Mercato Mobile /

Tablet e smartphone 2013 - Aspettative, previsioni, analisi di mercato

Tablet e smartphone 2013 - Aspettative, previsioni, analisi di mercato

24 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La crisi permane e acuisce l'urgenza che molte aziende hanno di identificare nuove strategie a supporto di nuovi modelli di business capaci di renderle più competitive e profittevoli. Le nuove strategie passano sempre più attraverso l'adozione di nuove tecnologie capaci di sostenere organizzazioni mobili e distribuite ma anche una maggiore collaborazione e condivisione di risorse tra le persone coinvolte. Non solo nelle strutture commerciali e consulenziali ma nella logistica, nelle filiere produttive, nel customer service e nell'amministrazione. I nuovi dispositivi mobili e le loro applicazioni sono motori potenti per tornare a crescere.

Le nuove tecnologie mobili si sono già dimostrate motori potenti per la generazione di innovazione, produttività ed efficienza. Lo hanno dimostrato i numerosi progetti pilota e le sperimentazioni fatte dall'apparizione del primo iPd nell'ormai lontano 2010. L'arrivo del tablet ha rivoluzionato l'intero mercato dei dispositivi mobili ( lo smartphone era in uso da tempo così come il netbook e il notebook ) e l'organizzazione dell'IT in azienda. Il tablet ha accelerato le pratiche di BYOD e la consumerizzazione dell'IT che hanno portato all'introduzione in azienda di tablet, phablete e smartphone.

I nuovi dispositivi hanno sostituito in parte personal computer laptop e desktop e  hanno permesso in generale di verificarne i vantaggi attraverso la sperimentazione in tutti gli ambiti lavorativi aziendali, dalla automazione dei processi di marketing e di vendita, al customer service, alla logistica e alla amministrazione. I nuovi dispositivi hanno contribuito al cambio di cultura tecnologica già in atto per il diffondersi di altre tecnologie di cloud computing e social/collaboration. La nuova cultura tecnologica contribuisce al formarsi di nuove culture organizzative e aziendali più capacu di rispondere alle sollecitazioni che arrivano da un mercato profondamente mutato, anche per colpa della crisi economica, e da nuove tipologie di consumatori/cleinti.

Il 2010 e il 2011 sono srviti a molte aziende a sperimentare i nuovi dispositivi iPad. Il 2012 è servito a fare una prima riflessione critica sugli effettivi risultati e benefici ottenuti ma anche a sperimentare nuove tecnologie, nuove piattaforme di sistema operativo e nuovi dispossitivi. Non più solo iOS ma anche Android e Windows 8, non più solo iPad di Apple, ma anche Galaxy di Samsung, Nexus di Google, Surface di Microsoft. Il 2013 può rappresentare l'anno di svolta per l'introduzione massiccia di dispositivi mobili in azienda. Una tendenza che potrebbe portare entro il secondo trimestre nel mercato enterprise, come sottolineato in molte analisi di osservatori di mercato, al superamento da parte di smartphone e tablet dell'intera base installata di personal computer.

Le previsioni degli analisti

Tutte le previsioni degli analisti del mercato smartphone e tablet 2013 sono concordi nell'evidenziare l'affermarsi delle nuove tecnologie Mobile in termini di dispositivi hardware, strumenti di gestione (MDM, MAM; MEM ecc.), di applicazioni e di servizi. Queste previsioni compilate e diffuse ogni trimestre rispecchiano anche la fluidità e la incertezza di un mercato sottoposto a grandi e nuove sollecitazioni per le continue proposte commerciali e a tendenze non sempre prevedibili. Vedi ad esempio il successo dei tablet Mini e dei Phablet tipo Galaxy Note SX.

Queste previsioni vanno in ogni caso prese con le molle perchè molti analisti di mercato tradizionale pagano la loro cultura legata ad una IT tradizionale che le nuove tecnologie stanno smantellando e consumerizzando. Alcune previsioni poi sono fatte su prodotti o piattaforme che non hanno ancora passato l'esame del mercato come Windows 8 o il nuovo BlackBerry 10. Gartner ad esempo proietta dati numerici stratosferici per il tablet ( 369 milioni di unità vendute nel 2016 a fronte di 112 milioni del 2012 ) e indica chi saranno i protagonisti futuri ma non si capisce fino a quando i dati forniti siano frutto di conoscenza o semplice tirare ad indovinare sulla base delle vendite attuali. Facile ricordare ad esempio che solo nel 2008 Gartner prevedeva una crescita di vendite di netbook da 5.2 milioni di unità ai 50 milioni del 2012. Tutti sappiamo cosa è successo con l'arrivo dl tablet e oggi le vendite di netbook sono crollate del 40%. Questa e altre previsioni errate devono suggerire grande cautela nel prendere seriamente i dati forniti.

Meglio cercare di mantenersi costantemente aggiornati leggendo e utilizzando come fonti di conoscenza dati e informazioni fornite da più fonti. Il raffronto e la comparazione di dati diversi e provenienti da fonti diverse,  potranno dare utili indicazioni per scelte e decisioni aziendali non sempre facili a causa di una offerta troppo vasta e non sempre chiara nella sua proposizione.

Per aiutare questa comparazione proviamo a fornire in questo spazio alcune previsioni delle maggiori società di analisi di mercato quali Garner Group, IDC, ecc.

 

GARTNER GROUP - Il mercato dei dispositivi mobili va valutato nelle previsioni di Gartner all'interno di una spesa complessiva IT (software, hardware e servizi) che dovrebbe raggiungere i 3.7 trillioni di dollari con un aumento del 4.2% ( valore che cambia se rapportato ad ogni singolo mercato nazionale) rispetto al 2012. La crescita prevista da Gartner viene considerata ancora limitata e condizionata dalla situazione critica e piena di incertezze di molte economie geografiche e nazionali.

La spesa relativa all'acquisto di dispositivi PC, tablet, smartphone e stampanti prevede una crescita del 6.3% con un valore di 666 miliardi di dollari, un valore in positivo ma molto più basso rispetto a previsioni precedenti che segnalavano una crescita del +7.9%. In questo mercato a farla da padrone sono i dispositivi mobili, tablet e smartphone, prevalentemente quelli con sistema operativo Android.

Il mercato tablet è caratterizzato dalla guerra tra la piattaforma Android e iOS e l'ultima arrivata Windows 8 ma soprattutto tra dispositivi di fascia alta e low cost. A caratterizzare il mercato di fine ano 2012 sono stati i dispositivi di fascia bassa e low-cost come il Kindle Fire HD di Amazon, il Nexus 7 di Google. Il passaggio ai nuovi dispositivi low-cost è destinato a consolidarsi nel 2013 anche per l'arrivo di nuovi player come Acer e Asustek che hanno già annunciato per fine gennaio il rilascio di nuovi tablet con Windows 8 ad un prezzo al punto vendita tra i 99 e i 149 dollari.

Secondo Gartner il sistema operativo di Google è destinato a dominare il mercato 2013 e continuerà a farlo anche negli anni successivi (vedi tabella sottostante). Il 57.9% di tutti i dispositivi venduti nel 2012 hanno una piattaforma Android.

Fonte: Gartner Group

Secondo Gartner Grup la produzione di smartphone nei prossimi anni passerà dai 600 milioni del 2013 ai 965 milioni del 2016 cin un Compound Annual Growth Rate (CAGR) del +12.5%

Fonte: Gartner Group

DIGITIMES - Secondo Digitimes i fattori che influenzeranno il mercato smartphone sono tre: le relazioni tra produttori manifatturieri e proprietari dei marchi e delle piattaforme, domanda del mercato e supporto da parte dei fornitori di servivi voce-dati, decisioni dei player principali per adeguare la propria propsoizione ai trend emergenti di mercato.

Questi fattori sono oggetto di una analisi approfondita esposta in un  "Research Special Report"che analizza in che modo Windows Phone dopo il rilascio di Windows 8 possa influenzare il mercato e competere con le piattaforme dominanti Andorid e iOS ma anche con realtà come Nokia e RIM, obbligate a scelte radicali in futuro per sopravvivere e competere con successo.

Il rapporto è in vendita sul portale di Digitimes a questo indirizzo.

 

NPD DisplaySearch - Nel suo Quarterly Mobile PC Shipment and Forecast Report, NDP DisplaySaerch, i tablet venduti nel 2013 dovrebbero essere 240 milioni e superare le vendite di notebook che si attesteranno sui 207 milioni di unità. Il mercato non sarà più dominato solo da Apple ma caratterizzato da una offerta ampia e competitiva sia in termini di piattafrome ed ecosistemi che di dispositivi hardware.

La rapida adozione di display dalle dimensioni variabili sta trascinando il mercato table rispetto a quello dei PC. Negli anni precedenti il mercato è stato dominato da tablet come l'iPad con uno schermo da 9.7 pollici. Nel 2013 si consolideranno le tendenze verso una preferenza di tablet con sxhermi dalle dimensioni inferiori. I tablet con schermi da 78-8 pollici dovrebbero prndersi nel 2013 il 45% di market share (108 milioni di unità) mentre i tablet da 9.7 pollici dovrebbero fermarsi al 17% di share (4i milioni di unità).

 

 

IDC - Gli analisti di IDC hanno rivisto le loro previsioni sul mercato tablet 2013 a fine dicembre 2012 valutando in 122.3 milioni i tablet venduti nel 2012 ( rispetto ai 117 previsti precedentemente) e anticipando una prima stima sulle vendite del 2013 valutate in 174 milioni di unità ( rispetto alle previsioni precedenti di 169 milioni). La crescita è dovuta secondo IDV prevalentemente al traino dei dispositivi Android e dal successo dei mini tablet e in particolare dell'iPad Mini. Secondo IDC nel 2016 i tablet venduti saranno 282.7 milioni. Il mercato consumer continua a manifestare un interesse elevato verso dispositivi tablet con una preferenza verso dispositivi da 7 pollici e low-cost. Protagonisti confermati di questo mercato sono Apple, Google, Amazon e Samsung.

In termini di piattaforme di sistema operativo, il 2013 vedrà ancora la prevalenza di Andorid che dovrebbe passare da un market share del 39.8% del 2011 al 42.7% di fine 2012. La leadership è sempre dell'iOS dell'iPad ma con un market share in calo dal 56.3% del 2011 all'attuale 53.8%. Sul lungo termine sia iOS che Andorid vedranno il loro market share eroso da Windows 8 e Windows RT. Una erosione che è destinata a rimanere minima e che sono nel 2016 potrebbe assegnare al sistema operativo di Microsoft un 10%.

Secondo IDC le previsioni in aumento sulle vendite di tablet dipendono anche dal crollo di vendite degli e-reader. I tablet generalisti con ereader software incorporati stanno cannibalizzando i dispositivi e-reader Front-lit come quelli di Amazon e Barnes & Noble. La maggioranza dei consumatori sceglie tablet multi-uso suggerendo ad IDc una previsione del calo di vendite di e-reader dao 28 milioni del 2011 ai 20 di fine 2012.

 

 

IDC prevede che Nadorid continuerà ad essere la piattaforma dominante del mercato smartphone da qui al 2016 ottenendo un 63.8% di market share e un CAGR del 16.3%. La crescita maggiore vedrà come protagonista Windows Phone ma con numeri di market share minimi rispetto ai concorrenti. La crescita sarà comunque costante dal 2.6% del 2012 all'11.4% del 2016.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Consoft Sistemi S.p.A.

Web & Digital Technology, Big Data, IoT & Telemonitoring

Vai al profilo

Codicesconto.com

CodiceSconto.com è il portale dei codici sconto leader in Italia, per trovare...

Vai al profilo

Temovo

Siamo un’azienda italiana che guarda al business in maniera internazionale. Ci...

Vai al profilo

MamoSoftware

Sviluppo software per passione. Ho realizzato il Gestionale AlfaDesk su piattaforma...

Vai al profilo