Novità APP /

Sviluppare una APP è facile, produrne una di qualità difficile!

Sviluppare una APP è facile, produrne una di qualità difficile!

16 Maggio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Avere una buona idea non è sufficiente. Bisogna disporre delle competenze adeguate e soprattutto avere la capacità di pianificare con cura l’intero processo di sviluppo. Senza pianificazione tutto può diventare complicato e molto costoso.

La riflessione vale per applicazioni sviluppate per il mercato consumer ma in particolare per quelle business e sviluppate per rendere Mobile, più efficienti e produttivi processi e attività aziendali. La pianificazione riferita alle APP per il consumatore è importante per riuscire a conquistare e poi mantenere la sua fiducia nel tempo e garantirgli aggirnamenti e servizi di supporto adeguati a soddisfare i suoi bisogni. Quella riferita alle aziende obbliga prima di tutto a rivedere le pratiche in atto e legate ad applicazioni tradizionali, a competenze e a risorse umane non più adeguate ad affrontare le novità emerse con le tecnologie Mobile.

Per il momento buona parte del software per la mobilità aziendale è arrivato in azienda grazie alle pratiche BYOD del personale che hanno introdotto in azienda nuovi dispositivi e nuove applicazioni. Queste pratiche hanno suggerito fin dall’inizio il bisogno di maggior controllo e gestione ma anche l’opportunità di sviluppare nuove applicazioni mobili aziendali. Passare dalla percezione di una opportunità allo sviluppo vero e proprio non è però così semplice. I bisogni e le necessità di un utente Mobile sono diverse da quelle di un utente di applicazioni tradizionali. L’utente Mobile è meno tollerante rispetto a lacune e carenza di prestazioni delle applicazioni e non accetta sorprese.

Le aziende intenzionate ad implementare piani di mobilità aziendale devono pertanto avere chiaro che la scelta Mobile non significa replicare l’esperienza desktop su smartphone e tablet. Sui dispositivi mobili gli utenti non hanno bisogno dell’inetro set di programmi e funzionalità disponibili sul desktop PC ma sono più interessati alla usabilità e alle prestazioni. Gli utenti Mobile sono più focalizzati nei loro bisogni e amano interfacce intuitive e semplici da usare. Ciò che conta è poter usare al meglio poche funzionalità che averne a disposizione diverse ma irraggiungibili e difficili da utilizzare.

Prima di sviluppare una nuova applicazione è fondamentale per ogni azienda verificare qualità e livello di conoscenze tecniche in termini di linguaggi di sviluppo. Ogni piattaforma richiede l’uso di linguaggi e SDK diversi, Objective C per iOS e Java per Android. Le conoscenze disponibili in azienda sono determinanti nel condizionare non solo la bontà del risultato finale ma anche l’approccio e il processo di sviluppo. In assenza di skill adeguati possono essere usati tool come PhoneGap che automatizzano l’intero processo di sviluppo ma prima di ricorrervi è meglio verificare quanto e se sia conveniente puntare su uno sviluppo rapido a scapito del risultato, della qualità e della soddisfazione dell’utente. Spesso nella pratica il ricorso a PhoneGap può rivelarsi più costoso di uno sviluppo fatto in casa o affidandosi a società esterne. Soluzioni come PhoneGap sono attrattive ma rischiano di portare a scarsi risultati e a  non soddisfare i bisogni dell’utente che si ‘vendicherà’ con recensioni e passaparola negativi. Una alternativa a PhoneGap per aziende che puntano ad applicazioni multi-piattaforma è Appcelerator ma anche per questo strumento di sviluppo valgono le stesse considerazioni fatte per PhoneGap.

Nelle fasi di pianificazione e decisionali finalizzate allo sviluppo di una applicazione, una riflessione importante è quella relativa alla scelta della piattaforma di sistema operativo. L’alternativa è lo sviluppo di Web APP con HTML5. La scelta della piattaforma incide su vari aspetti quali la disponibilità di applicazioni pubbliche, la pratica del BYOD, la maggiore o minore possibilità di personalizzazione e integrazione delle applicazioni e la soddisfazione dell’utente. Una riflessione a sé merita il fatto che, nonostante iPad e iOS rimangano le piattaforme Tablet più richieste, Android sta crescendo in modo esponenziale nel mondo degli smartphone e conquistando fette importanti duello tablet.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ItacaSoft

ItacaSOFT è uno studio professionale di sviluppo software che progetta e realizza...

Vai al profilo

Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

New Amuser s.r.l.

Software developer, sono laureato in informatica curriculum " Sistemi e Reti...

Vai al profilo

DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo