Novità APP /

Sei distratto? Alcune App ti aiutano a non perdere tempo.

Sei distratto? Alcune App ti aiutano a non perdere tempo.

27 Ottobre 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Dispositivi mobili, Internet e APP sono tutti potenti strumenti di distrazione di massa. Cosa si può fare per mantenersi concentrati? La soluzione più semplice è spegnere tutto. In alternativa si può ricorrere ad APP nate appositamente per ridurre le nostre distrazioni.

E' caratteristica di molte persone spostare in là nel tempo attività o scelte che potrebbero essere fatte sul momento. E' una pratica di procrastinazione determinata da mille motivi ma più frequentemente da pigrizia, indolenza o dalla mancata concentrazion necessaria a portare a termine un compito o una attività.

Per chi è abituato a procrastinare ma anche a tutti gli altri la tecnologia Mobile delle APP offre alcune soluzioni. Non potrebbe essere diversamente visto che le nuove soluzioni tecnologiche aspirano a colonizzare l'intera nostra vita attraverso proposte a cui non possiamo resistere.

Nella forma di aiuto o assistente personale le nuove APP, dopo che sono installate su un dispositivo mobile o su un computer, sono in grado di monitorare i nostri comportamenti e di agire in modo da aiutarci a rimanere concentrati, a non rinviare a domani ciò che possiamo fare oggi e a impedirci di perdere tempo prezioso con Internet o con le tecnologie.

Una APP, denominata Mamma Urlante (Yelling Mom), ci impedisce di buttare il nostro tempo online attaccati ad un videogioco. Lo fa con una voce femminile urlante che sgrida il comportamento che manifesta una eccessiva dipendenza dal gioco. Ci sono APP come Procrastinator, Self Contrl e Finish che agiscono a livello motivazionale inviando notifiche di alert con l'obiettivo di mantenere alta l'attenzione sulle cose da fare o segnalando che si sta perdendo troppo tempo in alcune attività come la lettura della posta elettronica, la navigazione in rete, ecc.

Per chi ha fatto della prcrastinazione un'arte e per chi ritiene che non tutto il tempo debba necessariamente essere tradotto in lavoro e produttività, ha la possibilità di evitare il download e di continuare a perdere il suo tempo o a dedicarlo come se il tempo non esistesse.

I procrastinatori fondamentalisti, nel caso volessero trovare un rimedio alla loro arte di dilazionare nel tempo ogni cosa che potrebbero fare oggi, hanno sempre come unica soluzione un blackout tecnologico completo. Si spegne tutto, ci si distacca da smartphone, tablet e personal computer e si sperimenta in modo nuovo lo scorrere del tempo e la sua lentezza analogica nella speranza di trovare la motivazione giusta per non procrastinare.

Buona fortuna!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


B p 2 srl

Dal 2001 Bp 2 offre la piu ampia scelta di software gestionale online per le aziende e la...

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo

Temovo

Siamo un’azienda italiana che guarda al business in maniera internazionale. Ci...

Vai al profilo

AteneoWeb S.r.l.

AteneoWeb è un circuito di Professionisti (dottori commercialisti, consulenti del...

Vai al profilo