A scuola con il tablet /

Previsioni 2014: un iPad/tablet gigante come banco di scuola

Previsioni 2014: un iPad/tablet gigante come banco di scuola

30 Dicembre 2013 Redazione
Redazione
Redazione
share
E se il tablet si allargasse fino a diventare una specie di banco scolastico multimediale, interattivo e trasportabile? Sembra fantascienza ma non lo è. I primi prototipi potrebbero già vedere la luce nel 2014 e dare vita a sperimentazioni concrete nelle classi scolastiche straniere e forse anche italiane. Il primo tablet 'mostro' potrebbe essere l'iPad gigante, di cui molte indiscrezioni parlano. Il nuovo modello di iPad dovrebbe avere un display da 12.9 pollici ed essere finalizzato a scopi educazionali e scolastici.

Dopo iPod, iPhone, e iPad potrebbe essere la volta di un iPad gignate. Una evoluzione della specie in termini dimensionali, funzionali e di destinazione di scopo. Il nuovo iPad, proprio perchè più grande, sarà meno trasportabile, più pesante e più grande ma anche focalizzato in mercati e ambiti di utilizzo precisi come quello scolastico.

Questo raccontano le ultime indiscrezioni sulle intenzioni di Apple e sui nuovi prodotti in arrivo.

Le indiscrezioni, come spesso succede, provengono da fonti asiatiche e precisamente da Digitimes che prevede l'inizio della commercializzazione del nuovo tablet nella seconda metà del 2014.

Le opinioni espresse sulla notizia dagli osservatori del mercato tecnologico sono contrastanti. Alcuni ad esempio ritengono che il costo del nuovo dispositivo e le sue dimensioni lo rendono impraticabile per le famiglie (costi) e per i ragazzi (tarsportabilità).

 

 

Per lo studente l'elemento fondamentale del tablet è la sua trasportabilità. Un tablet leggero, sottile e dalle dimensioni perfette per un alloggiamento comodo in uno zainetto ha rappresentato una vera e propria rivoluzione. Poter trasportare a casa il proprio strumento di studio e usarlo in modo efficace in aula rappresenta una evoluzione importante dal punto di vista dell'organizzazione della classe, della didattica e della interazione e lavoro di gruppo tra compagni di classe.

Un tablet pesante e poco trasportabile potrebbe essere poco appetibile per ragazzi abituati a portarsi a casa il loro strumento tecnologico ma potrebbe anche diventare oggetto di nuove ed importanti sperimentazioni in classe, con nuove applicazioni e utilizzi.

L'indiscrezione di Digitimes però indica un possibile percorso futuro ricco di potenzialità didattiche e di apprendimento e di nuove opportunità. Un tablet gigante potrebbe infatti 'sostituire' il banco scolastico attualmente in uso e/o trasformarlo in una lavagna interattiva personale a completa disposizione di ogni singolo studente.

Il nuovo iPad potrebbe essere prodotto da Quanta. Il produttore asiatico dvrà affrontare non pochi problemi.Il disegno industriale, la produzione e l'assemblaggio di un tablet da 13 pollici non sarà particolarmente semplice. Non è un caso che fonti Quanta indichino fin d'ra una disponibilità limitata di prodotti di questo tipo.

 

Difficile pensare che un prodotto di questo tipo possa raggiungere rapidamente le classi delle scuole italiane, sia per i costi che per le carenze in termini di connettività, applicazioni e infrstrutture informatiche/tecnologiche scolastiche.

Un tablet gigante può però diventare l'opportunità per nuovi investimenti e progetti capaci di trasformare e di innovare il modo con cui si fa scuola in Italia.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Appspa - Sviluppo App Personalizzate

Sviluppiamo l'app personalizzata per il tuo business! L'app che realizzeremo per te ti...

Vai al profilo

ItacaSoft

ItacaSOFT è uno studio professionale di sviluppo software che progetta e realizza...

Vai al profilo

New Amuser s.r.l.

Software developer, sono laureato in informatica curriculum " Sistemi e Reti...

Vai al profilo