Tabulario /

Tablet e innovazione

Tablet e innovazione

13 Luglio 2011 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Il 2010 doveva essere per molti analisti l'anno dei tablet e lo è stato. Il 2011 viene raccontato come ancora più promettente e chissà che il tablet non finisca immortalato sul Time di dicembre. Finora conosciamo tablet e e-reader ma il futuro potrebbe fornirci novità interessanti sia in termini di soluzioni ibride che di nuovi prodotti, ancor più rivoluzionari.

La capacità di continuare ad innovare ha fatto il successo di Apple. Dopo l'arrivo dell'iPad molti produttori di personal computers e dispositivi mobili hanno dovuto ripensare strategie e programmi e puntare su creatività e innovazione per produrre nuove idee di prodotto in grado di soddisfare esigenze e bisogni di un mercato esigente.

Finora abbiamo visto arrivare sul mercato molti cloni dell'iPad e poche vere novità se non nel sistema operativo, nelle tecnologie usate ( processori, interfacce ecc.) e nelle funzionalità.

Ciò che risulta probabilmente più interessante è invece l'uso che dei vari tablet in produzione viene fatto dalle aziende o realtà, quali quelle editoriali,  che sul tablet hanno deciso di costruire nuove opportunità di business.

Navigando in rete abbiamo trovato un post di Christophe Stoll del 2009 che illustra alcuni di questi approcci innovativi.

Il primo esempio è Sports Illustrated che descrive bene le sperimentazioni in atto da parte degli editori per individuare nuovi modelli di business che passano anche attraverso la fornitura di prodotti digitali innovativi in grado di catturare attenzione e tempo dei lettori.

CONSIGLIATO PER TE:

Il futuro incerto del giornalismo

Il secondo esempio è Mag+ ben rappresentato da un video prodotto da una agenzia londinese Berg in cooperazione con il centro di ricerca e sviluppo dell'editore Bonnier. Il video è particolarmente interessante perchè illustra come sia possibile tradurre contenuti e formati cartacei in digitale e su un tablet tenendo conto di come l'utente interagisce con il mezzo.

Il terzo esempio non è di tipo editoriale ma gestionale, Microsoft Courier, realizzato da Microsoft come demo di un possibile prodotto futuro.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Startbusiness

SB un’azienda che fa scouting nel mondo ICT (Information Communication Technology...

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo

The Box Srl

The Box S.r.l. nasce dall’esperienza dei suoi soci fondatori e di Arka Service S.r.l...

Vai al profilo

Agorà Telematica

Agorà Telematica è un fornitore specializzato di servizi tecnologici capace di...

Vai al profilo