Approfondimenti /

Tablet e innovazione per futuri rivoluzionari!

Tablet e innovazione per futuri rivoluzionari!

23 Giugno 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
In entrambe le prospettive in cui si può studiare o guardare il tablet, quella personale (consumer) e quella aziendale (business), la conclusione è semplice. Il tablet è un dispositivo che ha cambiato il mondo del dispositivo client con cui eravamo abituati a giocare/lavorare ma ha soprattutto modificato alivello cognitivo il nostro modo di inetragire con la tecnologia. Ciò offre molte opportunità e propone nuove sfide. Chi saprà cogliere le prime e vincere le seconeo avrà individuato nuovi vantaggi per sè e contribuito anche all'affermazione di un nuovo componente tecnologico destinato a rivoluzionare il mondo che verrà.

Nel 2010 il market share dei tablet era dell'1%, nel 2011 nessuna azienda è immune dal fenomeno di consumerizzazione dell'IT che il tablet sta veicolando. Chi pensava che il tablet fosse semplicemente l'evoluzione dello smartphone e il device che lo avrebbe sostituito, oggi si deve confrontare con una realtà completamente diversa. Da un lato la rcchezza dell'offerta che ormai ha raggiunto un centinaio di modelli diversi ( Apple, Samsung, RIM, Motorola ma anche Panasonic, LG, Fujitsu ecc.) e decine di milioni di unità vendute, dall'altro lato i cambiamenti economici e comportamentali dei consumatori che obbligano le aziende a rivedere policy consolidate e scelte aziendali.

I tablet sono diventati in tempi rapidissimi un nuovo canale di distribuzione di informazioni, di dati e di applicazioni alla ricerca di mercati e nuove opportunità future. Ma il ruolo principale che stanno giocando è quello di essere paradigma di cambiamenti importanti nei comportamenti delle persone (mobilità e flessibilità), nell'organizzazione aziendale (processi e procedure) per il raggiungimento di maggiore efficienza e produttività, nella relazione uomo-macchina grazie alle nuove interfacce utente che producono nuove e più ricche  esperienze utente.

La tecnologia come quella che rende possibile il tablet cambia menti, comportamenti e azioni dei suoi utilizzatori e dei consumatori acquirenti. L'interfaccia utente e l'esperienza emozionale guidata da dispositivi come l'iPad delineano nuove interazioni uomo-macchina (uomo-computer ) che mettono in secondo piano la tecnologia hardware e software sottostante ed evidenziano invece come sia mutata in profondità l'interazione stessa. Un mutamento che è sicuramente stato determinato dall'evoluzione tecnologica e dall'apparire di nuovi prodotti tecnologici ma soprattutto da cambiamenti profondi avvenuti nel pensiero e nel sentire delle persone, nel modello esperienziale e di consumo che le persone adottano nella loro vita privata e professionle.

La sparizione ( per alcuni realistica, per altri molto meno) della carta e di dispositivi tradizionali quali desktop, notebook ecc. e la loro sostituzione con dispositivi tecnologici e mobili che potrebbe avvenire entro pochi anni a venire ( per alcuni analisti entro il 2016 ) rappresenta un cambio nel modo in cui un lavoratore 'mobile' ha deciso di semplificare la sua vita adottando strumenti ma soprattutto comportamenti più coerenti con il mutato constesto esperienziale e sociale in cui vive e opera. Il trend non riguarda solo il tablet e l'uso che ne facciamo ma molti altri aspetti della nostra vita quotidiana come consumatori, come utilizzatori di carte di credito, frequentatori di spazi online ecc. Rimangono aperti e sentiti problemi legati alla privacy, alla sicurezza e alle funzionalità disponibili ma tutto ciò sta all'interno della curva di apprendimento nella quale sono coinvolti produttori, fornitori, consumatori e utilizzatori finali.

Se osserviamo il fenomeno in ottica aziendale, nessuno dubita su una rapida adozione delle nuove tecnologie ( semmai il problema è quanto rapida essa possa essere) dettata da driver e scopi reali.  Mollti però sono alle prese con investigazioni, progetti pilota e certificazioni sentite come necessarie per definire, sviluppare e mettere in produzione nuove forme di interazioni aziendali su canali sicuri, controllati, gestiti e serviti con un'offerta di servizi all'utente adeguata. Questo approccio è necessario per identificare, definire e validare i requisiti applicativi, per verificarne la validità per ogni singola componente aziendale o provvedere ad una personalizzazione per BU, per garantire integrità di dati e applicazioni, per fornire funzioni di interoperabilità e interfacce standard, per verificare le integrazioni possibili con i sistemi legacy e le applicazioni aziendali mission critical e/o di terze parti e infine per verificare le modalità con cui applicazioni e dati vengono resi disponibili ( Cloud, Outsourcing, Internamente ecc.). Tutto ciò è reso semplice dalle nuove tecnologie ( che conosce la soluzione Enteprise per l'iPad sa di cosa stiamo parlando in termini di integrazione ) ma complicato dall'estrema mobilità e trasportabilità del dispositivo che lo preisdone ad utilizzi in tempi e luoghi non necessariamente aziendali. La soluzione risiede spesso nell'adozione del modello software più adeguato, Web APP, APP, enterprise ecc. in modo da predisporre anche percorsi evolutivi per aggiornamenti e cambiamenti futuri non condizionati da applicazioni e dati aziendali.

In entrambe le prospettive in cui si può studiare o guardare il tablet, quella personale (consumer) e quella aziendale (business), la conclusione è semplice. Il tablet è un dispositivo che ha cambiato il mondo del dispositivo client con cui eravamo abituati a giocare/lavorare ma ha soprattutto modificato alivello cognitivo il nostro modo di inetragire con la tecnologia. Ciò offre molte opportunità e propone nuove sfide. Chi saprà cogliere le prime e vincere le seconeo avrà individuato nuovi vantaggi per sè e contribuito anche all'affermazione di un nuovo componente tecnologico destinato a rivoluzionare il mondo che verrà.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Solair

Tutti hanno diritto al Better Business

Vai al profilo

ArsETmedia Srl

MOBILE MEDIA APPLICATIONS ET SOLUTIONS Sviluppo applicazioni, giochi, eBooks su iOS...

Vai al profilo

Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo

iMotion Software

iMotion Software è una realtà attiva nello sviluppo di soluzioni mobile in ambito...

Vai al profilo