Il futuro è mobile /

Roombots: Robot intelligenti come mobili della casa del futuro!

Roombots: Robot intelligenti come mobili della casa del futuro!

04 Settembre 2014 Marco Mazzucchelli
Marco Mazzucchelli
Marco Mazzucchelli
share
Roombots, piccoli moduli robotici in grado di modificare la propria forma per creare mobili intelligenti e riconfigurabili.
E' questa la nuova tecnologia futuristica realizzata da un Laboratorio di Losanna, una nuova idea per le case del futuro.
Oltre alla comodità e flessibilità, questo progetto garantirebbe anche un importante supporto sociale, un aiuto prezioso per le persone diversamente abili.

Da uno studio realizzato da alcuni scienziati del Laboratorio di Biorobotica Biorob dell'istituto EPFL di Losanna, è stato sviluppato il progetto Roombots. Il contesto di riferimento è quello dell'arredamento domestico del futuro, per una casa sempre più dinamica ed adatta alle esigenze flessibili dei propri utenti.

Il progetto si basa su alcuni piccoli moduli robotici, in grado di modificare la propria forma per creare mobili di arredamento intelligenti, riconfigurabili e soprattutto flessibili, capaci cioè di muoversi negli spazi. Questi nuovi mobili, con sembianze simili ai famigerati mattoncini Lego, sono formati da veri e propri intrecci che possono dare vita a complesse strutture.

I roombots si presentano come una serie di dadi uniti insieme, hanno una connessione wireless ed al loro interno sono dotati di una batteria e tre motori, i quali consentono ai vari moduli di ruotare e muoversi senza problemi. I vari pezzi sono anche dotati di alcuni "artigli" a scomparsa, utilizzati per attaccarsi ed unirsi ad altri moduli oppure anche ad altri elementi "passivi" ancorati a pareti o pavimenti, così da consentire piena libertà nella creazione di nuovi mobili od oggetti.

Fonte: www.webnews.it


Uno dei vantaggi principali di questo progetto assolutamente innovativo è costituito dal supporto che questo potrebbe fornire alla persone diversamente abili. I vari moduli potrebbero infatti sostenerle ed aiutarle nella loro quotidianità, spostandosi ed avvicinandosi ad esempio a loro, così da facilitare ogni piccola operazione domestica.

Ad oggi, sono stati sviluppati quattro differenti moduli funzionali, con una autonomia di circa un'ora ciascuno. La capacità di generare mobili completi è ancora piuttosto ridotta, mentre è stata già testata con successo la capacità di creare strutture semplici o combinazioni ibride. Quello che è però certo è che il potenziale è altissimo ed ancora tutto da scoprire, così che si stanno già sviluppando le prime fantasie dei possibili acquirenti. Il progetto costituisce una vera e propria sfida tecnologica innovativa ed orientata al futuro, rappresentando un'ulteriore testimonianza di un mondo sempre più mobile e flessibile.

 

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


iMotion Software

iMotion Software è una realtà attiva nello sviluppo di soluzioni mobile in ambito...

Vai al profilo

Synesthesia srl

Synesthesia si occupa di Information Technology da oltre un decennio. Diamo vita alle...

Vai al profilo

Temovo

Siamo un’azienda italiana che guarda al business in maniera internazionale. Ci...

Vai al profilo

Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo