Novità APP /

iRadio, Pandora, Spotify: streaming musicali a confronto

iRadio, Pandora, Spotify: streaming musicali a confronto

17 Giugno 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Con l’arrivo della iTunes Radio di apple il panorama delle radio in streaming si è ulteriormente arricchito. Grazie ad Apple sono ora disponibili 200 canali radio e un catalogo musicale pressochè immenso sullo store di iTunes.

iTunes Radio va a fare concorrenza sul mercato a soluzioni applicative disponibili da tempo come Pandora e Spotify. Alcune sommarie analisi e comparazioni permettono di verificare quanto le tre soluzioni siano tra loro simili e quanto ognuna di esse sia in grado di offrire un suo valore aggiunto.

CONSIGLIATO PER TE:

Apple non è solo hardware!

Con la iTunes Radio di Apple è facile creare nuove stazioni radio, per artista, genere musicale, album, a partire dalle canzono selezionate in precedenza e/o acquistate. L’applicazione è integrata con il personal assistant Siri e numersose funzionalità utili per l’ascolto in anteprima di brani musicali o album, per la selezione e per l’ascolto di brani o album simili a quello che si sta ascoltando, per eliminare da ogni ricerca e selezione un determinato tipo di canzoni o artisti e per configurare ogni singola stazione.

Pandora offre i podacast, l’integrazione don Facebook, la possibilità di usare il Music Genome Project per esaminare fino a 400 attributi musicali diversi (ritmo, tempo, tonalità, armonia vocale, ecc.) utili alla creazione di stazioni radio completamente personalizzate. Spotify offre un ampio catalogo, la gestione di Playlist, l’integrazione con Last.fm e i social network, applicazioni musicali, funzioni per la ricerca, la scoperta, la condivisione.

Tutte e tre le applicazioni prevedono il download delle canzoni ma mentre Pandora e Spotify hanno applicazioni Web, l’iTunes Radio ne è priva. Mentre l’applicazione di Apple è utilizzabile su dispositivi solo Apple come iOS, Apple TV, Mac e su Windows, Pandora è disponibile pratiacmente ovunque, iOS, Windows Phone, Android, Blackberry, Web OS (quello che ne rimane) ma anche su dispositivi media come Roku, Grace Digital e Sanyo. Può essere anche usata in auto come BMW, Lexus, Lincoln, Ford e molte altre marche. Spotify è disponibile su Windows, su piattaforme Mac e iOS, su Andorid e Linux, Blackberry e Symbian.

iTunes Radio e Pandora sono gratuite se si accettano le pubblicità oppure la prima costa 24,99 dollari all’anno e la seconda 36. Spotify gratuita offre un tempo di ascolto limitato a 10 ore. A pagamento per un uso illimitato il prezzo è di 4,99/9,99 dollari al mese.

Un altro elemento importante nella comparazione è la diffusione geografica delle tre applicazioni. iTunes Radio è disponibile globalmente, Pandora in USA, Australia e Nuova Zelanda e Spotify in un numero molto più vasto di paesi ( ad esempio Spagna, portogallo, Singapore, UK, Svizzera, Lettonia, Italia, ecc.)  ma non globalmente.

Una prima sommaria e incompleta comparazione evidenzia il minor costo della iTunes radio e la sua disponibilità su tutto il globo. Spotify offre maggiore versatilità con una opzione di abbonamento mensile. La radio in streamng di Apple è però disponibile solo su piattaforme Apple e utenti PC. Poco per una competizione a tutto tondo con un mercato sempre più Android e sulle cui piattaforme sono disponibili sia Pandora che Spotify.

* Per completare il quadro sulle solzuioni di streaming musicali suggeriamo un breve articolo pubblicato su wired.it.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


EiS Srl

Operiamo in ambito ICT come System Integrator presentando un’offerta costruita ad...

Vai al profilo

Merlino DreamLab

Merlino Dreamlab, realizza ebook interattivi multimediale per iPad e Tablet...

Vai al profilo

Digitelematica srl

Digitelematica è una software house già attiva in ambienti tradizionali (MF, As...

Vai al profilo

Roma4You

Roma4You è un progetto trasversale unico nel suo genere, contraddistinto da...

Vai al profilo