APP Marketing /

APP marketing: quali novità per il 2017

APP marketing: quali novità per il 2017

05 Gennaio 2017 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Tempo di guardare avanti, con lo sguardo rivolto all'indietro. Ciò che ha caratterizzato il 2016 servirà per programmare il 2017 ma solo se si sarà compreso in modo consapevole quanto è cambiato il mercato delle APP negli ultimi dodici mesi. Un cambiamento che ha interessato gli ambiti di applicazione, i modelli di monetizzazione, gli investimenti e gli attori in azione.

Durante il 2016 si è confermata la tendenza all'investimento in marketing e pubblicità digitali attraverso le APP. Alcuni ambiti di applicazione come il viaggio e il turismo, i servizi, la distribuzione al consumo hanno visto crescere costantemente i download e la spesa sui media per promuovere le applicazioni. Una crescita maggiore di quella legata al gioco e che è stato da sempre l'ambito più frequentato e di successo delle applicazioni mobile. Sul mercato delle APP si sono mosse con investimenti importanti anche le grandi aziende, sia con lo sviluppo di nuove applicazioni, sia con una migliore integrazione delle piattaforme dei  sistemi informatici aziendali. Sul fronte dello sviluppo sono diminuite le APP implementate e ci si è focalizzati principalmente su modelli e applicazioni capaci di generare fatturati e guadagni reali. Infine anche il 2016 ha dovuto affrontare un aumento delle frodi criminali perseguite attraverso l'uso di applicazioni.

Con questa fotografia in mente si può guardare al nuovo anno in arrivo con maggiore consapevolezza e con alcune idee più chiare su cosa fare e dove investire.

Nel 2017 continuerà a crescere l'investimento marketing per la promozione delle APP. Gli analisti del mercato valutano nel 20% la quota del budget marketing che piccole, medie e grandi aziende spenderanno per promuovere le loro APP. Poche APP trarranno vantaggio da questi investimenti, soprattutto perchè uno dei problemi di tutti gli sviluppatori e delle aziende che hanno implementato delle applicazioni è la capacità a trattenere gli utenti che hanno scaricato le loro APP. La customer retention è un problema diffuso e reale così come lo sono la fedeltà e la fidelizzazione. L'applicazione media standard perde la maggioranza dei suoi utilizzatori in poche settimane. Un'applicazione, scaricata 100 volte, in due mesi può trovarsi ad avere solo cinque utenti attivi, un numero che impedisce di guadagnare ma anche la stessa sopravvivenza di chi ha investito denari e risorse per lo sviluppo dell'applicazione. Per affrontare il problema sarà necessario aumentare i budget per attività e iniziative marketing finalizzate a favorire l'uso di un'applicazione dopo il suo download.

Ad aumentare l'investimento marketing post-installazione saranno soprattutto i proprietari di APP e le grandi Marche con una base installata molto numerosa. Queste realtà hanno già operato grandi investimenti per promuovere il download delle loro APP ma sono ora interessate ad un ritorno sugli investimenti fatti e a perseguirlo attraverso la customer retention e la monetizzazione dell'utilizzo delle loro APP da parte degli utenti. Per farlo verranno proposti nuovi programmi di attivazione mirati a convincere gli utenti a rilanciare e utilizzare l'applicazione, a limitare gli abbandoni, a ripetere la reinstallazione, a ricordare agli utenti l'esistenza dell'applicazione sui loro dispositivi e a proporre loro nuove funzionalità, soluzioni e aggiornamenti. Affinchè questi programmi funzionino grande cura dovrà essere dedicata a calibrare messaggi e promozioni sulle diverse audience target e sui loro bisogni.

Un'altra interessante novità che caratterizzerà il 2017 sarà la progressiva automazione delle attività marketing mobile, anche con l'introduzione e integrazione di piattaforme di CRM, in modo da velocizzare comunicazioni, messaggistica e promozioni in contesti altamente dinamici e in continuo cambiamento. L'obiettivo è di trarre vantaggio da approcci di tipo pusch che hanno già dimostrato tutta la loro validità in termini di customer retention (+240% secondo i dati rilevati da indagini apposite) per la loro capacità di personalizzare e contestualizzare la comunicazione e l'interazione con un marchio o una Marca e per l'elevato tasso di coinvolgimento dell'utente.

Nell'implementare le loro attività promozionali push i proprietari di APP dovranno fare particolare attenzione all'effetto spam e al rigetto che ne può derivare. L'aumento consistete di messaggi mobile previsto per il 2017 rischia di generare un effetto boomerang a causa della crescente frustrazione e reazioni indispettita degli utenti di fronte a messaggi che non possono controllare o rifiutare. Per evitare l'efffetto boomerang chi può dovrebbe dotarsi di piattaforme CRM per una gestione intelligente di tutti i punti di contatto e le interazioni con il cliente-consumatore.

Il mercato delle APP 2017 offrirà nuove opportunità a coloro che in questi anni hanno acquisito conoscenze e abilità nella implementazione di programmi di incentivazione e premio all'interno delle APP legati ad esempio all'uso delle funzionalità dell'applicazione, a sconti e offerte collegate al tempo speso nell'utilizzo dell'applicazione o all'uso che ne viene fatto in determinati spazi e contesti reali.

Il mercato delle APP legate ai media e all'informazione andranno incontro ad un'ulteriore fase di consolidamento che vedranno il 20% delle APP di grandi Brand mediatici controllare l'80% del mercato. 

Nel 2017 diminuirà l'interesse a quantificare in numero di download il successo di una APP e aumenterà l'attenzione posta a conquistare gruppi qualificati di utenti puntando alla loro motivazione all'acquisto, alla loro fedeltà nel tempo e alla loro fidelizzazione in termini di spesa. Obiettivo è la conquista di clienti dotati di maggiore capacità di spesa o motivati a spendere di più con una determinata Marca, grazie alla qualità dell'esperienza utente sperimentata.

In tutto il mondo ci sarà infine una accelerazione nel consolidamento delle APP che operano nel mercato della distribuzione e del commercio elettronico. Il mercato attuale conta un'infinità di applicazioni e di startup che sono destinate a sparire sia perchè acquisite da realtà più grandi sia perchè incapaci di sopravvivere per mancanza di mercato e di guadagni. Il consolidamento non interesserà solo il segmento del retail ma tutti i comparti applicativi del mondo delle APP. Il 207 vedrà meno APP e maggiore attenzione ai modelli di monetizzazione.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ePERFECTMAGAZINE

eMAGAZINE - " cose che non leggi altrove" il FREE magazine che ti racconta di arte, moda...

Vai al profilo

UnlockYourBrain GmbH

UnlockYourBrain GmbH è una start-up con sede a Berlino. Crediamo fortemente nel...

Vai al profilo

Michael Rovesti

Mi chiamo Michael Rovesti sono un developer alle prime armi di Reggio Emilia questa è la...

Vai al profilo

Nex Mobile Apps

Vai al profilo