Mercato Mobile /

Scurdateve ' o passato, il tablet è il futuro

Scurdateve ' o passato, il tablet è il futuro

13 Ottobre 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Sia che si tratti di piattaforme BYOD e customerizzate, sia che dipendano da scelte di approvviggionamento aziendale, i tablet si stanno diffondendo sempre più e la loro pervasità indica un trend difficilmente interrompibile. Il tablet è qui per rimanere.

Una ricerca recente condotta da OVUM per analizzare la penetrazione del tablet in azienda ha rilevato che  il 17,6% dei dipendenti coinvolti nell'indagine possiede già un tablet. Il tablet in questione è stato fonito dall'azienda. Ma il dato più interessante è che, tra coloro che possiedono un tablet personale, il 66,7% lo usa anche per il lavoro.

La percentuale non dovrebbe sorprendere. In azienda la percentuale di dipendenti con tablet fornito dall'azienda è cresciuta dal 12,5% del 2012 all'attuale 17,6%, ma i possessri di tablet al lavoro sono passati dal 28,4% del 2012 al 44,5% del 2013. Un dato che indica come il tablet personale è sempre più usato anche per lavorare.

Secondo gli analisti di OVUM il dato suggerisce alla aziende di prendere atto del ruolo del BYOD e della consumerizzazione in azienda e di pianificarne al meglio un suo utilizzo in azienda con l'obiettivo di aumentare produttivitù ed efficienza dei processi.

Alcuni ambiti di lavoro e alcuni lavoratori possono diventare maggiormente produttivi di altri, ad esempio in ambito commerciale, ingegneristico e tecnico ma il tablet è uno strumento di lavoro applicabile a tutte le nicchie di lavoro esistenti e in mercati verticali tra loro diversi.

In molte realtà l'implementazione di progetti BYOD è limitata dai timori di costi extra e aggiuntivi da dover affrontare. Queste realtà, scondo OVUM, devono comprendere come il tablet sia ormai un dispositivo entrato nell'uso comune delle persone e che non potranno trarne vantaggi aziendali senza investimenti e coinvolgimenti. Gli investimenti sono legati a strumenti di gestione e controllo ma anche allo sviluppo di nuove applicazioni, il coinvolgimento è invece prodromico a maggiore produttività ed efficienza.

La rilevazione di OVUM indica in iOS e Android le due piattaforme prevalenti. Su queste piattaforme le competenze e le risorse umane dotate degli skill adeguati sono ancora limitate. E' necessario che le aziende investano in persone e personale anche con l'obiettovo di dotare l'azienda di nuove capacità e competenze capaci di favorire, creatività, innovazione e cambiamento.

Infine OVUM sottolinea ruolo e importanza deelle policy aziendali così come delle buone pratiche. Le prime servono a regolamentare l'uso del tablet in azienda, le seconde a migliorare nel tempo programmi e progetti di lavoro, così come l'operatività quotidiana delle maestranze.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Hello-Hello LLC

Hello-Hello is an innovative language learning company that provides state-of the art...

Vai al profilo

DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo

Giulio Di Simine

Sono un giovane sviluppatore, ho 18 anni; sviluppo applicazioni da poco più di un anno e...

Vai al profilo

Nex Mobile Apps

Vai al profilo