Mercato Mobile /

Mercato tablet: la forza dell’immagine del marchio

Mercato tablet: la forza dell’immagine del marchio

18 Novembre 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
I dati di mercato sono ripetitivi da tempo e tutti mostrano la supremazia del tablet di Apple su tutti gli altri. Il marchio iPad fa la differenza e difficilmente verrà scalzato nel prossimo futuro dalla sua posizione di tablet leader di mercato. Dipende dalle sue caratteristiche tecniche e dalla qualità ma anche dalla forza del suo marchio e del brand che ha alle spalle, Apple.

Le ultime indagini di mercato condotte da società come IDC indicano chiaramente un calo in market share dell’iPad (ora intorno al 30% con 14 milioni di unità vendute nell’ultimo trimestre 2013). A seguire si trova Samsung con il 21% circa del mercato, tutti gli altri sono distanziati, nonostante alcuni exploit trimestrali come quello di Lenovo.  I dati delle ultime rilevazioni di mercato evidenziano quanto sia difficoltoso, anche per aziende del calibro di Google, Amazon e Microsoft, recuperare terreno contro un marchio Apple che ha conquistato negli ultimi tre anni l’immaginario tablet del mercato ed è diventano mainstream nei processi decisionali di un numeros crescente di consumatori. Ed a poco è valso per questi brand l’avere rilasciato nuove piattaforme tablet con maggiore qualità e applealing rispetto alle soluzioni precedenti.

Amazon, Google, Amzon e forse Lenovo, grazie ai loro recenti annunci, potrebbero cambiare il panorama del mercato tablet del quarto trimestre 2013 e dei successivi, ma è ancora presto per poterlo sostenere. L’iPad Air di Apple sta infatti ricevendo molto gradimento da parte del mercato e potrebbe rinforzare la leadership di Apple nel mercato tablet di fine anno ed inizio 2014.

 

Fonte: www.thegoodagency.co.uk

Il quadro che emerge dalle diverse fotografie del mercato è che, al di là delle marche fin qui menizonate, Apple, Samsung, Amazon, Micorosft e Lenovo, non ci sia molto spazio per altre marche, che vengono tra l’altro bellamente ignorate dalle società di analisi del mercato. Un comportamento non propriamente adeguato, visto che non prende quasi mai in considerazione quanto sta avvenendo nel paesi emergenti dell’Asia, paesi nei quali a fare la differenza sono i numeri della popolazione e dei consumatori.

Più che le decisioni degli analisti, a pesare è il potere e l’immagine del marchio. Così come in altri mercati dove ad esempio Ferrero e Barilla dominano da decenni nella fiducia dei consumatori con i loro rochè e mulino bianco, anche nel mercato della tecnologia marchi (iPod, iPhone, iPad) come quelli di Apple continuano ad avere il massimo gradimento da parte dei consumatori. A seguire grande reputazione hanno anche i brand di Samsung (in costante crescita la sua reputazione Galaxy), Google ( in  cerca di valore su nuovi fronti), Amazon ( intenzionata a rafforzare l’immagine di fornitore di servizi e contenuti). Le marche in questione hanno un valore che va ben oltre quello dei marchi legati ai tablet e questo spiega forse il loro maggiore successo e visibilità di mercato. I tablet da loro proposti traggono vantaggio dall’effetto alone derivante dalla marca e legata a condizionamenti cognitivi da essa causati/generati sul modo di agire dei consumatori.

A determinare il successo dei brand leader di mercato è anche la loro capacità nell’offrire esperienze utente uniche. Apple ha aperto la strada, prima con l’interfaccia dell’iPhone e poi con l’iPad. Samsung, Amazon e Microsoft hanno a loro volta realizzato soluzioni capaci di soddisfare esigenze concrete e di creare esperienze utente da ricordare. Samsung ed Amazon, che usano una pitatforma Andorid, hanno introdotto soluzioni come TouchWiz e FireOS, Micrisoft ha stravolto filosofia e approccio del suo sistema operativo Windows per garantire la stessa esperienza su ambienti e piattaforme eterogenei.

Il fatto che tra i numerosi produttori di tablet ne emergano solo alcuni non dipende solo dalla qualità percepita dei prodotti e dalla visibilità dei loro marchi, ma anche dalla loro capacità marketing e comunicazionale. Apple è famosa per la sua capacità di creare una narrazione vincente. Questa capacità si è appannata dalla scomparsa di Steve Jobs ma continua a manterenere la presa su un vasto pubblico fidelizzato. Samsung sembra avere trovato l’approccio giusto e non è un caso che si sia collocata stabilmente a ridosso di Apple e stia erodendo il suo market share. L’investimento di Samsung in marketing è sostenuto dalla sua capacitò di portare sul mercato un numero infinito di prodotti ma anche di attirare nuovi canali di vendita, ben contenti di promuovere e vendere prodotti sempre molto pubblicizzati, ache dal passaparola dei consumatori.

Da un punto di vista marketing a sorprendere, ma neppure tanto, è la specificità del mercato tablet. I prodotti di qualità sul mercato sono ormai numerosi così come importanti e noti sono i loro produttori. Eppure nonostante gli sforzi e gli investimenti società come Asus, HP e Lenovo sembrano non trovare spazio nei processi decisionali dei consumatori. E’ come se la storia di queste marche, percepite come tradizionali e troppo legate al mondo del personal computer, avesse a sua volta un effetto alone, ma questa volta in termini negativi. Peccato perché i tablet di Asus Transformer e di Lenovo IdeaPad sono prodotti di qualità per la loro capacità nell’offrire funzionalità tablet e PC integrate. Peccato anche che la proposta di Microsoft stia trovando così poca corrispondenza nel mercato con la nuova piattaforma di sistema operativo e con i tablet Surface.

E’ come se il mercato abbia fatto la sua scelta secondo criteri legati alla freschezza del marchio e alle novità, tecnologiche, funzionali, applicative ed operative che caratterizzano i prodotti ad esso associati.

Tutto il resto è noia…..

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Catalab

CATALAB è il progetto imprenditoriale di una realtà commerciale giovane e dinamica in...

Vai al profilo

Mobijay

Produzione app per dispositivi mobili

Vai al profilo

ArsETmedia Srl

MOBILE MEDIA APPLICATIONS ET SOLUTIONS Sviluppo applicazioni, giochi, eBooks su iOS...

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo