Novità APP /

Per vendere, una APP non deve essere perfetta

Per vendere, una APP non deve essere perfetta

19 Aprile 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Ogni prodotto è come una pizza fatta da pasta e ingredienti. Se la pasta è buona molti si accontentano anche di una semplice margherita. Gli ingredienti possono essere tranquillamente essere provati e gustati successivamente.

Molte aziende e sviluppatori alle prese con lo sviluppo di nuove applicazioni, si preoccupano di implementare prodotti completi in tutto.  Ma questo, se l’idea è buona, non è, in realtà, necessario. Basta puntare sul valore minimale dell’applicazione che potrebbe incontrare il gradimento del consumatore e del mercato al quale è proposta.

La cosa sembrerebbe contro-intuitiva, Chi è che non vuole avere il prodotto perfetto e capace più di altri (quelli della concorrenza) di soddisfare i bisogni o fare la felicità dei propri clienti? In realtà la rapidità del mercato, i cambiamenti continui di tendenze e gusti del pubblico, l’elevata creatività che in un mercato globale fa nascere ideee e realizzazioni tra loro simili, ebbene tutte queste cose messe insieme suggeriscono di andare online prima possibile. Per farlo meglio impostare fin dall’inizio lo sviluppo sugli elementi essenziali ( ciò che è necessario per caratterizzare un prodotto) della propria applicazione e, dopo la pubblicazione, usarli per la promozione e per anticipare e raccontare le funzionalità future (nice to have) che arriveranno.

Nel caso di una APP per ecosistemi Mobile è sbagliato investire eccessivamente sulla componente grafica e di interfaccia utente, così come non è necessario avere l’applicazione pubblicata sugli store di Apple e di Google contemporaneamente. Nell’implementare la logica e le componenti software dell’applicazione non è necessario prevedere notifiche push per ogni cosa, attivare la cache per qualsiasi contenuto o disegnare una logica di navigazione legata a pochi tap o click.

perf

Cercare di attrezzare l’applicazione con il meglio della tecnologia e il massimo delle funzionalità può diventare eccessivamente costoso e rallentare il processo di pubblicazione e marketing del prodotto. Se l’applicazione si basa su una idea vincente il consumatore è sicuramente disponibile a scaricarla o acquistarla anche nella sua versione minimalista iniziale. E sarebbe anche estremamente interessante vedere la propria APP minimalista avere successo e generare fatturato e utili nella sua prima versione pubblicata e distribuita.

Probabile che non tutti condividano un approccio di queto tipo e sarebbe interessante sentorne le ragioni!

Chi condivide può rivedere i piani per lo sviluppo delle sue APP sulla base di ciò che è necessario verso quello che sarebbe meglio o fantastico avere! Ciò che importa è mantenersi focalizzati sul cliente e i suoi bisogni e di soddisfarli con gli aggiornamenti e le versioni successive.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Algos

Software house milanese specializzata in sviluppo di applicazioni gestionali...

Vai al profilo

PalmoLogix

PalmoLogix is a privately held software company and technical consultancy located in...

Vai al profilo

Giemme informatica srl

Software house di ventennale esperienza, nel corso degli anni, Giemme ha individuato il...

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo