A scuola con il tablet /

Smartphone fonte di distrazione

Smartphone fonte di distrazione

14 Luglio 2015 Redazione
Redazione
Redazione
share
Uno studio di National Science Foundation ha esplorato l’uso che i ragazzi fanno a scuola dei loro dispositivi mobili. Lo studio ha coinvolto un campione di studenti che non avevano mai usato uno smartphone e ai quali è stato dato in uso il dispositivo per un anno.

Al termine dell’anno gli studenti hanno indicato un cambiamento radicale nel loro modo di studiare. Prima di possederne uno la maggioranza degli studenti riteneva che lo smartphone li avrebbe aiutati nello studio. Dopo un anno in possesso di uno smartphone e lasciati liberi di usarlo a scuola come volevano, gli stessi studenti hanno rilevato la sua negatività ai fini dell’apprendimento.

Benchè giudicato favorevolmente per la sua capacità di favorire l’apprendimento informale e l’accesso alle risorse della scuola, lo smartphone è stato ritenuto fonte di distrazione e un concorrente rispetto ai requisiti necessari ad un buon apprendimento in classe.

La ricerca condotta all’interno di una università dalla National Science Foundation fornisce utili indicazioni all’uso della tecnologia a scuola anche se non ha analizzato l’utilizzo organizzato e strutturato dei nuovi dispositivi in classe. Quando questi dispositivi sono usati con obiettivi didattici ben definiti possono avere vantaggi concreti e migliorare l’esperienza di apprendimento dello studente.

Lo studio ha permesso di confermare come venga usato lo smartphone dai ragazzi e quali applicazioni vengano usate più frequentemente. Il 65% degli studenti usa il suo dispositivo per accedere portali di social networking, per giocare, per scambiare messaggi e per comunicare.

Basterebbe quindi impedire che i ragazzi di accedere a Facebook, Twitter, AnfryBirds, ecc.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Mobile App

Mobile app offre una serie completa di apps per tablet e smartphone B2B e B2C, la sua b.u...

Vai al profilo

Michael Rovesti

Mi chiamo Michael Rovesti sono un developer alle prime armi di Reggio Emilia questa è la...

Vai al profilo

Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Techmobile

Vai al profilo