Approfondimenti /

Mobile Computing, previsioni e scenari futuri

Mobile Computing, previsioni e scenari futuri

25 Maggio 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
I dispositivi mobili e la pervasività dei processori stanno determinando una convergenza sempre più ampia di tecnologie della comunicazione e computers. Il dispositivo mobile è ormai dotato di video-camera, di navigatore satellitare e web ma è anche diventato potente e performante a sufficienza per rendere possibile al lavoratore della conoscenza di lavorare sempre e ovunque e sempre connesso. Il futuro che si prefigura è di un mondo interconnesso nel quale il dispositivo mobile diventerà pervasivo sia per un uso personale e infividuale che aziendale.

Se uno guarda al futuro deve partire dall'analisi delle aspettative e dei comportamenti delle persone che questo futuro contribuiranno a determinare e a formare. Il consumatore mobile del futuro, abituatosi a dispositivi tecnologici sempre pià performanti e potenti si aspetta che le componenti tecnologiche in uso garantiscano un'attività costante garantita da batterie della durata necessaria a portare a compimento attività giornaliere senza dover ricorrere ad una ricarica energetica. Si aspettano al tempo stesso che le prestazioni siano sufficienti a sostenere le applicazioni personali e aziendali che devono o vogliono utilizzare, che garantiscano produttività ed efficacia e che sostengano una interfaccia utente browser-based accattivante ed efficiente. Infine deve essere garantito un accesso alle informazioni costante per comunicare, interagire, collaborare e produrre quando serve in mobilità.

Questi tre semplici requisiti, che sono anche diventati abitudini diffuse, spiegano molto bene il successo dei nuovi dispositivi 'trasportabili', leggeri e mobili e perchè un numero crescente di persone vi facciano ricorso per accedere al web invece di utilizzare un PC, sia esso notebook, desktop o laptop

Tablet

Queste aspettative sono altamente plausibili di successo se si guarda con attenzione a quanto sta succedendo nel mercato delle tecnologie wireless, alla loro diffusione ed utilizzo da parte di un pubblico sempre più connesso e in conversazione attraverso SMS ( +24% anno su anno ) scambio informazioni e dati (+41%) ecc. La formula vincente per i produttori è l'integrazione di funzionalità diverse in un unico dispositivo mobile, soprattutto di quelle che garantiscono di essere sempre connessi e online per usufruire di servizi quali la posta elettronica, l musica, i video e altri servizi contestualizzati e geo-localizzati. L'integrazione è manifesta anche a livello fisico con telefoni cellulari che sono diventati sempre più grandi e PC che si sono rimpiccioliti ma soprattutto sono diventati sempre più leggeri e portabili, entrambi con le stesse funzionalità e in molti casi anche performance.

convergenza2.jpg

Il fenomeno tablet scatenato dall'apparizione dell'iPad ha reso il mercato dei dispositivi mobili molto affollato e competitivo. Differerenziarsi è diventata una necessità, soprattutto quando si tratta di produrre oggetti a costi limitati ma con elevate prestazioni e capacità di elaborazione. Fortunatamente la convergenza non riguarda solo la componente finale della filiera produttiva ma anche i provider, sempre più orientati a fornire servizi standard, e i produttori di componenti tecnologici che hanno raggiunto elevati livelli di standardizzazione ed efficienza nella fabbricazione di manufatti di qualità e in elevate quantità per soddisfare bisogni crescenti del mercato. Per molti produttori il compito si limita oggi all'assemblaggio di prodotti finali con l'aggiunta di software e di applicazioni finalizzate ai corrispettivi mercati di riferimento. L'intero ecosistema produttivo si è semplificato permettendo ai vari produttori di creare e coltivare i loro modelli di business in modo da fornire al loro pubblico soluzioni applicative, funzionali e commerciali sempre innovative e rispondenti ai mutati bisogni.

L'ecosistema dei dispositivi mobili è caratterizzato da elevata innovazione frutto di altrettanto elevata collaborazione tra le parti, da una ricca e flessibile offerta in termini di tecnologie di base che offre ai produttori di personalizzare i loro prodotti e customizzarli per mercati diversi, da rischi abbastanza contenuti in termini di tecnologie a disposizione e approviggionamento delle stesse ( il successo dell'iPad in termini quantitativi e produttivi è impressionante ), da una comunità di sviluppatori composta da migliaia di ingegneri e ricercatori che stanno producendo e realizzando un numero crescente di applicazioni e idee, e infine da costi di produzione limitati grazie alla globalizzazione della produzione, sia intelletuale che materiale.

Fonte: Peter Forret

In conclusione il futuro del mobile computing è già qui e si sta componendo sotto i nostri occhi. Sta a noi osservare questa realtà con gli occhi di Mac Luhan e del suo detto che "Il futuro del futuro è il presente" (CM)

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Giorgio Peressin

Dedico il mio tempo alla mia passione: sviluppare app.

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo

Marialuisa Moro, scrittrice

Una restauratrice di quadri, una tela con il ritratto del marito scomparso che la...

Vai al profilo

D'Uva Workshop

E' un'azienda che produce audioguide, videoguide, totem multimediali, applicazioni e...

Vai al profilo