Novità APP /

App Store a confronto

App Store a confronto

28 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il panorama degli Store delle APP Mobile si arricchisce della presenza di un nuovo protagonista, il BlackBerry World. Nulla di nuovo per coloro che conoscono e hanno frequentato per anni lo store BalckBerry App World di RIM. Ma in realtà il cambio di denominazione che vede la sparizione della parola APP, sottolinea una revisione sostanziale nella filosofia dello Store, fatta per competere ad armi pari con gli store di Apple, Google e Amazon.

I possessori di tablet e smartphone utilizzano gli App Store come gli autisti utilizzano un distributore di benzina. Da strumenti e canali di distribuzione per pochi, dopo il successo dei nuovi dispositivi tablet, gli App Store sono diventati strumenti potenti di marketing e comunicazione anche per l’intera industria Mobile.  Strumenti che servono come canali per lo sviluppo commerciale e per la distribuzione di prodotti utilizzabili attraverso dispositivi mobili e di personal computing.

Quando si parla di App Store il riferimento va oggi immediatamente alla Apple e al suo store di successo. In realtà gli App Store sono usl mercato da anni, da quando produttori come Palm, Nokia, Microsoft ecc. nei primi anni 2000 avevano introdotto delle API disponibili agli sviluppatori per accedere alle librerie software delle loro piattaforme Palm, Windows Mobile e Symbian. Quello che mancava allora era una apertura di tipo commerciale, la sola che potesse far decollare lo store come negozio applicativo, Non è un caso che ci sono voluti 6 anni a Nokia per avere 10000 applicazioni nello store di Symbian e solo 6 mesi ad Apple per averne altrettante ( 100.000 nel primo anno di vita).

Oggi il panorama degli App Store è dominato da pochi protagonisti che competono tra di loro con una proposizione simile in conetnuti e approccio commerciale ma diversa in termini di piattaforme e dispositivi supportati. L'App Store di Apple continua ad essere la lepre che tutti cercano di insgeuire ma Google Play ha recuperato in poco tempo molte posizioni e Microsoft sta spingendo, anche con programmi di incentivazione ad hoc, il nuovo store di Windows 8.

 

appstore

Fonte: http://shoutex.com/

E' di questi giorni anche l'annuncio di RIM relativo ad un restyling del suo App Store, fatto per sostenere il rilascio prossimo della nuova piattaforma BlackBerry 10 ma anche per competere su altri fronti, come quello dei servizi, con gli store di Apple, Google e Amazon.

Il nuovo BackBerry World sarà disponibile in 170 nazioni ( lo store di Apple lo è solo in 130, quello di Google Play in 130 e di Amazon in US, UK, Giappone, Spagna, Francia, Germania, Italia).

L’offerta del nuovo store comprende applicazioni, giochi, programmi TV, musica e video, una offerta paragonabile a quella di Apple e Google con l’eccezione di libri e riviste.

BackBerry World è compatibile con tutti gli smartphone BlackBerry con una versione di sistema operativo superiore ala 4,5, con l PlayBook ma anche con Mac e PC ( l’App Store di Apple è compatibile con dispositivi mac, ios e PC, Google Play e Amazon con dispositivi solo andorid ).

Il sistema usato per la gestione dei contenuti sul BlackBerry World è BlackBerry Media Sync ( l’App Store si appoggia su iTune e Google Play usa strumenti diversi a seconda del contenuto: Music Manager, Google Play Magazines app, la gestione di Amazon è tutta sul cloud)

Difficile fare confronti tra i diversi App store disponibili, per lo meno in termini di offerta e funzionalità. L’App Store di Apple è sicuramente quello più ricco, quantitativamente e qualitativamente, è quello più presente geograficamente ma è limitato da una sua utilizzabilità vincolata a dispositivi PC, Mac e iOS.

Gli store applicativi disponibili non sono solo quelli di Apple, Google, Rim ed Amazon. A questa lista andrebbe aggiunto lo store Windows 8 di Microsoft ma anche le molte piattaforme digitali che servono ad altri operatori del mercato Mobile di distribuire il loro sofyware per dispositivi mobili ( Per una lista completa anche se non aggiornata).

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

INGEGNI Tech S.r.l.

INGEGNI Tech sviluppa applicazioni per il mercato mobile, sviluppando progetti per la...

Vai al profilo

Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo