A scuola con il tablet /

La tecnologia fa parte della quotidianità degli studenti. Scuola e tecnologia, parlano gli insegnanti [3].

La tecnologia fa parte della quotidianità degli studenti. Scuola e tecnologia, parlano gli insegnanti [3].

10 Settembre 2014 Redazione
Redazione
Redazione
share
Dalla terza intervista con gli inseganti su scuola e tecnologia, emergono le difficoltà di una scuola italiana alle prese con mancanza di risorse e problemi organizzativi e infrastrutturali. Secondo Maria Cristina Cristini servirebbero soldi ma soprattutto soldi ben spesi.

Se sei un/a insegnante e vuoi contribuire e partecipare alla iniziativa di SoloTablet puoi contattarci a questo indirizzo. Ti verranno inviate le domande utili a comporre l'intervista.

Per l'anno scolastico 2014 propongo a tutti gli inseganti  il mio ebook 'Tablet a scuola: come cambia la didattica'.


Cosa pensa delle nuove tecnologie e che tipo di relazione intrattiene con esse nella sua vita individuale e professionale?

    Utilizzo  sistematicamente computer e smartphone per : navigare ( cercare informazioni e notizie , scaricare posta , effettuare operazioni bancarie  , fare acquisti ,entrare in facebook ecc…) , comunicare , annotare ( anche la lista della spesa ) . Uso principalmente il computer per lavorare : cercare informazioni, idee, spunti, immagini , video e poi preparare lezioni, schede operative , test ecc.. ) . Non posseggo un mio tablet personale , ma se necessario ne uso uno “ di famiglia” .

      È favorevole all’introduzione di tablet e applicazioni mobili in aula?

        Sono favorevole perché fanno parte della quotidianità dei ragazzi e possono accrescere interesse e motivazione , ma prima di tutto occorrerebbe una formazione degli insegnanti sull’uso  degli ultimi device tecnologici e in particolare  sulla didattica con tablet e smart phone (per quali obiettivi , cosa si può fare in termini pratici , con quali app, , l’apprendimento cooperativo ecc..) .

          Secondo alcuni la scuola italiana è ricca di risorse, professionalità e competenze ma è mal organizzata e soprattutto incapace di sfruttare le nuove tecnologie. Lei cosa ne pensa? Quali potrebbero essere, secondo lei, le strategie e i programmi da implementare?

            Molti strumenti tecnologici presenti nelle scuole sono obsoleti o non ci sono soldi per la manutenzione o non dialogano tra  di loro ( per es le LIM : Lim Promethean , Smart , Smart Board ecc., che finiscono di fatto per essere usate solo come proiettori ) , o sono insufficienti  ( la maggioranza delle classi non sono dotate di LIM) ) .Tutto ciò , unito spesso a difficoltà di connessione , scoraggia molti insegnanti. I più ostinati portano quotidianamente a scuola i propri strumenti   (il proprio portatile o tablet , anche per velocizzare la compilazione del registro elettronico , le proprie casse audio , il proprio microfono, persino le proprie prese multiple e i propri adattatori ) .

            Servono prima di tutto soldi e soldi ben spesi (molti acquisti sono stati il frutto di scelte sbagliate per incompetenza) e dotazioni in ogni classe , non solo in apposite classi in cui spostarsi ( il laboratorio di informatica o l’aula tablet ecc..) .

              Ha già sperimentato il tablet in classe? Ci potrebbe raccontare qual è stata la sua esperienza personale e didattica?

                Non ancora , ma ho letto dei testi sull’argomento e , visto che il mio DS ha acquistato dei tablet ,  credo che proverò . Ma proverò da autodidatta poiché non ho mai ricevuto una formazione specifica sulla didattica con le applicazioni mobili.



                 Profilo professional di MARIA CRISTINA CRISTINI

                  scuola in cui insegna, IC PANICALE TAVERNELLE , TAVERNELLE (PERUGIA)

                  materie di insegnamento LINGUA INGLESE

                  riferimenti internet (siti, anche della scuola…) http://www.istitutocomprensivopanicale.it/ita/

                  web (social network) https://www.facebook.com/mcristina.cristini

                   

                   


                   

                  Per comunicare con noi e chiedere di essere intervistati: c.mazzucchelli@libero.it , Cell. 3482511619, www.solotablet.i

                  comments powered by Disqus

                  Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

                  Cerca nel nostro database


                  PalmoLogix

                  PalmoLogix is a privately held software company and technical consultancy located in...

                  Vai al profilo

                  100 Things App e giochi per Bambini Genitori e Nonni

                  La vita di per sé è la favola più fantastica! (Andersen) Anche noi da bravi danesi...

                  Vai al profilo

                  Droidcatalogue

                  Droidcatalogue è un'azienda giovane e tutta italiana. Nata nel 2012 grazie alla...

                  Vai al profilo

                  Synesthesia srl

                  Synesthesia si occupa di Information Technology da oltre un decennio. Diamo vita alle...

                  Vai al profilo