Mercato Mobile /

Mercato tecnologico in fase di stallo

Mercato tecnologico in fase di stallo

19 Agosto 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La sorpresa viene da notizie sul mercato tecnologico americano e da alcuni annunci di aziende dell’IT mondiale che annunciano nuovi tagli e riorganizzazioni.

Dopo sei anni di crescita, dovuta in primo luogo all’arrivo dell’iPhone e dei dispositivi mobili che lo hanno seguito, l’industrai tecnologica americana segna il passo e sembra incapace di contribuire alla ripresa economica dell’economia americana.

A far emergere la novità sono state alcune notizie e annunci. Cisco ha annunciato il taglio di 4000 posti di lavoro per far fronte ad una situazione non soddisfacente in termini di crescita del fatturato e dei profitti. Altre aziende IT (Microsoft, Google, IBM and Dell ) segnalano un rallentamento nella crescita e, in alcuni casi, una contrazione che suggerisce di correre ai ripari per tempo. Tutte sono impegnate ad analizzare e capire i cambiamenti avvenuti nel comportamento dei consumatori e nelle loro scelte tecnologiche.

La contrazione che si sta verificando, non ancora confermata e in attesa di verifiche di fine anno, ha effetti più ampi ed interessano anche il mondo della grande distribuzione che vede calare vendite e fatturati. Per il momento è prematuro parlare di crisi, anche perché nella Silicon Valley la competizione per assumere professionalità e specialisti continua ad essere intensa come sempre. La realtà segnala però un calo degli utili e una crescita più limitata del previsto. L’uno e l’altra suggeriscono alle aziende una analisi attanta della situazione per capire se si tratta di una semplice pausa o di qualcosa di più problematico.

Per molti analisti il momento è caratterizzato da vendite in calo nei mercati non-americani, dal calo di acquisti da parte delle grandi aziende e dal vistoso calo nelle vendite di personal computer.

Ad incidere è anche la tendenza delle aziende a passare dall’acquisto di hardware e software all’affitto di risorse e capacità di calcolo in forma di servizi di Cloud Computing.

Infine il mercato consumer sembra evidenziare un affaticamento che si manifesta in una minore urgenza nell’acquisto di nuovi gadget tecnologici. Le vendite di PC hanno subito un crollo e sono state cannibalizzate dai tablet ma ora anche l’iPad, il tablet per definizione, sta perdendo colpi e calando nelle vendite ( -10% di evndite tablet nel secondo trimestre 2013 secondo IDC).

Fonte: articolo Los Angeles Times

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


PowerSoftware

App for lifestyle of people !

Vai al profilo

Itworks srl

Nata come specialista nei primi grandi progetti ERP, Itworks sviluppa il suo know-how...

Vai al profilo

Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo

Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo