Mercato Mobile /

Mercato PC in profondo rosso

Mercato PC in profondo rosso

12 Aprile 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Sono stati resi pubblici i resonconti di IDC e Hartner sull'andamento del mercato PC dei primi tre mesi del 2013. I dati confermano molte previsioni fatte e sono poco incoraggianti, soprattutto per i produttori tradizionali che sul personal computer hanno costruito il loro core business. Il calo registrato è superiore al 10%

Rispetto allo steso periodo del 2012 le vendite dei personal computer sono calate di una percentuale superiore al 10%. Ad essere colpiti maggiormente sono stati i notebook e i personal computer di piccole dimensioni che hanno subito più di altri la competizione di tablet più o meno grandi e in configurazioni diverse, da slate a ibridi.

I dati delle due società non si discostano molto tra di loro, secondo IDC il calo è stato del -13.9% e secondo Gartner dell'11,2%. Entermabe le società avevano fornito in passato stime previsionali negative ma contenute e non delle dimensioni ora rilevate e comunicate.

 

Ad erodere il mercato del PC sono in primo luogo smartphone e tablet che hanno penalizzato pesantemente il segmento notebook confermando nuove dinamiche di mercato in atto da alcuni trimestri e che potrebbero avere trovato forme di accelerazione nei primi tre mesi di quest'anno. Le vendite dei PC tradizionali non è riuscita a compensare il calo sul fronte notebook e sono condizionate dal successo del tablet come strumento di lavoro anche in azienda.



Top 5 Vendors, Worldwide PC Shipments, First Quarter 2013 (Preliminary) (Units Shipments are in thousands)

Vendor

1Q13 Shipments

1Q13 Market Share

1Q12 Shipments

1Q12 Market Share

1Q13/1Q12 Growth

1. HP

11,997

15.7%

15,726

17.7%

-23.7%

2. Lenovo

11,700

15.3%

11,705

13.2%

0.0%

3. Dell

9,010

11.8%

10,110

11.4%

-10.9%

4. Acer Group

6,150

8.1%

8,952

10.1%

-31.3%

CONSIGLIATO PER TE:

Matrimonio tra TD e Sicurezza It?

5. ASUS

4,363

5.7%

5,401

6.1%

-19.2%

Others

33,075

43.4%

36,739

41.5%

-10.0%

Total

76,294

100.0%

88,635

100.0%

-13.9%


Fonte: IDC

L'andamento del mercato sta condizionando le strategie e le sorti di numerosi produttori tradizionali che satnno reagendo mettendo in campo strategie diverse allo scopo di recuperare terreno su un mercato che, sul fronte del tablet, sembra essere consolidato intorno a poche marche, Apple, Samsung e Google innazitutto. Queste strategie hanno portato al rilascio di nuovi modelli di PC più leggeri e sottili e di dimensioni ridotte. L'intenzione è stata di andare a soddisgare i mutati gusti del consumatore integrando insieme ptenza e soluzioni tipiche del personal computer con la mobilità, tattilità e trasportabilità del tablet. Queste strategie stentano ad affermarsi per il costo medio ancora troppo elevato dei nuovi sistemi che devono confrontarsi con tablet di diemnsioni sempre più ridotte e prezzi sempre più bassi.

Altri produttori tradizionali, dopo una attesa durata anni, hanno deciso di puntare strategicamente su Windows 8 ma sono rimasti probabilmente intrappolati dalle mancate performance del nuovo sistema operativo di Microsoft sul mercato.  Gli utenti e i consumatori che stanno optando per il tablet lo fanno per la sua semplicità, intuitività e tattilità dell'interfaccia e le caratteristiche tecniche. Windows 8, per questa nuova tipologia di consumatori, è percepito come ancora troppo complesso e complicato da usare ed anche come immaturo per la parte Mobile.

Table 1
Preliminary Worldwide PC Vendor Unit Shipment Estimates for 1Q13 (Units)


Company

1Q13 Shipments

1Q13 Market Share (%)

1Q12 Shipments

1Q12 Market Share (%)

1Q12-1Q13 Growth (%)

HP

11,687,778

14.8

15,301,906

17.2

-23.6

Lenovo

11,666,400

14.7

11,652,664

13.1

0.1

Dell

8,734,892

11.0

9,838,121

11.0

-11.2

Acer Group

6,843,184

8.6

9,582,046

10.9

-29.3

Asus

5,360,470

6.8

5,552,329

6.2

-3.5

Others

34,914,286

44.1

37,170,712

41.7

-6.1

Total

79,207,010

100.0

89,197,778

100.0

-11.2

Note: Data includes desk-based PCs and mobile PCs, including mini-notebooks but not media tablets such as the iPad.

Source: Gartner (April 2013)

Tutti i produttori si trovano comunque a fare i conti con una recessione econoica che ormai dura da anni ed ha ridotto all'osso i budget di spesa individuali (consumer) e aziendali (business). La crisi obbliga a scelte radicali e diverse e a fare delle scelte. Facile quindi immaginare la scelta del tablet per la mobilità e quella del rinvio dell'aggiornamento tecnologico per la componente fissa e d'ufficio. La contrazione nelle vendite è comunque forte anche sul mercato consumer. Chi ha un PC a casa se lo tiene e se deve comperare un tablet sceglie un modello mini meno costoso.

A tenere nel mercato PC è la domanda dei sistemi e delle soluzioni professionali.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


MDeeS

software,house,sviluppo,divertimento,per sempre

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo