Approfondimenti /

Marketing e promozione di applicazioni (APP) Mobile. Consigli di SoloTablet agli sviluppatori!

Marketing e promozione di applicazioni (APP) Mobile. Consigli di SoloTablet agli sviluppatori!

25 Marzo 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Non tutto ciò che luccica è oro. Il mercato delle APP è sfavillante e ricco di opportunità ma non per tutti. Le nuove APP continuano a crescere ma sono relativamente poche quelle che sopravvivono, hanno successo ed arricchiscono coloro che le hanno create. Dopo due anni di sperimentazioni dall'arrivo del'iPad, è utile una riflessione e forse anche fare una pausa. Non per uscire dal mercato ma per starci (ritornarci) con nuove strategie, nuovi programmi e iniziative e con maggiore successo di pubblico e di guadagno.

Introduzione

Avete avuto una grande idea  e avete deciso di investire nello sviluppo di una APP (iOS, Android, Windows 8, BlackBerry, Linux)? Bene, buona idea ma SIETE SICURI DI POTER GUADAGNARE?

App Marketing: lo sviluppo non è che l'inizio - un e-book di Carlo Mazzucchelli - rivolto a giovani startupper con grandi idee e pochi budget, a singoli sviluppatori molto tecnici e poco commerciali, a piccole aziende senza uffici marketing e dipendenti da agenzie esterne per le loro attività marketing, comunicazionali e promozionali, a giovani esperti di marketing impegnati sul mercato Mobile e a singoli professionisti alla ricerca di opportunità di business e lavorative in un mercato tecnologico in continua evoluzione.

Se siete onesti con voi stessi sapete bene che l’obiettivo è molto difficile se non impossibile da raggiungere e che avere successo non è così semplice così come è alto il rischio di aver buttato denari e tempo e aver sprecato risorse (quante sono le società che hanno sviluppato una APP per il CRM, per la gestione di Cataloghi e quante si sono affermate?). L'aver avuto una grande idea e aver trovato il budget adeguato per implementarla è solo il primo passo necessario per avere successo.

[ Sui temi e sugli strumenti suggeriti in questo documento ci piacerebbe ricevere i feedback di sviluppatori e aziende che hanno investito negli ultimi due anni nello sviluppo di APP. Vogliamo raccontare buone pratiche, casi di successo e strategie che li hanno resi possibili, approcci di mercato e iniziative marketing, strumenti usati, ecc. - scriveteci a: marketing@solotablet.it, per essere intervistati o per inviarci un vostro contributo ]


 

Sullo stesso argomento e con la collaborazione di 100+ protagonisti del mercato Mobile italiano delle APP, intervistati da SoloTablet:

Non esistono strade predefinite o ricette perfette.

Solo una strategia mista, tante buone pratiche e un pò di fortuna può permettere di emergere dall'oscurità ma soprattutto dal 'pagliaio' che ormai è diventato ogni singolo APP store.

L’unica cosa certa è la necessità di una qualche forma di strategia marketing, meglio se mista e capace di tenere conto di elementi diversi combinati e integrati tra di loro.  Una strategia vincente non può prescindere da:

  • iniziative che anticipano e preparano il rilascio dell'applicazione e finalizzate a far crescere la curiosità e l'interesse
  • e nuove iniziative da implementare subito dopo la pubblicazione dell'APP e la ricezione dei primi feedback con lo scopo aggiustare il tiro, creare nuove narrazioni e far percepire nuovo valore (compelling reason to buy)

 

    Il piano di lancio completo di una applicazione deve prevedere quanto meno ciò che segue:

    • la validazione dell’idea alla ricerca di audience potenziali esistenti ( la classica e buona pratica della segmentazione e del posizionamento)
    • l’ottimizzazione della presenza sullo store (visibilità ricerca, parole chiave, descrizione ecc.),
    • l’aggiustamento dei messaggi e il lodo adeguamento in base ai feedback ricevuti
    • l’uso dell’applicazione stessa come veicolo e risorsa marketing ( componente grafica e visuale, navigazione, funzionalità, interazione, ecc.),
    • la costruzione di una presenza online e di comunità online ( sito web, pagine social Facebook, Linkedin ecc.),
    • la definizione delle adeguate ‘call to action' ( le modalità con cui si vuole conversare e interagire con gli utilizzatori dell'applicazione)
    • strumenti per la raccolta di feedback ( non solo sull’applicazione ma anche sul vostro marketing e approccio commerciale)
    • iniziative ( uso di piattaforme come Ooomf o campagne di crowdfunding) atte a dare risposte adeguate,
    • iniziative volte ad interagire con altri sviluppatori,
    • inizitaive focalizzate ad attirare l’attenzione della stampa per avere una copertura adeguata,
    • predisposizione di un video-demo per la promozione su YouTube,
    • partecipazione ad eventi pubblici e seminari per presentare la propria APP.

     

    Infine se pensate che dopo aver implementato il vostro piano marketing siete nella posizione giusta per rilassarvi, vi sbagliate. La comunicazione che funziona è quella perseverante nel tempo e il vero marketing non ha mai termine. Ogni aggiornamento, aggiunta o modifica meritano nuove iniziative ad hoc per far conoscere agli utilizzatori acquisiti e ai clienti potenziali le novità e l’investmento che si sta continuando a fare per soddisfare i loro  bisogni e dare risposte ai loro feddback e nuove richieste.

    Un aiuto importante nel predisporre e validare [va-li-dà-re] (vàlido - Verificare la validità) la propria strategia può venire dallo studio della concorrenza e dalla conoscenza delle strategie, degli approcci e delle pratiche che altri hanno pensato e praticato. Questo studio è possibile anche su SoloTablet dedicando un po’ di tempo alla lettura delle moltissime (100+)  interviste realizzate da SoloTablet con sviluppatori e aziende che hanno investito nello sviluppo di APP e che abitano con alterni successi gli store dei produttori.

    Strategia, piano marketing e iniziative devono essere pensati e contestualizzati ai vari ecosistemi, iOS, Android e Windows 8 e agli store (Google, Apple, Microsoft ma anche Amazon, Samsung ecc.).

     

    Lo schema per un marketing delle APP efficace proposto da http://www.intellectsoft.net/

    Le cose da fare e da coltivare nel tempo per una strategia marketing efficace

    La denominazione e la nomenclatura usate per una applicazione è più importante di quanto non si pensi. Nome e parole chiave ad esso associate sono elementi fondamentali per il successo futuro della applicazione.  L’uno e le altre hanno un ruolo diverso nell’App Store e in Google Play  ma sono comunque determinanti per fare in modo che una applicazione sia trovata e, forse o probabilmente, scaricata.

    Tutte le azioni devono essere implementate pensando ai comportamenti dei consumatori online e sullo store. Ad esempio la ricerca di una APP su uno store presenta per prima cosa l'icona ( nessuna parola, semplicità, un solo conectto, un design con dettagli suffucienti, consistenza con finalità dell'applicazione, innovativa e fuori dalla massa, visualità - potete usare dei  template ) e il nome dell'APP. Per comunicare subito e per attivare delle azioni (call to actio) Il nome deve essere evocativo ed esplicito fin dai primi caratteri e deve essere percepito come rilevante ed esplicativo da parte di chi legge.

    soloSoloTablet può contribuire concretamente alla definizione di un piano marketing per la promozione di qualsiasi tipo di APP, Lo può fare a partire dalle risorse messe in campo, dalle banche dati con migliaia di contatti disponibili e dalle competenze del proprio team di collaboratori. Per info

    Utile fornire una descrizione adeguata e puntuale di ciò che l’applicazione è in grado di offrire. Nello scriverla bisogna riflettere sul ruolo che le parole usate possono assumere come 'keywords' per la ricerca inetrena allo store. Non serve fare liste di parole chiave, meglio creare alcune breve frasi (2 o 3 parole). Sconsigliabili caratteri speciali e meglio non utilizzare nomi o parte di nomi già usati.

    Il nome (icona, simbolo) è fondamentale nel determinare se, come e quanto l'applicazione verrà trovata dai motori di ricerca e dagli algoritmi predisposti nello store. Ad esempio iTunes inserisce nel nome dell'APP il suo URL ma anche il titolo della pagina, la descrizione, le parole chiave e i tag. iTunes esclude dalla costruzione delle stringhe di caratteri che vengono proposte per le ricerche di Google i nomi di APP con caratteri speciali, trademark o simboli protetti da copyright, L'algoritmo usato da iTunes non è capace di gestirli e in loro presenza genera un URL composto solamente dall'ID della applicazione ( per saperne di più: App Store SEO: The Impact of iTunes Web Preview).

    Le parole chiave devono essere selezionate con cura perché Apple permette l’uso di soli 99 caratteri. Se la parola chiave è abusata meglio essere creativi e pensare a sinonimi o parole chiave diverse e nuove. Meglio essere tra i primi cinque risultati per una parola chiave poco usata che essere tra i primi 100 per una parola chiave molto usata.

    Per avere alcune dritte su come definire le parole chiave per lo store di Apple suggeriamo AppCod.es. un luogo dove testare le parole chiave e conoscere ciò che hanno fatto i concorrenti. Il servizio è a pagamento ma si può prima verificare la bontà della proposta con una demo. Altri strumenti sono are MobileDevHQSearchMan e App Store Rankings.

    A chi ha sviluppato una applicazione Android, Google Play suggerisce l’ottimizzazione delle parole chiave e della ricerca, esattamente come lo fa lo store di Apple.

    Le applicazioni Android dovrebbero però essere caricate e promosse anche sullo store di Amazon che sta continuando a crescere.

    Caricare le APP Android sullo store di Amazon conviene

    Lo store di Amazon può essere un utile canale alternativo per la distribuzione delle applicazioni Android.

    A suggerirlo è innanzitutto il fatto che Amazon non è alla ricerca di utili (vendi ora e guadagna in futuro su servizi e contenuti) dalla sua proposizione hardware e che sullo i suoi tablet Kindle Fire ($159) e Kindle Fire HD ($249) si rivolgano ad un mercato con budget limitati.

    Lo store di Apple per il momento ha solo poche decine di migliaia di applicazioni ( 50mila APP, 20milioni di canzoni, 100mila film, 850mila libri) ma è un ottimo luogo dove promuovere le proprie APP su nuovi clienti potenziali. Gli algoritmi di ricerca e le modalità di pagamento e di gestione dei download dello store di Amazon facilitano la visibilità, la referenza (meccanismo della recensione) e il passaparola.

    La lunga pratica dello store di Amazon nel gestire domande e conversazioni con i suoi visitatori garantisce agli sviluppatori la possibilità di raccogliere i feedback dei loro clienti e di attivare con loro utili conversazioni.

    Su Amazon è disponibile l’opzione per un test dell’applicazione ( Test Drive for Android ) che permette al potenziale cliente di verificare se le funzionalità e le caratteristiche dell’applicazione soddisfano percezioni e bisogni.

    Su Amazon è possibile promuovere temporaneamente una applicazione a pagamento come gratuita, su Gogle Play la cosa non è possibile.

    Ma la cosa più interessante e che dovrebbe suggerire allo sviluppatore di scegliere lo store di Amazon come negozio online alternativo è la più elevata percentuale di guadagno per ogni utente attivo rispetto allo store di Google.

    Per caricare la propria applicazione sullo store di Amazon bisogna scaricare l’SDK Amazon Mobile, creare un account da sviluppatore (costo 99 dollari per anno) e sottoporre la propria APP per la pubblicazione. Amazon riconosce il 70% del valore della vendita. Unico vincolo la rimozione dall’applicazione di tutti i link non-Amazon e la necessità di urae le API Amazon per acquisti in-APP. Per pubblicare l’applicazione anche sui dispositivi Kindle è necessario passare attraverso un percorso di pubblicazione separato.

    Dopo aver pubblicato la propria applicazione sullo store è necessario attivarsi con approcci e iniziative marketing simili a quelle qui suggerite per lo store di Apple e quello di Google. Per saperne di più sulle specificità dello store di Amazon potete leggere questo post. Molto utile per tutti gli sviluppatori è anche una lista delle cose da fare per implementare una campagna di search engin optimization (SEO) ottimale. Altro strumento importanet uno slideshare di APPCOD.

     

     

    Promozione APP attraverso valutazioni e recensioni

    La valutazione della bontà o meno di una APP passa attraverso il suo nome e la sua descrizione (APP STORE: Come farsi trovare, notare e rendersi visibili!) ma anche la valutazione (rating) ricevuta nello store dagli utitlizzatori e dalle loro recensioni positive da utenti soddisfatti.

    Ottenere una valutazione da un cliente è sempre cosa complicata (pigrizia, timidezza, paura di condividere online, ecc.) e lo è ancor più avere valutazioni positive ( gli scontenti sono sempre più propensi a condividere il loro disappunto o arrabbiatura).

    Il proprietario e/o sviluppatore di una APP deve favorire con azioni adeguate la scrittura e la pubblicazione di valutazioni positive ma deve anche predisporre tutti gli strumenti necessari per permettere una interazione e conversazione con clienti e utenti insoddisfatti. A loro deve essere data la possibilità di esprimere le ragioni della loro insoddisfazione e critica e di ottenere rapidamente un feedback.

    Ritrovarsi con una recensione negativa può avere conseguenze devastanti nella percezione di una APP sullo store. Per mitigare i danni è necessario poter colloquiare con chi ha scritto questa recensione od eventualmente per conttattarlo.

    Per poter comunicare e interagire con clienti soddisfatti e/o insoddisfatti bisogna fornire nella scheda descrittiva della applicazioni i dati utili per essere contattati e predisporsi ad accettare le eventuali chiamate e lamentele.

    Le recensioni negative possono comunque essere bilanciate e depotenziate da valutazioni positive. E’ consigliabile per questo motivo ricercare valutazioni e/o recensioni da parte di clienti soddisfatti e incentivarli a lasciare il loro feedback. Pochi clienti sono disponibili a scaricare una APP con una valutazione nulla o negativa. Ma se l’applicazione è nuova prima che appaiano online recensioni positive può passare del tempo. Per questo motivo bisogna incentivare e/o incoraggiare gli utenti ad esprimersi.

    Per interagire con clienti acquisiti e potenziali clienti è utile fornire informazioni adeguate (Email, Twitter, ecc.) a generare un contatto. Lo si può fare all’interno della descrizione della APP sullo store indicando anche l’indirizzo di un sito web per l’assistenza se ne esiste uno e/o aggiungendo una Review Bar.

    Informazioni simili possono essere fornite anche dall’interno dell’applicazione in termini di indirizzo Email, account twitter,  bottoni sociali per esprimere preferenze (LIKE) ma anche di funzionalità particolari create con SDK come quello di Appsfire, Appboy, AskingPoint, Apptentive che permettono di gestire feedback e comunicazioni dell’utilizzatore della applicazione.

    Disporre degli strumenti necessari alla raccolta dei feedback non è sufficiente. Sono poi necessarie buone pratiche nel rispondere rapidamente e nel risolvere i problemi segnalati. Serve una grande predisposizione all’ascolto e una altrattanta rapidità nel rispondere. Nel risolvere il problema conviene chiedere una recensione positiva.

      Dall’interno dell’APP è possibile chiedere recensioni e valutazioni. Ci sono sul tema scuole di pensiero diverse ma è indubbio che riuscire a proporre una valutazione / recensione ad un utente soddisfatto dall’uso che sta facendo di una APP significa essere a metà percorso dall’averla ottenuta.  Meglio comunque evitare approcci troppo aggressivi e non etici come regalare dei coupone promozionali in cambio o chiedere recensioni di 5 stelle e per ogni aggiornamento dell’applicazione.

        Strumenti utili per sviluppatori e aziende

        Dall'arrivo dell'iPad il numero degli strumenti per sviluppatori e di risorse disponibili, in grado di facilitare e velocizzare lo sviluppo di nuove applicazioni, si è decuplicato. Il numero è così elevato dal rendere impossibile proporre una lista esaustiva e valida per turri. In rete è però facile trovare elenchi più o meno completi ma soprattutto capaci di fornire utili indicazioni a quanti non hanno il tempo e neppure la fortuna di trovare la ricchezza presente in rete utilizando il motore di ricerca. Google è diventato ormai più uno strumento di personalizzazione ed omologazione dei bisogni che un motore di ricerca capace di trovare e fornire ciò che effettivamente si cerca. L'elenco che qui proponiamo è stato tratto in parte dal blog Startup Tools di Steve Blank.


        soloSoloTablet può gestire per voi l’implementazione di un piano marketing e delle attività necessarie a promuovere una APP, a individuare e coltivare i mercati target ideali e soprattutto a fidelizzare i propri utenti/clienti. Per info

        Market Research

        • Google’s Keywords Tools
        • Google Trends: strumento Google per analizzare le tendenze di mercato
        • App Annie – App Ranking, Analytics, Market Intelligence. Uno strumento utile a monitorare l'andamento dell'applicazione in termini di download, fatturato di vendita, recensioni, ranking, ecc. con a disposizione un ricco database di informazioni utili a sostenere processi decisionali e a facilitare decisione di business. Uno strumento gratuito disponibile per iOS, Mac Store, Google Play e Amazon Appstore. I dati sulle app vengono raccolti automaticamente e vengono prodotti report storici. UN ESEMPIO CON DATI ITALIA
        • DistimoApp Analytics, Stime del numero di download e altre utili informazioni. Nato dall'idea di fornire maggiori informazioni sulle prestazioni e sulle speicifcità delle applicazioni mobili e per autoatizzare il processo manuale necessario a monitorare le metriche di misurazione delle prestazioni dell'aplicazione in termini di download, utili, ecc. Oggi Distimo mette a disposizione i suoi strumenti di business analytics attivi su quasi 3 milioni di download al trimestre.
        • Xyologic – nuovi approcci per la ricerca di APP mobili
        • Apptrace – App Store Intelligence
        • AppMonsta - Dati di mercato sulle App
        • Vision Mobile - una società che fornisce numerose e approfindite infpormazioni analitiche sul mercato
        • Da visitare anche: Apple’s App Store, Google Play Store

        Mockups/Prototipi

        POP (Prototyping on paper) – strumenti che semplificano la creazione di prototipi di applicazini per iPhone

        Mockabilly – creazione di mochups per App iPhone

        Interface – mockup avanzati e prototipi per iOS

        Blueprint – Mockup per applicazioni  iPad e iPhone

         

        FieldTest – creazione di prototipi mobile interattivi

        Keynotopia – Uso PowePoint/Keynote per creare prototipi

        Justinmind – wireframes interattivi per definire applicazioni web e mobile

        Fluid UI – prototipi Mobile per applicazioni  iOS, Android e Windows

         

         

        App Cooker - generatopre di mockup per  applicazioni iOS

        Proto.io - prototipizzazione mobile

        Localizzazione

        iCanLocalize – traduzioni specialistiche

        Applingua – servizio di localizzazione per applicazioni  iOS, OSX & Android

        OneSky – traduzione di appa e siti web

        PO Editor - strumento di localizzazione online

        Monetizzazione

        Scoreloop - SDK Cross-platform per ecosistemi di video-giochi  (virtual currency, social gaming, etc.)

        Playhaven – piattaforma LTV per Mobile game

        MobInLife - servizi di consulenza per monetizzare e promuovere applicazioni e giochi

        Testing di APP Mobile

        TestFlight – Beta Testing iOS

        Elusivestars – testing di applicazioni Mobile pe sviluppatori

        Testin – soluzioni Cross Platform di testing applicativo automatizzato

        Crashlytics – sistema di reporting sui crash delle applicazioni

        StartUpLift - raccolta feedback utilizzatori e cosumatori

        Bugsense – analisi BigData

        Pieceable – applicazioni iOS e ottimizzazione browser

        Feedback degli utenti (CRM e SDK)

        Apptentive - feedback In-app feedback per sviluppatori  iPhone & Android

        Appboy – piattaforma di interazione con gli utenti di applicazioni mobile

        Appsfire’s AppBooster – strumenti per la raccolta di feedback Apps

        AskingPoint – strumento analitico

        HelpShift – halpdesk per applicazioni native

        LivePerson – soluzione di chat

        Soluzioni analitiche per SDK In-app

        Flurry Analytics – App Analytics gratuita

        Google Analytics – Google Analytics per Mobile

        Apsalar – Mobile App Analytics & Advertising

        MixPanel – Mobile Analytics

        Localytics – Mobile Marketing e Analytics per le APP

        Countly – Mobile Analytics

        Playtomatic – Game Analytics per tutte le piattaforme

         

         

        TestFlight Live – Analytics con TestFlight

        Placed – Analytics localizzate

        Keen.io – Piattafomra Analytics

         

        Kontagent – Mobile Customer Intelligence

        Claritics – Intelligent Analytics

        Analytics Marketing

        Tapstream – Marketing Analytics per APP

        Yozio – tracciabilità delle campagne mobile

        Distimo’s AppLink – monitoraggio Cross-platform distribuzione e fattore di conversione della applicazioni

        Trademob - Mobile Marketing Analytics

        Siti Web e Landing page per le APP

        Apptamin – App Website WordPress Themes

        Unbounce - costruzione e test di landing pages (w/ Mobile App Templates)

        Ooomf – sito web gratuito per le app

        ThemeForest Template

        Appify WP – WordPress Theme per iOS e app Mac

        Oitimizzazione APP store

        MobileDevHQ - SEO per APP mobile

        Search Man SEO – SEO per app iOS

        AppCod.es – App Store SEO

        App Store Rankings – Mobile SEO e Keyword Optimization per APP  iOS

        iOS Keywords – soluzione Keyword per sviluppatori iOS

        Appnique – tecniche per migliorare il ranking delle applicazioni mobile

        Monitoraggio dei Download e dei guadagni delle App

        App Annie – App Ranking, Analytics, Market Intelligence

        Distimo – App Analytics e App Data

        AppFigures – App Store Analytics per APP  Mobile

        Mopapp – App Store Analytics

        AppBot - recensioni giornaliere dall'App Store

        Collaborazioni con la stampa e i media

         

        Appromoter – piattaforma per far interagire sviluppatori e media

        Reti per la pubblicità e le inserzioni

        iAd – network per inserzionisti Apple

        TapForTap – Mobile Ad Network

        Flurry App Circle – pubblicità per APP Mobile Targeted

        Chartboost – piattaforma tecnologica per video-giochi

        Admob – come monetizzare e promuovere pubblicità sulle APP

        Vungle – uso di video per publicizzare le app

        loopMe – mobile advertising

        Millenial Media – Mobile advertising & monetization

        Inneractive – App monetization

        Burstly – App monetization

        Airpush – Mobile ad network

        Medialets – Mobile rich media advertising

        xAd – Mobile-local advertising & marketing

        madvertise – Mobile advertising

        Pontiflex – Advertising platform

        PayPal Media Network

        Jumptap – Target mobile advertising

         

        Appia – Ad network

        Apptap – App advertising network

        Campagne promozionali

        AppGratis – una APP al giorno gratis

        Appsfire – App Discovery

        Free App A Day – L'applicazione migliore del giorno

        Surikate - generatore di traffico

        Acquisto e vendita di APP

        Apptopia – per acquistare e vendere APP

        comments powered by Disqus

        Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

        Cerca nel nostro database


        Sudformazione srl

        Scuola di formazione tecnica specialistica. Ci occupiamo di formazione in materia di...

        Vai al profilo

        Arsenal S.R.L.

        Simulatori e visual simulation immersiva ad elevata interattivita' - con software di...

        Vai al profilo

        Cidroid

        Cidroid nasce inizialmente come divisione di Nexus s.r.l., un’azienda che opera dai...

        Vai al profilo

        MG SoftDroid

        Programmatore neofita, realizza App Android indirizzate agli studi prevalentemente...

        Vai al profilo