A scuola con il tablet /

Les jeux sont faits, il libro è battuto.

Les jeux sont faits, il libro è battuto.

06 Novembre 2011 Redazione
Redazione
Redazione
share
La scuola francese si prepara a introdurre i tablet nelle scuole.

Nel nostro viaggio ideale, tra i banchi di scuola del mondo, ci fermiamo questa volta in Francia.

Un Paese che non ha di certo le problematiche economiche-sociali di Russia e Corea del sud ma che diventa un caso se si analizzano le modalità che si stanno attuando per “modernizzare” la didattica attraverso i nuovi strumenti tecnologici.

Infatti, in questo caso l'idea di introdurre i tablet nelle scuole , giunge non solo dallo Stato attraverso il Ministro della pubblica Istruzione, ma anche da un privato come l'azienda Archos.

Partiamo da quest'ultimo esempio.

L'Archos è una delle aziende leader nella produzione di nuove tecnologie.

I suoi sono generalmente prodotti caratterizzati, oltre che da un buon livello qualitativo, anche da prezzi modici. Ed è il prezzo quello che colpisce nella proposta che l'Archos lancia sul mercato francese.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

Un'idea commerciale studiata ad hoc per il mondo della scuola, che propone non solo un tablet a prezzi low cost ma anche un abbonamento internet.

Con soli 50 centesimi al giorno, i ragazzi di ogni ordine e grado, avranno la possibilità di avere un tablet di ultima generazione, e non solo. Infatti il pacchetto per gli studenti francesi prevede anche la connessione internet libera stipulando un semplice abbonamento (della durata presumibile di 24 mesi).

Un offerta il cui importo si aggirerà intorno ai 365 euro. Un prezzo importante ma allo stesso tempo irrisorio se si pensa al cosiddetto “caro libri” che ogni anno grava maggiormente sul bilancio famigliare.

L'interesse verso l'utilizzo dei tablet nella scuola non viene solo dai privati ma anche dallo Stato.

È lo stesso Ministro dell'Istruzione Laurent Wauquiez, che sostenuto dall'operatore Orange fa concorrenza all'offerta di Archos.

La proposta è quella di offrire la possibilità di utilizzare un tablet (nello specifico un iPad2 o un Samsung Galaxy Tab) ad un euro al giorno per due anni, con la possibilità di accesso alla rete internet.

La Francia è di certo uno dei mercati più floridi per la tecnologia tablet.

Sintomatica è la scelta di Amazon di puntare sul paese oltralpe lanciando un Kindle store tutto francese con più di 825.000 titoli in lingua francese consultabili sui suoi tablet.

Stiamo a vedere come si evolverà un mercato così vicino per caratteristiche e strutture al nostro.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Paolo Conte

Sviluppo professionalmente applicazioni Android per terzi o di mia iniziativa. Da...

Vai al profilo

SAYSOON S.r.l.

SAYSOON è la nuova Mobile Innovation Solution Factory, start-up del Gruppo GMDE...

Vai al profilo

Soft! e Oscar

Siamo un Team, con sede in Abruzzo, che si occupa della pianificazione, progettazione e...

Vai al profilo

Giorgio Peressin

Dedico il mio tempo alla mia passione: sviluppare app.

Vai al profilo