Tabulario /

SoloTablet Amarcord: come è cambiata la sua immagine nel tempo!

SoloTablet Amarcord: come è cambiata la sua immagine nel tempo!

04 Gennaio 2016 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Non si sceglie di occuparsi del tempo, è il tempo che si impone, sia come contenitore di cose e fatti sia nella forma di vuoto contenutistico e archivio delle memorie del passato. Il ridisegno del portale di SoloTablet ha permesso di dare forma al tempo passato dalla sua nascita come insieme di azioni, tecniche e redazionali, energie profuse e persone coinvolte, forme di rappresentazione e immagini usate per corredare un articolo o raccontare una storia.

Il tempo trascorso di SoloTablet ha trovato una sua forma di rappresentazione plastica del cambiamento attraverso la semplice predisposizione di un algoritmo logico capace di categorizzare e organizzare i contenuti pubblicati sul portale nell’arco di quattro anni.

Il risultato ottenuto è interessante perché mostra alla vista e alla percezione visiva molto più di quanto sia possibile attraverso l’accesso tradizionale a elenchi di articoli datati e posizionati in fase di obsolescenza e in attesa di archiviazione in cartelle Archvio apposite.

L’organizzazione e il design tutto visuale della nuova versione di SoloTablet, applicati al passato hanno dato forma a contenitori (veri e propri siti web datati) che colpiscono per l’essere datati, in termini di titoli, contenuti e soprattutto immagini. A colpire l’occhio e la percezione sono innanzitutto le immagini e a seguire i titoli. I titoli fanno comprendere quanta acqua sia passata sotto il ponte dell’evoluzione tecnologica di questi anni, le immagini imprimono in modo iconico nella mente quanto radicale sia stato e continui a essere questa evoluzione.

Per verificare la validità di questa riflessione provate voi stessi utilizzando i link che seguono che vi guideranno all’interno delle notizie di SoloTablet pubblicate a partire dall’anno 2011:

 

Ripercorrere gli anni passati di Solotablet attraverso una navigazione veloce e lasciandosi attraversare dalle immagini usate a corredo degli articoli è un modo per sperimentare come il tempo della Rete si imponga nelle sue caratteristiche diacroniche. Attraverso i contenuti raccolti nel portale come espressione dei tempi in cui sono stati redatti, è possibile ripercorrere sisivamente e mentalmente il percorso che ha segnato lo scorrere del tempo di SoloTablet. La visualizzazione delle pagine legate agli Amrcord di SoloTablet fanno comprendere come il tempo, anche online, giochi un suo ruolo attivo nel caratterizzare un'epoca, una storia o una immagine.

Ciò che colpisce e a me interessa è notare come mentre i protagonisti (Carlo, Francesco, Giulio, Giancarlo, Massimiliano e Laura) di SoloTablet sono invecchiati come conseguenza del passare del tempo, l'immagine del nuovo portale con la sua organizzazione grafica e immagini mostra che invecchiando si può continuare a cambiare e a...ringiovanire.

Il percorso a ritroso nel tempo, per chi avesse tempo e voglia di intrprendere in viaggio può mostrarsi interessante anche al di là delle immagini e della loro capacità di comunicare descrivendo periodi passati di epoche, temporalmente poco lontane, ma in realtà percepite come lontanissime.

Navigando tra gli archici Amarcord di SoloTablet sarà possibile cogliere quanto il portale sia stato capace di cogliere i segni del tempo e anticipare alcune tendenze, andando al di là delle mode del momento ma anche contro molte visioni omologate al pensiero giornalistico dominante. Tra queste visioni possono essere emnzionate le seguenti:

  • L'inattualità della contrapposizione tablet-PC e la realtà di una evolzione delle due piattaforme verso la convergenza e l'ibridazione
  • Il ruolo fondamentale del Cloud Computing nel rendere possibile la rivoluzione Mobile
  • Il ritorno di Microsoft e il suo ruolo nel definire una visione ibrida e convergente del personal computing
  • Il ruolo delle soluzioni di Mobile Device Management
  • Il peso determinante nell'IT aziendale delle pratiche BYOD
  • L'attenzione agli effetti collaterali delle nuove tecnologieì, in particolare quelle sociali online e non solo
  • Il ruolo delle tecnologie nel definire nuovi scenari del mercato del lavoro, robotizzazione e precarizzazione del lavoro umano
  • Il racconto di come il mondo delle APP non fosse il paradiso prossimo venturo per gli sviluppatori e che sviluppare un'APP non sia che il punto di partenza di un percorso lungo e neppure garantito, in termini di successo e di guadagno...
  • L'attenzione posta ai nuovi stili di vita
  • La visibilità offerta ai protagonisti del mercato italiano nel loro ruolo di starupper e innovatori
  • L'attenzione posta alla scuola nella trasformazione della didattica e dell'apprendimento attraverso l'uso delle nuove tecnologie
  • ....

Senza indicare alcun collegamento ai numerosissimi testi pubblicati lasciamo al lettore la possibilità di scoprire quanto alcuni racconti pubblicati negli anni a partire dal 2011 abbiano ancora oggi una loro piena validità e attualità.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo

eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

Italia Multimedia

Italia multimedia, web agency a Milano, progetta, disegna e realizza Siti Web, Portali...

Vai al profilo

MNM dev

Vai al profilo