A scuola con il tablet /

Tablet a scuola, cosa fanno gli altri

Tablet a scuola, cosa fanno gli altri

28 Novembre 2013 Redazione
Redazione
Redazione
share
Mentre la scuola italiana stenta a comprendere ruolo e importanza delle nuove tecnologie, altre nazioni investono. E’ il caso del Brasile che ha deciso di acquistare e distribuire 500.000 tablet ai suoi insegnanti a partire da inizio anno 2014.

Il piano è stato rivelato alla stampa dal ministro della pubblica istruzione e prevede la distribuzione di quasi 500.000 tablet agli insegnanti delle scuole pubbliche dal seso al nono grado.

I tablet che verranno distribuiti saranno da 7 e 10 pollici e sono prodotti da produttori localim Positivo e Digibras. Ogni dispositivo da 7 pollici ha un costo di 130 dollari mentre quello da 10 di 200 dollari. Nessuna informazione è stata fornita sulla percentuale di insegnanti che verrà in possesso di un tablet.

Come succede anche in Italia, il piano pre-annunciato dal ministro deve ora passare attraverso le maglie decisionali del governo e del parlamento e poi dei governi federali delle varie regioni del paese. Quest’ultime saranno responsabili della gestione dei bandi di gara e delle relazioni con i fornitori.

Una volta deciso il piano dovrà fare i conti con l’arretratezza tecnologica in alcune aree del paese per la mancanza di adeguate infrastrutture e soprattutto di un adeguato livello di connettività e diffusione del Wi-Fi.

Nel 2012 i tablet distribuiti a 600 scuole brasiliane e sempre prodotti da Positivo e Digibras sono stati 60.000 con un investimento di 85 milioni di dollari.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


D'Uva Workshop

E' un'azienda che produce audioguide, videoguide, totem multimediali, applicazioni e...

Vai al profilo

Omigrade s.r.l.

Omigrade è una società nata dall’idea e dalla volontà di un gruppo di...

Vai al profilo

Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

MDeeS

software,house,sviluppo,divertimento,per sempre

Vai al profilo