Novità APP /

Poesia interattiva con iPad

Poesia interattiva con iPad

02 Luglio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Che l'iPad si prestasse a molte forme di sperimentazione è noto. Fin dal suo annuncio creativi, artisti, professionisti della comunicazione e del design hanno eletto il tablet come nuovo media per sperimentare la loro creatività e capacità innovativa. Molte di queste creazioni son interattive in natura. Ora è la volta della poesia, con una nuova applicazione che permette all'utente di diventare poeta!

L'idea è del poeta Jason Lewis, un professore della facoltà di Design and Computation dell'università Concordia in Canada, che ha creato un nuovo progetto P.o.E.M.M. (Poems for Excitable [Mobile] Media) e pensato di utilizzare i nuovi media per la creazione di dieci nuove applicazioni di poesia che permettopno l'interazione dell'utente.

L'idea è di creare poesie utilizzabili sui nuovi dispositivi touch, siano essi grandi disply da conferenza/evento o sempli display dalle dimensioni ridotte di un dispositivo mnobile.

Secondo Lewis il progetto non sarebbe stato possibile senza i nuovi schermi touch. La poesia è una esperienza intima che si perde quando la lettura viene fatta attraverso lo schermo di un personal computer. I display touch eleiminano invece la frattura tra utente e dispositivo, e creano nuove forme di intimità, prossimità e interazione tra lettore e autore.

 

 

Smooth Second Bastard at Vital to the General Public Welfare.2 from Obx Labs on Vimeo.

Il progetto attuale, nato nel 2007, comprende per il momento quattro applicazioni: What They Speak When They Speak To Me, Buzz Aldrin Doesn’t Know Any Better, The Great Migration, and Smooth Second Bastard.

La prima versione della pplicazione è stata creata per contenere l'opera di Lewis, le versioni successive saranno in grado di ospitare testi e poesie di altri autori.

Le applicazioni sono state create in collaborazione con Bruno Nadeau e permettono ai lettori di interagire con il testo del poema o della poesia. Nelle pprossime versioni l'utente potrà aggiun gere proprie parole o testo, utilizzare feed Twitter èer generare nuovi flussi poetici e giocare con le parole, comporre nuovi poemi e organizzarne la visualizzazione nelle varie componenti dello schermo.

Tag
comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


D'Uva Workshop

E' un'azienda che produce audioguide, videoguide, totem multimediali, applicazioni e...

Vai al profilo

Mavigex s.r.l.

Mavigex è una azienda nata come spin-off accademico e come tale incorpora i valori della...

Vai al profilo

Terra dei colori

Storia interattiva, destinata sia ai bambini che ai più grandi La storia di...

Vai al profilo

PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo