Ho solo il tablet /

Natale 2012, lo regaliamo un tablet ai nostri figli?

Natale 2012, lo regaliamo un tablet ai nostri figli?

13 Dicembre 2012 Redazione
Redazione
Redazione
share
Il Natale sarà anche povero ma il gadget tecnologico tira sempre! A maggior ragione se serve a soddisfare bisogni o capricci di giovani e giovanissimi già 'drogati' di tecnologia e quasi sempre online e on-facebook. Tra il proliferare dei tablte che ha caratterizzato il 2012, i tablet pensati appositamente per i bambini si sono moltiplicati. Ad arricchire l'offerta ci hanno pensato produttori hardware IT tradizionali ma ache produttori di giocattoli tecnologici. Con l'avvicinarsi delle feste natalizie è lecito chiedersi se ragalare un tablet ai propdi figli sia la scelta giusta da fare. Budget e 'tablet divide' permettendo.

Quando si parla di gadget tecnologici e di tecnologia (Internet, social network, dispositivi, applicazioni) le opinioni sul loro utilizzo e sugli effetti che può avere sui comportamenti, le abitudini e i pensieri delle persone possono divergere rapidamente. Il punto di vista più volte espresso su SoloTablet sull'argomento non prevede una scelta radicale si/no ma sugerisce la necessità di una riflessione su come siamo diventati deboli nei confronti della tecnologia e sulla necessità di elaborare un pensiero critico in grado di attivare adeguati meccanismi di difesa e reazione.

L'approccio critico vale a maggior ragione se le persone coinvolte sono bambini o giovani in età scolastica. Il problema non è se permettere l'uso dei nuovi dispositivi tablet ma su come e per che cosa farlo. Non è un caso che abbiamo attivato sul nostro portale una rubrica dedicata alla scuola e all'uso del tablet per la didattica (docenti) e per per l'apprendimento (studenti e docenti). Ma mentre a scuola il come e il cosa è in qualche modo determinato da scelte del corpo docente e dei formatori ed è mediato costantemente dallo loro presenza, il contesto casalingo è diverso e presenta problematiche che dovrebbero essere analizzate attentamente da parenti, genitori, zii e  adulti in genere.

L'esposizione alle nuove tecnologie digitali dei nostri figli è in costante crescita. Metà dei bambini al di sotto degli otto anni hanno accesso ad un dispositivo tattile, sia esso smartphone e/o tablet. Metà dei bambini con meno di un anno di età sono esposti per due ore al giorno alla televisione. Le applicazioni a scopi didattici sono cresciute dell'80% nel giro di due anni.

Photograph by Danielle Levitt
Eliana Singer, Gemma Singer (Click for slideshow)

 

La pervasività dei nuovi dispositivi mobili e tattili nelle scuole sta portando, a livello mondiale, verso una vera e propria rivoluzione nella didattica e nel modo di fare scuola. Le nuove tecnologie potrebbero fare da volano per la produzione di maggiore creatività da parte dei ragazzi e trasformare il ruolo di educatori e insegnanti.

Una rivoluzione simile può avvenire all'interno delle case e modificare il ruolo dei genitori così come in passato lo ha fatto la televisione. Dopo aver sperimentato i danni causati dal mezzo televisivo per seervisi arresi e aver demandato lo sviluppo della comunicazione linguistica dei loro figli al mezzo tecnologico, oggi gli adulti hanno nuovamente l'onere di una scelta importante. Una scelta che prevede di regalare o prestare un dispositivo mobile a bambini e adolescenti ponendo al tempo stesso dei paletti determinati, se possibile, da una buona dose di buon senso. Se il tablet è destinato ad un bambino, dovrebbe essere protetto da urti e cadute varie, contenere applicazioni pre-installate e dei controlli di tipo parentale. Dovrebbe poi essere concesso in uso solo per sessioni brevi e sotto sorveglianza, soprattutto se il dispositivo è connesso alla rete. Anche se alcuni studiosi e psicologi ritengono che non bisognerebbe mai dare un tablet ad un bambino di età inferiore ai tre anni, probabilmente la scelta più corretta è di farlo ma mantenendo una presenza costante a fianco del bambino per non lasciarlo mai solo nella sua sperimentazione delle nuove tecnologie. Il rischio è che nella fase di apprendimento il bambino finisca per crescere e sviluppare la sua capacità comunicativa e linguistica solo attraverso un dispositivo tecnologico mentre dovrebbe farlo a stretto contatto fisico con il corpo della mamma o di un genitore.

I nuovi dispositivi tattili sono strumenti potenti che possiamo offrire ai ragazzi per aiutarli a scoprire ed a sperimentare le tecnologie dell'informazione e di poterlo fare con maggiore rapidità e facilità. Il tablet e la sua superficie tattile è insieme un giocattolo e uno strumento formativo per i più piccoli che possono sperimentare nuove forme di apprendimento divertendosi. I bambini dimostrano da subito una capacità precoce nell'apprendere i movimenti (gestures) da usare per interagire con il dispositivo. Sta agli adulti valutare quali applicazioni scaricare e mettere a disposizione dei loro pargoli e limitarne o determinarne l'uso temporale.

Il tablet è uno strumento ancora relativamente giovane e nelle famiglie ( quelle che se lo sono potuto permettere ) è stato subito condiviso tra grandi e piccoli. Nel frattempo però si è sviluppato un mercato parallelo, fatto di tablet specificatamente prodotti per i più piccoli e con caratteristiche tecniche e di design appositamente pensate come ad esempio vetri a prova di urto o protezioni in gomma. Sono generalmente tablet carozzati e dal design pensato appositamente per bambini. Il sistema operativo è una vesrione modificata delle versioni ufficiali, quasi sempre Android di Google. Questi tablet dispongono di una connessione wi-fi per permettere di scaricare le APP dagli store ma quasi mai hanno una connessione 3g/4G. Alcuni dei tablet per bambini dispongono anche di store applicativi ad hoc come quello del produttore di giocattoli Clementoni (ClemPad). Non tutti i tablet sono degli slate, alcuni come Storio di VTech e Mio Pad di Lisciani funzionano solo se integrati con una console.

Alcuni produttori hanno posto particolare attenzione ai controlli parentali ( SuperPaquito Imaginarium) per dare modo ai genitori e agli adulti di intervenire per definire privilegi e accessi alle risorse del tablet e alle applicazioni. In alcuni tablet è disponibile anche un timer che quando entra in funzione impedisce al bimbo (bimba) di usare il dispositivo.

Fonte: Schools.com

...e per Natale lo facciamo un regalo?

A chi crede che le nuove tecnologie tattii possano essere un buon regalo per i loro figli/nipoti le scelte possibili sono essenzialmente:

  • acquistare un iPad o tablet da 1o polici e costoso per sè stessi e poi 'prestarlo' e lasciarlo usare anche ai propri figli e nipoti
  • acquistare un tablet dal costo più basso perchè da 7 pollici ( Kindle Fire, Galaxy Tab2 7, Nexus 7 e iPad Mini) e regalarlo ai bambini, meglio se adolescenti
  • acquistare un tablet costruito specificatamente per bambini
  • fare un regalo speciale al proprio bambino dislessico ( Edi Touch )
  • contribuire ai progetti scolastici per dotare le classi di tablet in modo da fornire nuove opportunità di apprendimento ai propri figli in età scolastica
  • attendere i saldi dell'Epifania per reaglarsi un tablet da 10 pollici e regalare ai propri figli un tablet Mini
  • lasciar perdere....e rinviare all'anno prossimo quando anche i prezzi dei prodotti Apple saranno scesi....

...alcuni suggerimenti di tablet per bambini

I tablet per bambini sono numerosi e una semplice ricerca in rete permette di comprendere come una eventaule scelta per un regalo possa diventare rapidamente complicata.

Proveremo a dare alcuni suggerimenti:

  • VTech hasbro Storio: un tablet ( cisponibile anche una console mobigo vtech) per bambini distribuito in Italia dalla Hasbro. Un tablet per bambini dai 3 anni in su, interattivo, facile da usare e da trasportare. Il tablet è un giocattolo con lo schermo touch screen a colori e in alta definizione e con una tastiera facile da utilizzare. Storio può essere usato per accompagnare nella lettura e nell’apprendimento dei bambini. Il narratore legge le favole ogni qual volta il bimbo tocca lo schermo. Ogni storia è corredata, inoltre, da un vocabolario illustrato e molti giochi per testare il livello di conoscenza delle varie storie dei bambino. Il tablet Storio VTech è inoltre dotato di un lettore di schede SD per visualizzare foto e video e riprodurre brani musicali. La Hasbro ha realizzato, per questo splendido tablet portatile, moltissimi accessori e una serie di cartucce Disney per emozionare e divertire i vostri bambini. Disponibile in versione blu o rosa per maschietti o femminucce. 4 batterie AA richiesti, non incluse. Adattore AC non incluso. Le applicazioni vanno acquistate a parte Lo schermo è piccolo ma il prezzo è basso: 199 euro.Suggerito per bambini dai 3 agli 8 anni.

 

  • ChildPadArnova: un tablet da 7 pollici con sistema operativo Andorid costruito appositamente per i bambini e dotato di controlli parentalu per l'accesso ad applicazioni, gioch, contenuti online ecc. I bambini con genitori dotati di iPad o tablet Android possono usarli anche loro ma ai genitori forse può convenire acquisatre una tablet dedicato come il ChhildPad. Sistema di sicurezza e Parental control (valido 6 mesi)
    Schermo Multitouch da 7 pollici, max risoluzione 800x480
    Prezzo    105 euro


  • Leapfrog LeapPad Explorer
  • VTech InnoTab
  • Lexibook Ultra Tablet Giochi Preziosi:  Un oggetto tecnologico di alto livello che ti consente di navigare e scaricare in modo sicuro, giocare, guardare video e ascoltare musica. Caratteristiche tecniche: Wi-Fi, Accelerometro per giochi interattivi, Sistema operativo Android 4.0, Memoria 2 gb, Fotocamera, Completa compatibilità con formati audio/video (MP3, AVI...) Target: Bambini- Bambine 6+ .Sistema di sicurezza - Il Parental control va installato  - Schermo Multitouch da 7 pollici  
    Prezzo     150 euro


  • EasyPad Junior 4.0 Easypix: Sistema di sicurezza Il Parental control va installato, Schermo Multitouch da 7 pollici, risoluzione 800x600,  sensori giroscopici a 360°. Caratteristiche tecniche: 7"/ 17.8 cm tablet PC with structured silicon pouch, Rockchip 2918 1.2GHz CPU, 1GB RAM, 4GB built in memory, 4:3 Capacitive 5 Points Multi Touch Screen 800 x 600 pixels, Android 4.0 Ice Cream Sandwich, Camera 0,3 megapixel, flash support. Datasheet
    Prezzo    130 euro


  • Tablet Monster High Ingo: Il tablet tattile Monster High ha un display da 7'' e si connette a internet con il WiFi per poter sfruttare il massimo dei servizi. Questo tablet funge anche da fotocamera digitale da 0,3 megapixel. Questo modello integra una connessione USB per collegarlo ad un computer. Dotato del sistema operativo Androïd 4.0, questo tablet tattile è l'ideale per fare i primi passi nell'high tech. I bambini disporranno di tutti i pregi di un tablet!La sua memoria interna è di 4 GB ed è dotato di un'interfaccia e di sfondi di Monster High.
    Lingue del menu interno : francese, inglese, tedesco, olandese, spagnolo, italiano, portoghese, polacco.
    Età minima: 5 anni.
    Avvertenze specifiche: attenzione! Non è adatto ai bambini di età inferiore ai 36 mesi.
    Sistema di sicurezza Parental control esclusivo preinstallato
    Schermo Multitouch da 7 pollici, risoluzione 800x480
    Prezzo    85 euro


  • Oregon Meep: Sistema di sicurezza Parental control esclusivo preistallato con controllo a distanza  ricezione messaggi, tempo di utilizzo del tablet
    Schermo Multitouch da 7 pollici, risoluzione 800x480
    Prezzo    150 euro




  • ClemPad della Clementoni: ClemPad, è un vero tablet con tecnologia Android specificamente progettato per i bambini in età scolare. Strumento tecnologicamente avanzato e progettato per far divertire e apprendere i bambini a partire dai 6 anni, in modo del tutto sicuro, coinvolgente e moderno. Consente di: navigare in internet, riprodurre video, ascoltare musica tramite il lettore mp3 integrato, scattare foto e realizzare video filmati con la fotocamera integrata e tanto altro ancora. Apprendimento, libertà e tecnologia a portata di mano.Caratteristiche: Processore Cortex A8 1,2 GHz, RAM 512 MB DDR3, Sistema operativo Android 4.0.3, Touch Screen capacitivo multi touch da 7" TFT a LCD, risoluzione 800x480 pixel, Memoria Flash integrata da 8 GB, Wi-Fi integrato IEEE 802.11b/g/n, Porta USB e Mini USB 2.0, Accellerometro a 3 assi, Fotocamera da 0,3 megapixel, Porta mini HDMI (type C) per riprodurre video in super HD (2160p) con supporto 3D, Alloggiamento per scheda Micro SD da 1 GB fino a 32 GB, Microfono integrato con funzione registrazione, Altoparlante, Batteria al litio integrata: 3200 mAh
    Nella confezione sono compresi, oltre il ClemPad anche un alimentatore, un cavo USB ed il libretto di istruzioni. Prezzo Euro 195


  • Imaginarium SuperPaquito - Il primo tablet adatto alle loro esigenze, fatto apposta per bambini, sicuro al 100% con controllo da parte dei genitori. Un universo di divertimento, educazione e intrattenimento adatto a loro!
    Aiuta il bambino ad organizzarsi, divertirsi, creare o condividere. Con agenda, tabella di ricompense, internet con controllo, giochi per imparare l'inglese, e-reader (e-book), lettore, macchina fotografica, video, giochi e molto altro! E con PaquitoLand, una piattaforma di riferimento con contenuti prescelti da Imaginarium. Sicurezza: controllo da parte dei genitori (posta, internet, video ed applicazioni), senza accesso alle reti sociali e con la possibilità di limitare il tempo di utilizzo. Software specifico per bambini basato su Android ICS da impostare sin dall'inizio. 5 finestre in cui organizzare i temi: Home, Scuola, Creatività, Biblioteca e Tempo Libero. Lingue: ES, EN, FR, DE, IT, PT, RO, PL, TR, RU, EL, CN, JA, HE, HU, BU, NL. (Tutti i contenuti di default sono disponibili in queste lingue). Memoria interna: 16Gb (estendibile con cavo USB e con scheda microSD). Schermo IPS capacità tattile da 9,7 pollici, risoluzione da 1024x768 px. Fotocamera frontale con video (2 mpx) e posteriore (3 mpx). Uscita HDMI per TV.
    Prodotto della celebre catena di giochi per bambini, è il più potente: schermo 9,7 pollici, risoluzione 1024x768 pixel, sistema Android modificato. Età: 4-12 anni. Prezzo: 299 euro.

 

  • Edi Touch - EDI Touch 1022 ("Patent Pending") è il primo tablet appositamente studiato per un uso scolastico (La Dislessia: cos'è e come affrontarla di tabletascuola).
    Il suo formato ricorda le dimensioni dei quaderni che i bambini sono abituati ad usare fin dalle scuole elementari.
    Inoltre la sua interfaccia ed i principali programmi sono stati realizzati con il contributo di logopedisti e ricercatori universitari nell'ambito dei disturbi dell'apprendimento.
    Oggi e' possibile scegliere la versione con la suite di programmi per la scuola primaria: prossimamente ne realizzeremo una ottimizzata per le scuole medie. Entrambe le versioni arrivano dotate dei software a supporto dei bambini dislessici.
    Un progetto speciale (tabletscuola.net) di tablet per i bambini dislessici ma utilizzabile da tutti. Età: da 6 a 12 anni. Prezzo: 377 euro.
  • Lisciani Giochi Mio Tab - Pensato per bimbi della scuola materna, Mio Tab non si collega a Internet. I bambini così non possono accedere a siti pericolosi e i genitori possono lasciarli giocare in completa autonomia. Mio Tab si avvale di un software specificamente creato per i bambini piccoli. Nessun contenuto estraneo a questo software può essere caricato su Mio Tab. Viene fornito con diverse app per attività ludiche e di apprendimento di tipo pre-scolare. I bambini possono scrivere direttamente sullo schermo di Mio Tab con le dita o con il pennino incluso nella confezione. In questo modo apprendono ad utilizzare lo strumento penna e, grazie alle numerose app di disegno e scrittura, sono guidati nella composizione delle lettere e dei numeri. Mio Tab contiene le fiabe da leggere e ascoltare. I bambini possono scorrere con il dito le pagine sullo schermo e ascoltare la voce del narratore che recita le storie. Età: da 3 a 6 anni. Prezzo: 129,99 euro.
comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

ePERFECTMAGAZINE

eMAGAZINE - " cose che non leggi altrove" il FREE magazine che ti racconta di arte, moda...

Vai al profilo

Aidilab srl

Nata nel 2010 come startup dell’Interaction Design Lab (IDA) dell’Università di...

Vai al profilo

Mobijay

Produzione app per dispositivi mobili

Vai al profilo