Tabulario /

Schermi e comportamenti su cui riflettere e sorridere!

Schermi e comportamenti su cui riflettere e sorridere!

26 Novembre 2015 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Sto completando il mio nuovo e-book che parla di schermi, usati per costruire mondi virtuali e paralleli nei quali perdersi e ritrovarsi, da soli o in compagnia, ma sempre con lo sguardo incollato alle narrazioni visuali di un'immagine o di una fotografia. Sono display che ci collegano o incatenano a un messaggio che parla e comunica fatti, avvenimenti, sentimenti e storie, a un video che scorre, a un videogioco labirintico e senza fine o ad applicazioni che servono per portare a termine un'attività lavorativa o semplicemente per giocare.

Nelle molte letture fatte per raccogliere informazioni e conoscenze utili alla stesura del mio nuovo e-book mi è capitato spesso di incrociare nelle ricerche Google o in pagine Web numerosi spunti umoristici legati all'uso che viene fatto degli irresistibii schermi che coabitano con noi il mondo tecnologico presente.

Gli schermi tecnologici moderni non sono destinati solo a essere guardati ma catturano e guidano il nostro sguardo, trasformano icone e immagini in oggetti desideranti che richiedono la nostra attenzione, ci guardano e ci spiano da videocamere poste su ogni portone e angolo della strada e che forse ci salveranno anche dal prossimo e possibile attentato terroristico.

"Siamo talmente intrappolati dagli schermi dei nostri dispositivi mobili da perdere il contatto con il mondo che ci sta attorno

Sono schermi dalle molteplici dimensioni e funzionalità, hanno il dono della ubiquità e della pervasività, sono sempre connessi e definiscono con noi l'ambiente che frequentiamo in una osmosi destinata a cambiare sia il modo con cui li guardiamo sia come veniamo osservati e percepiamo il mondo esterni.

Sono schermi dotati di potenti interfacce che permettoo l'accesso a finestre aperte su  mondi virtuali e di realtà aumentata e cornici sempre collegate alle faccine social per una condivisione rapida e ininterrotta di messaggi, MiPiace, contenuti, selfie e molto altro.

Sul ruolo degli schermi tecnologici la Rete è ricca di fumetti e vignette che raccontano come è cambiato il nostro modo di guardare alla realtà e come sia possibile sorriderci sopra, anche in modo intelligente e finalizzato a dare forma a nuove riflessioni critiche e pensieri.

Quelle che seguono sono alcune delle vignette che mi è capitato di incontrare durante la stesura del mio ebook in dirittura d'arrivo.

Ho pensato potesse essere simpatico condividerle con i lettori di SoloTablet:

"Come dovrei cucinare? Internet non funziona." - The New Yorker

"Cosa ne dici se spegniamo la televisione, andiamo in camera, ci mettiamo a letto e accendiamo lo schermo dei nostri computer....?" - The New Yorker

"Mi aiuta a impedirmi di guardare il mio smartphone ogni due secondi..."

"Guarda che bella foto ho fatto alle cose che stai guardando...." - The New Yorker

The New Yorker

"As brilliant as [smartphones] are, it helps me a lot to not be spending my time on Facebook," he says. "But... it's a challenge -- I don't know that I've figured out any balance. It's a daily challenge."Vignetta di Liam Francis Walsh

 "Mia moglie sta registrando qualsiasi cosa facciano i nostri figlu fino a quando andranno al college. Poi li guarderò crescere in streaming."

"E' molto dolce da parte tua, Tom, e so che è il sito online nel quale ci siamo incontrati la prima volta, ma per questo anniversario ho pensato dovremmo andare al ristoranete!"

 

 





 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo