Novità APP /

Le applicazioni creative di Penguin Book

Le applicazioni creative di Penguin Book

14 Maggio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Penguin Group, una casa editrice internazionale nota per il suo catalogo internazionale sta cavalcando l’onda del tablet pubblicando numerose APP creative. L’ultima è Pocket Scavenger, dal libro omonimo.

Pocket Scavenger è l’ultima applicazione per iPhone, Ipad e mondo Android pubblicata da Penguin Book.  L’applicazione è la versione digitale del libro di Keri Smith “The Pocket Scavenger”, un testo che incoraggia ad usare in modo creativo il nostro sguardo sul mondo.  Con il libro cartaceo la creatività è di tipo manuale e si traduce nell’annotazione su una pagina bianca di annotazioni, disegni, schizzi che vengono alla mente in qualsiasi momento della giornata a seconda del contesto in cui ci si trova. Con la versione digitale in formato APP del libro, a fare da intermediario con la realtà esterna e da strumento di creatività è il dispositivo mobile.

L’applicazione Pocket Scavenger diventa il tramite dell’interazione, attraverso iPhone, iPad o dispositivo Android, con la realtà. Tutto ciò che l’utente deve fare è fotografare qualcosa che nel contesto in cui si torva lo ha colpito, incuriosito o interessato. Questo qualcosa può essere un oggetto specifico, una miniatura, uno spazio cittadino o un paesaggio, un particolare di qualsiasi cosa e molto altro. Ad investigazione completata l’applicazione carica l’immagine e la presenta all’interno di una mappa o spazio di lavoro che può essere rielaborata a piacere dando sfogo alla creatività e immaginazione personale del momento. L’applicazione non incoraggia solo la creatività ma anche la lettura e lo fa utilizzando giochi, esercizi ed altri strumenti didattici.

L’applicazione suggerisce all’utente uno sguardo laterale e non convenzionale delle cose che lo circondano e invita a scoprire nuovi collegamenti e significati per poi rielaborarli in modo creativo. Ad essere notati, ripresi, fotografati e poi rielaborati sono elementi unici e frutto della percezione personale del mondo. Si tratta di oggetti di tutti i tipi, da prodotti di un orto, a qualcosa che si trova solo in ambienti familiari a pagine di libro e molto altro. La parte più divertente viene dopo la memorizzazione e archiviazione delle immagini catturate. L’oggetto può essere alterato, inserito in contesti diversi, assumere forme, colori e personalità diverse, trasformarsi in autoritratto o quadro, in ritratto umoristico di un amico o in semplice schizzo per utilizzi futuri.

L’oggetto rielaborato e frutto della creatività individuale può essere condiviso attraverso Twitter e Facebook per la felicità di amici e conoscenti.

L’applicazione è la terza tratta dal lavoro di Kei Smith. Le due precedenti applicazioni “Wreck This App” e “This Is Not an App” sono state premiate dal successo di pubblico e dal numero di download.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Mavigex s.r.l.

Mavigex è una azienda nata come spin-off accademico e come tale incorpora i valori della...

Vai al profilo

ePERFECTMAGAZINE

eMAGAZINE - " cose che non leggi altrove" il FREE magazine che ti racconta di arte, moda...

Vai al profilo

Giacomo Balli

I'm a freelance developer based in Italy. Have my personal projects in the AppStore...

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo