Mercato Mobile /

Esperti di tecnologie mobili: mercato e trend emergenti

Esperti di tecnologie mobili: mercato e trend emergenti

05 Settembre 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Una analisi del mercato del lavoro per esperti e professionisti di tecnologie Mobile. I dati sulle tendenze emergenti non sono sufficienti ad indicare quali siano le professionalità e competenze più ricercate e quanto lo siano.

Per valutare quali siano le competenze e professionalità più ricercate, con l'obiettivo di fotografare il mercato del lavoro Mobile e le tendenze emergenti sono state utilizzate alcuune chiavi di ricerca: iPhone ( comprensivo della piattaforma iOS e dell’iPad), Android, Windows Phone, BlackBerry, WebOD, Apache Cordova e PhoneGap. Fanno parte della lista anche Ubuntu Touch e Firefox OS ma non generano solitamente  dati sufficienti per una loro valutazione oggettiva e per questo non appaiono quasi mai nei grafici.

Secondo quanto pubblicato da Indeed dopo un inizio 2013 che ha visto un calo di richieste/offerte di lavoro in ambito iOS e Android,il mercato è ripartito nuovamente e in modo significativo. Continua invece a declinare la ricerca di competenze Blackberry, sintomo di una crisi che continua e che sembra ormai senza sbocchi positivi per la casa canadese. Nonostante l'enfasi con cui Ballmer ha annunciato, anche recentemente, l'aumento esponenziale di applicazioni sullo store di Windows, rimane piatta la domanda di cometenze per la piattaforma di Microsoft. Guadagnano piccole percentuali di mercato sia PhoneGap che Cordova mentre WebOS continua il suo declino senza alcun segnale di una possibile ripresa.

Se si guarda alle tendenze sul breve periodo può venire utile l'indagine e relative grafico prodotto da SimplyHired. Il grafico mostra come l'iPad. nonostante acuni leggerei cambiamenti, continua ad essere un ambito di opportunità di lavoro interessante. Android e iOS sono come appaiati nel generare opportunità mentre l'iPhone evidenzia un declino come se l'interesse si fosse spostato verso la piattaforma di sistema operativo e meno sul dispositivo in sè. In questo grafico e sul breve termine il declino di Blackberry è meno evidente ma è comunque in fase negativa e calante. Cresce leggermente la richiesta di competenze Windows Phone mentre tuttte le altre piattaforme non sembranbo indicre grande mobilità in termini di domandea e opportunità.

 

Se l'analisi guarda ai trend relativi di ogni singola piattaforma emerge in modo evidente la crescita esponenziale dell'interesse del mercato verso le competenze e le professionalità Androi (   Indeed). A crescere molto è anche PhoneGap e la cosa è comprensibile vistro che si tratta di un ambiente di sviluppo multi-piattaforma. La crescita di Windows Phone è consistente e supera WebOS che continua il suo inesorabile declino. La crescita di iOS continua ma con meno impeto e forza. Nessuna sorpresa poi se anche per Blackberry continua il declino e il calo di interesse da parte del mercato del lavoro delle professionalità Mobile.

 

 

Tutti i grafici sopra esposti si riferiscono all'andamento del mercato del lavoro negli Stati Uniti. Le tendenze evidenziate sono specifiche ad un mercato molto dinamico ma assimilabili a quelle che caratterizzano anche il mercato italiano. Non è un caso che Indeed abbia anche una versione italiana del suo motore di ricerca per opportunità di lavoro nel quale ad oggi sono ben 560 le posizioni aperte e in attesa di essere soddisfatte.

Nonostante alcune voci non trovino spazio nei grafici, è probabile che nel prossimo futuro piattaforme come PhoneGap, Cordova, Ubuntu e Firefox OS vedano un incremento di richieste e di opportunità. I grafici del porssimo anno potrebbero essere molto diversi, pur tra le conferme di piattaforme come iOS e Android.

Gli sviluppatori che volessero muoversi tra le varie piattaforme e opportunità a loro associate possono cominciare a studiare nuovi ambienti di sviluppo e nuosi sistemi operativi con loro relativi linguaggi. I libri disponibili per poterlo fare sono innumerevoli (iOS development, Android development, PhoneGap development, ecc). QUasi tutti in inglese con l'eccezione di alcuni buoni libri tradotti o pubblicati anche in Italia dalla casa editrice Hoepli.

*Spunto per l'articolo http://regulargeek.com/


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo

Fabrizio Bernasconi

Sviluppatore freelance iPhone, iPad, iPod touch dal dicembre 2008. Collaboro con...

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo