Tabulario /

In partenza per le vacanze, quale dispositivo mi porto?

In partenza per le vacanze, quale dispositivo mi porto?

16 Luglio 2012 Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
Carlo Mazzucchelli
share
Desktop, Notebook, Smartphone e Tablet non sono alternativi ma coesistono mella vita privata di molte persone e in quella professionale di manager d'azienda. In partenza per le vacanze o per un viaggio di lavoro ci si pone il problema. Quale dispositivo prendere? E se si ama la lettura bisogna anche dotarsi di lettore di e-book specializzato come il Kindle Fire? Cosa mettere in valigia e cosa lasciare a casa? Un bel dilemma!

In partenza per una meritata ( così ci si racconta sempre ) e rilassante ( si spera ) vacanza,  ci si pone il problema di quale dispositivo elettronico portarsi appresso. L'era tecnologica che stiamo vivendo ci offre mille opportunità, per viaggiare con dispositivi leggeri e per portarsi appresso strumenti di personal computing  simili in termini di connettività, accessibilità e funzionalità. Per qualsiasi bisogno, la tecnologia di oggi sembra avere una risposta!

Molti decideranno di viaggiare con dispositivi diversi. Come si fa abbandonare il proprio MacBook Air?  Impossibile distaccarsi dall'iPad e dal suo magnetismo magico..... serve per leggere le news e per collegarsi al mondo! L'iPhone o il Galaxy non sono in discussione....un telefono ci vuole sempre! E infine perchè non portarsi appresso anche il Kindle Fire, visto che con l'iPad sulla spiaggia in pieno sole la lettura è praticamente impossibile.

I  più scopriranno alla fine che l'unico dispositivo ad essere veramente usato sarà stato il telefono, per comunicare, per orientarsi e muoversi per raggiungere le destinazioni desiderate ma anche per controllare la posta elettronica e, perchè no, giocare nella sala d'attesa dell'aeroporto o in volo.

 

Se si va in luoghi coperti da Wi-Fi, il giocattolo di maggiore uso potrebbe diventare l'iPad o il tablet ma solo se i dati da gestire, spedire ecc. sono molti. Il tablet rispetto al PC è rapido nel diventare operativo, rapido da spegnere e da usare e soprattutto non obbliga a portarsi appresso custodie o borse ingombranti.

Se si sta viaggiando in luoghi  che ci spingono allo scatto continuo, disporre di un notebook o di un MacBook Air serve a scaricare le foto su un hard disk. Disporre di un kindle fire invece significa che si può continuare a leggere anche in spiaggia.

Ogni dispositivo fin qui menzionato sembra soddisfare  una nicchia specifica di bisogni e suggerire una partenza con dispositivi diversi in modo da poter sfruttare al meglio tutte le funzionalità da essi offerti. A favorire una scelta multipla ci sono anche ragioni di prezzo e di peso. Tablet, smartphone e e-reader insieme costano oggi quanto un laptop di alcuni anni fa e sono complessivamente più leggeri e più facili da trasportare.

L'idea che si possa partire per la vacanza con un solo dispositivo elettronico in grado di soddisfare tutte le esigenze sembra essere diventata  antiquata e non più in grado di soddisfare le nostre esigenze.

Se non ci fossero tutte le alternative oggi disponibili, meglio partire leggeri con il semplice telefono cellulare o lo smartphone.

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo

Camagames

We’re the Camagames, founded Matteo Carretti to gather on music, graphic and...

Vai al profilo

Bluzz

Bluzz è un marchio che raggruppa professionisti e aziende che operano da più di...

Vai al profilo