Tabulario /

Schermi televisivi per visioni in 'odorama'

Schermi televisivi per visioni in 'odorama'

17 Giugno 2011 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Una nuova segnalazione sulle molte novita tecnologiche fornite periodicamente dalla newsletter di KurzweilAI. Questa volta introduciamo ricerche per trasformare la visione di un programma televisivo in una esperienza di odori e profumi associati alla visione in corso. Presto anche sui Tablet?

I programmi televisivi attuali sono disegnati per catturare le emozioni e i sensi del pubblico attraverso immagini e suoni. In futuro potrebbero essere in grado di offrire nuove sensazioni e coinvolgere altri sensi quali l'olfatto attarverso la produzione e distribuzione nell'ambiente di odori associabili alle immagini che scorrono sullo schermo.

CONSIGLIATO PER TE:

Microsoft batte Apple uno a zero!

Alcuni ricercatori della Università UC San Diego e il Samsung Advanced Institute of Technology (SAIT) hanno comunicato i risultati di una ricerca sulla quale stanno collaborando, produrre tecnologie e apparecchiature in grado di produrre migliaia di odori diversi attraverso uno schermo televisivo. Nulla di nuovo visto che già in passato (1960) erano state messe a punto delle tecniche per trasformare i cinematografi in ODORAMA ( Smell-O-Vision ).

Le nuove tecnologie sono pensate per il divertimento casalingo. L'esempio che viene fatto è di un programma che trasmette una cena tra amici in pizzeria con l'apparecchio televisivo in grado di produrre odori e profumi tipici di una pizza e/o di una pizzeria. Oppure di programmi di sfilate di modelle in grado di trasmettere profumi e altre fragranze tipiche delle persone coinvolte e dell'ambiente.

La tecnologia che rende possibile tutto ciò è un apparecchio da applicare sul retro del televisore, e domani del tablet o cellulare.  Il funzionamento prevde il riscaldamento di un cavo di metallo per vaporizzare una soluzione acquosa composta ad esempio di ammoniaca e olio di rose che viene poi distribuita nell'ambiente. L'apparecchio è configurato con 200 controller che servono a selezionare e distribuire più di 10000 odori diversi, un numero che è moto simile a quelli che un essere umano solitamente produce/percepisce.

La novità tecnologica e gli sviluppi in corso non si tradurranno necessariamente in prodotti acquistati e/o utilizzati ad esempio a scopi pubblicitari, ma poter replicare gli esperimenti fatti dai ricercatori con due profumi "Live by Jennifer Lopez," e  "Passion by Elizabeth Taylor." semplicemente regalando un tablet o uno smartphone al proprio partner potrebbe essere una bella esperienza!

 

I ricercatori stanno ora cercando di sviluppare un prototipo per dimostrare che la tecnologia è affidabile e trasformabile in prodotto per il mercato concsumer. Target ottimale, nella giusta economia di scala, è il mercato dei tablet e dei molti dispositivi mobili che arriveranno.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo

Wemotic

Wemotic è una nuova realtà operante nei settori dell’IT e della Comunicazione nata...

Vai al profilo

MG SoftDroid

Programmatore neofita, realizza App Android indirizzate agli studi prevalentemente...

Vai al profilo