TREND e STRATEGIE /

Apple sempre più verde

Apple sempre più verde

11 Luglio 2013 Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
share
Non solo Pc, tablet e smartphone originali e di alte performance. Apple ha messo in atto anche un ambizioso programma di investimenti nelle fonti pulite. L'ultimo in ordine di tempo riguarda la costruzione di una centrale solare a Reno, in Nevada.

La distesa di pannelli, che si estenderà su una superficie di oltre 55 ettari, una volta completata genererà circa 43,5 milioni di kWh di energia pulita l'anno. «Tutti i data center Apple usano il 100% di energia rinnovabile e raggiungeremo questo obiettivo anche nel nostro nuovo data center, che utilizza pannelli solari ad alta efficienza», informa una nota.

CONSIGLIATO PER TE:

PC Microsoft & Apple pari sono

La differenza, rispetto al passato, è che la società di Cupertino diventerà anche un produttore di energia verde, seguendo una strada già tracciata da un big dell'Ict come Google: l'impianto di Reno, dunque, non solo fornirà energia rinnovabile per il data center, ma cederà anche elettricità alla rete elettrica locale, attraverso una partnership con NV Energy. «I centri dati sono solo una parte dell'impegno di Apple a favore delle energie rinnovabili.

Stiamo facendo investimenti per raggiungere il livello "net zero" in tutta l'azienda, per arrivare cioè a utilizzare esclusivamente energie rinnovabili e ridurre a zero le emissioni in tutte le strutture Apple nel mondo», conclude la nota ufficiale.

Dal 2010 al 2012 l’utilizzo delle energie rinnovabili (solare, eolica, idroelettrica e geotermica) nelle strutture Apple è cresciuto dal 25% al 75%. Sul versante eolico  i suoi ingegneri hanno brevettato un sistema che sfrutta l’energia creata dalle turbine eoliche ma, invece di immagazzinare l’energia superflue in batterie costose e poco efficienti, la trasformano in calore che poi viene utilizzato per scaldare un fluido (etanolo o persino un gas inerte)che, trasformandosi in vapore, aziona la turbina in assenza di vento. Ad oggi l’eolica copre circa il 2% del fabbisogno mondiale ma le statistiche parlano di una rapida ascesa di questa forma di energia pulita.

A fare strada ci pensano la Danimarca, la Spagna, il Portogallo e naturalmente la Germania. Ovviamente non tutte le regioni europee possono sfruttare il vento, dato che l’installazione di pale eoliche è possibile solo la dove le condizioni morfologiche del terreno lo consentano.

Gian Carlo Lanzetti

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

MSREI s.r.l

MS REI s.r.l. è un'azienda specializzata nel mondo degli investimenti. Nata come...

Vai al profilo

iMotion Software

iMotion Software è una realtà attiva nello sviluppo di soluzioni mobile in ambito...

Vai al profilo