A scuola con il tablet /

Liceo Lussana, benefici e vantaggi dall'introduzione del tablet

Liceo Lussana, benefici e vantaggi dall'introduzione del tablet

12 Marzo 2012 Redazione
Redazione
Redazione
share
I blilanci per la scuola di Lussana si sono fatti a chiusura dell'anno che ha visto l'introduzione dell'iPad sui banchi della 4L. Da quell'esperimento non sono derivati solo banefici e vantaggi ma anche interessanti nuove iniziative, utili a condividere conoscenza e buone pratiche seguite.

Il bilancio del progetto che al Liceo Lussana di Bergamo ha sostituito libri di testo e quaderni con 17 iPad e 6 eReader è facilmente valutabile intervistando gli allievi della 4ªL, che usano l’iPad in classe. La loro  produttività e soprattutto i loro risultati sono migliorati in tutte le materie rispetto al primo quadrimestre dell’anno precedente.

La protaginista e coordinatrice del progetto è l'insegnante di lettere Dianora Bardi ed ha coinvolto altri otto docenti.

Nell’intervista che potete vedere di seguito nel video pubblicato anche su Youtube, la professoressa Bardi evidenzia i tre punti cardini dell'intero progetto che ne hanno fatto un caso di studio e di riferimento per altre realtà didattiche italiane.

L'introduzione del tablet in classe ha creato forte motivazione da parte degli studenti che si sono sentiti coinvolti in prima persona nel progetto educativo sviluppato secondo una didattica da laboratorio che punta a sviluppare la capacità di comunicare e interagire attraverso mezzi di comunicazione tradizionali e innovativi con l'obiettivo di formare e sviluppare nuove competenze e conoscenze.

La partecipazione al progetto da parte dei ragazzi ha fatto la differenza dimostrando come mentre la scuola italiana è rimasta indietro rispetto alle nuove tecnologie, non lo sono gli studenti, appartenenti a generazioni che sono nate su internet e che vivono da sempre immersi nella tecnologia. mobile e sociale del web. Questa esperienza acquisita e conoscenza degli studenti ha finito per facilitare i docenti nell'uso della tecnologia ma anche nello sviluppo di nuove forme di didattica che hanno a loro volta facilitato l'apprendimento.

Il terzo elemento rilevante del progetto è stata l'introduzione in scuola di una spinta all'innovazione che ha coinvolto i docenti 'obbligati' ad apprendere nuove conoscenze tecnologiche e a sperimentare nuove forme di didattica.

Per chi volesse saperne di più può ora visitare il progetto online Sperimentando, uno spazio in rete usato dai docenti coinvolti nel progetto per creare un vero e proprio diario di viaggio con il quale sono state raccontate le cose fatte in 25 settimane di sperimentazione e messi a disposizione tutti i materiali prodotti. Il progetto è servito infatti anche alla produzione di 15 ebook realizzati con i ragazzi su diverse materie, l’analisi di 80 applicazioni iPad di cui 20 selezionate, alcune lezioni registrate per iPad e trasformate in formato mp3, scaricabili anche per pc, e il materiale didattico realizzato dagli studenti, reso disponibile su un canale di youtube.

La valenza del progetto di Lussana è diventato oggetto di molta narrazione in rete per aver costruito una referneza frutto di buone pratiche che sono servite a produrre nuove conoscenze e a far crescere nuove competenze. Sperimentazione e buone pratiche che sono già analizzate e replicate in molte altre scuole italiane. Tanti esperimenti, diversi da quello del liceo di Bergamo perchè personalizzati su esigenze specifiche e progetti ad hoc, scolastici, didattici, tecnologici ecc.

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Nex Mobile Apps

Vai al profilo

Cidroid

Cidroid nasce inizialmente come divisione di Nexus s.r.l., un’azienda che opera dai...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo

Vincenzo Falanga

Mi chiamo Vincenzo Falanga e la mia professione è l'innovazione! Tutto ciò che...

Vai al profilo