eventi, cambiamenti tecnologici e culturali che coinvolgono più generazioni. Realtà sempre distopiche che sembrano diventate così reali da poter essere percepite come naturali. Lo scenario è distopico e sempre fosco e la visione pessimistica. L'uno e l'altra sembrano rispechiare la realtà attuale. Per fortuna che in Inverso si può viaggiare nel tempo e ... fuggire, anche se a farlo in realtà non sono i corpi ma i loro dati e i loro corpi artificiali.
Si trova in Segnalazioni / Bibliografia Tecnologica
Al cinema per vedere Blade Runner 2049
In sala persone di una certa età che probabilmente hanno letto il libro di Philip Dick e sicuramente visto il Blade Runner cult di Ridley Scott. Due ore e mezzo di proiezione capaci di spezzare la schiena a chiunque e forse da annoiare anche chi ha resistito alla visione. Un film ricco di effetti speciali, con una bellissima fotografia e una scenografia epica, estetizzante e monumentale, una storia carente in molte parti e un finale che lascia già intravedere il Blade Runner tre che arriverà. Un'opera piena di spunti per una riflessione sul presente tecnologico attuale e quello che verrà.
Si trova in Blog / Tabulario