Mercato Mobile /

Regali di Natale e tendenze di acquisto

Regali di Natale e tendenze di acquisto

25 Novembre 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Gli attentati di Parigi hanno distolto lo sguardo e l’attenzione da attività ludiche e consumistiche. Il tempo farà la sua parte e per Natale lo spirito consumistico allieterà lo shopping dei più e incrementerà le vendite dei punti vendita di prodotti tecnologici. Molti fanno previsioni su quali prodotti avranno maggiore successo. Ma tutte le previsioni sono semplici scommesse di futuro.

Ogni anno di questi tempi gli analisti e gli osservatori del mercato tecnologico si interrogano su quali saranno le tendenze emergenti di acquisto nei comportamenti dei consumatori. I dati servono a riempire la pagine dei media e le pagine web come questa che state leggendo ma soprattutto ai produttori alla costante ricerca di conferme sulla bontà della loro strategia e sullo stato della loro leadership di mercato e capacità propositiva.

In una situazione generale di pervasività dei gadget tecnologici nessuna indagine è capace di indicare con precisioni quali potranno essere le tendenze emergenti. I bisogni da soddisfare non sono molti e non sono coì impellenti come lo erano in passato. Tutti o quasi hanno uno smartphone, molti hanno un tablet e altrettanti continuano a usare il loro laptop o desktop per attività di personal computing più produttive e professionali. Rimangono i desideri di avere uno smartphone più potente e con l’ultima versione di sistema operativo, di possedere un Surface Book o un iPad Pro per verificare se il tablet può effettivamente sostituire un laptop e una WebTV per sperimentare l’evoluzione dell’offerta televisiva e di informazione futura. Bisogni e desideri si mescolano rendendo complicato ai sondaggisti scoprire cosa i consumatori effettivamente vogliano. Il problema è che non lo sanno neppure loro. Con l’eccezione di una minoranza consistente di bulimici della tecnologia che, disponendo dei budget necessari, sono disposti a acquisti molteplici e compulsivi.

Fare previsioni è complicato ma può essere molto divertente. E’ uno sport al quale ci si può abbandonare per trovare nuovi elementi utili a comprendere se stiamo uscendo dalla lunga crisi in cui siamo capitati, per verificare se le Marche che amiamo continueranno a mantenere la loro leadership e autorevolezza, per scoprire se ci sono aziende emergenti capaci ancora di sorprendere e se ci sono prodotti emergenti nati dal passaparola dei consumatori.

TECHanalysis Research ha condotto una indagine intervistando 3000 consumatori in US, UK, Germania, Brasile e Cina allo scopo di indagare il tipo di utilizzo che viene fatto dei vari dispositivi posseduti e le intenzioni di acquisto per la stagione dello shopping natalizio e di quello successivo. La ricerca ja permesso solamente di raccogliere le intenzioni di acquisto e le priorità assegnate dagli intervistati ai vari prodotti disponibili.

La scelta prioritaria evidenziata dalla ricerca indica ancora una volta nello smartphone da cinque pollici o più grande il prodotto preferito. E’ una scelta dettata dal desiderio di possedere un dispositivo di ultima generazione o di dotarsi di uno smartphone per sostituire il telefono cellulare in possesso. La sorpresa dell’indagine riguarda l’elevata percentuale di propensione all’acquisto di un personal computer, sia nel formato notebook che desktop. Nel mercato americano il notebook è emerso al secondo posto nelle preferenze degli intervistati. Un segnale che il rilascio di Windows 10 ha forse cambiato la percezione del consumatore sul mondo PC e fatto ripartire le vendite. Un segnale che potrebbe indicare, dopo molti anni di debolezza, una ripartenza del mercato durante il 2016.

Al terzo posto su scala mondiale si è posizionata la Smart TV, supera. Al quinto i tablet con schermi da otto pollici in su.

Le scelte emerse come più probabili non sono dissimili da quelle evidenziate da ricerche simili l’anno precedente. La vera novità è il mutato e crescente interesse per l’acquisto di un personal computer. Probabilmente nella forma di 2-i-1 e tablet-PC ma pur sempre PC, nella forma, nella potenza e forse anche nella piattaforma di sistema operativo, Windows 10. Significativo è il declino dei tablet. Ancora insignificante, commercialmente parlando, il ruolo dei prodotti tecnologici indossabili.

I responsabili dell’indagine di TECHanalysis Research mettono in guardia sul fatto che le intenzioni di acquisto non sono necessariamente destinate a essere confermate negli acquisti e nelle vendite del 2016. Sono semplici intenzioni che però servono a far emergere tendenze, più o meno latenti e esplicite, che caratterizzeranno i comportamenti dei consumatori. Tendenza che i produttori e i punti vendita faranno bene a conoscere, analizzare e tenere presenti per le loro strategie e produzioni.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Padiglio

Padiglio è una rivoluzionaria custodia per iPad, e tablet in generale, che consente a...

Vai al profilo

Mobijay

Produzione app per dispositivi mobili

Vai al profilo

Francesco De Simone

Mobile Developer Android/iOS Freelance !

Vai al profilo

Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo