Novità APP /

APP native o HTML5, questo è ancora il problema

APP native o HTML5, questo è ancora il problema

22 Febbraio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il dubbio si ripropone in continuazione! Dovendo sviluppare una APP. cosa è meglio fare? Quali approcci perseguire? Meglio puntare sulle APP native o è preferibile lo sviluppo in HTML5? Ci sono benefici e vantaggi tali da pregiudicare una scelta rispetto ad un’altra? Nulla è chiaro sotto il sole e ogni scelta rimane complicata.

La maggioranza degli sviluppatori sembra non avere dubbi. Per capirlo è sufficiente prendere nota che sul Apple App Store le applicazioni iPhone e iPad sono più di 700,000 e che le APP disponibili nel marketplace di  Google Play e in quello di Microsoft Windows Phone Marketplace sono tutte native. Per crearle gli sviluppatori hanno utilizzzato linguaggi e strumenti proprietari o specifici per le piattaforme di riferimento, iOS, Android e Windows 8.

Si sceglie l’approccio dell’applicazione nativa per sfruttare al meglio la consistenza e la velocità delle interfacce utente, per il ruolo dello store come canale di promozione e distribuzione e per la notifica push doponibile con le APP mative e non presente nell'HTML5.  La notifica, elemento per il momento differeziante per la APP native,  è un servizio creato da Apple e lanciato a giugno del 2009 che utilizza una tecnologia che peremette alle applicazioni su un dispositivo Apple di comunicare costantemente con i server attraverso una connessione IP (Internet protocol).  Le notifiche possono assumere varie forme, testuali, sonore, messaggi di allerta e altro ancora. Dal 2009 ad oggi il servizio è notevolmente evoluto (Notification Center) ed oggi è in grado di inviare notifiche localizzate e contestualizzate alla posizione dell’utilizzatore del dispositivo.  Grazie alla disponibilità di apposite API (application programming Interface) gli sviluppatori possono trarre vantaggio di questo servizio dall’interno delle applicazioni da loro sviluppate.

 

webapp1

Fonte: www.forbes.com

La notifica push presente sulle APP native è l’elemento oggi fondamentale che può portare a scartare  la scelta HTML5.  Una scelta che sembrava essere motivata anche da altri motivi,  quali l’interfaccia utente. Le applicazioni native presentano un look&feel più semplice e utilizzabile, offrono all'utente numerosi elementi pre-caricati che rendono l'applicazione più veloce in esecuzione e sono capaci di sfruttare elementi nativi dei sistemi operativi (ad esempio rubberbanding, e slick screen transitions sul sistema Apple  iOS) che le fanno percepire come meglio integrate con l'hardware del dispositivo

Oggi le criticità sulla UI che qualcuno aveva sollevato sembrano essere sparite così come spariranno le altre differenze in termini di integrazione con la componente hardware del dispositivo e elementi pre-caricati. Sencha, la società che ha realizzato l’applicazione mobile di facebook ha dimostrato che si può costruire una interfaccia utente valida come quelle delle APP native. Le APP HTML5 hanno il vantaggio di essere maggiormente performanti se usate con un browser perché utilizzano un motore java web più potente delle viste web attivate dalle applicazioni. Le performance non sono più argomento di dibattito essendo garantite sia da App native che HTML5.

 

Il tema del canale di distribuzione come elemento di vantaggio per le APP native è intrigante e fuorviante. E' intrigante perchè trovare e installare le APP native è semplice e rapido al tempo stesso. Gli store App Store, Google Play, etc. sono spazi fantastici per la ricerca e il download e sono diventati luoghi comunitari per sviluppatori e utenti nei quali gli uni e gli altri cercano di soddisfare i reciproci bisogni. La concorrenza di Apple, Google e Micrsoft nei confronti delle APP HTML5 è forte e passa anche attrvaverso il controllo dei loro store come canale di promozione e distribuzione. La battaglia in corso non ha però un vincitore certo. A decidere sarà l'utente / consumatore e nessuna sarà in grado di bloccare la crescita delle applicazioni Web-based. Soprattutto perchè a decidere le sorti di HTML5 saranno gli stessi sviluppatori per il fatto di poter costruire applicazioni utilizzabili su piattaforme eterogenee.

Le applicazioni HTML5 sono APP che vengono eseguite con un normale indirizzo URL, possono essere promosse con adeguate attività SEO e collegate facilmente a campagne di email e web marketing.  Sfruttando le potenzialità del web le applicazioni HTML5 dispongono di molte più risorse di quante non ne dispongano le APP native che abitano gli store degli ecosistemi applicativi dei grandi brand.

Il tema del canale di distribuzione sarà sempre più critico.  Le applicazioni sono così numerose da rischiare di non vedere mai la luce e di palesarsi ai visitatori degli store. Senza adeguate attività e iniziative promozionali sui social newtork o su mobile con pubblicità appropriate in-app, far conoscere, promuovere e far acquistare una APP è quasi una missione impossibile. Eventuali ritardi o mancate iniziative determinano la perdita di clienti potenziali. Come molti sviluppatori sanno le frustrazioni derivanti dal mancato successo di una APP creduta imbattibile e geniale, possono essere dolorose e allontanare da investimenti e progetti mobile futuri.

 

webapp2

Fonte: salargolestanian.com

L’elemento più critico rimane però la notifica push. E’ il vantaggio vero posseduto dalle APP native che ne sono dotate ma soprattutto perché il servizio non è ancora disponibile con applicazioni  HTML5 web-based e anche perché non esistono, per il momento, tecnologie e servizi alternativi.

Una applicazione HTML5 che viene eseguita all’interno di un browser può accedere alle componenti tecnologiche del dispositivo come il GPS e la foto-camera, può aprire altre APP native ma non può attivare il meccanismo di push verso altri utenti.

L’assenza di questo meccanismo nell’HTML5 è strana perché la sua implementazione è semplice e i vantaggi ad esso collegati dovrebbero essere chiari a tutti.  La notifica Push è uno dei driver principali del successo di una APP, soprattutto quando sono contestualizzati ad una località o usati per comunicare su gruppi, reti e comunità di utenti. Il meccanismo permette di cadenzare l’invio di queste notifiche nel tempo, geo-localizzarle e contestualizzarle, creare flussi di comunicazione e informazione in tempo reale ( commenti di stato Facebook su un profilo o un post). La presenza della notifica push nelle applicazioni HTML5 porteberebbe molte persone a preferirle a quelle native.  In attesa che ciò avvenga si può ovviare al problema abilitando il proprio browser a ricevere questo tipo di comunicazioni.

Anche in assenza della notifica push prima di decidere quale approccio adottare, uno sviluppatore dovrebbe comunque fare i conti con i costi, le risorse e i tempi necessari alla implementazione e manutenzione di una APP nativa. Una applicazione nativa richiede un pò di più di tutto rispetto alla sua corrispettiva web app. La disponibilità e l'emergere di numerosi framework come Xamarin stanno riducendo tempi e costi ma è probabile che i costi relativi all'aggiornamento e manutenzione di una web app nel tempo continueranno a rimanere più bassi rispetto alle APP native. Inolte non cambierà mai il fatto che per uno sviluppatore mantenere attivi ambiti di sviluppo diversi per servire piattaforme di sistema operativo eterogenee sarà sempre costoso.

webapp

Fonte: boagworld.com

Gli elementi oggetto di questa riflessione potrebbero essere completati analizzando altri aspetti in modo più approfondito. Elementi critici sono ad esempio l'integrazione dell'applicazione con il sistema operativo e l'hardware del dispositivo, gli aggiornamenti e la gestione delle nuove versioni con relativi interventi e comunicazioni verso gli utilizzatori, i sistemi di pagamento ed altri ancora.

Su alcuni di questi temi abbiamo già scritto e scriveremo, su altri forniremo ulteriori riflessioni.

Se qualcuno dei nostri lettori avesse una sua riflessione autonoma o crisitca da farci pervenire la publicheremmo volentieri!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Soft! e Oscar

Siamo un Team, con sede in Abruzzo, che si occupa della pianificazione, progettazione e...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

Ciano

-- Senior Web & IOS Innovator, developer --

Vai al profilo