TREND e STRATEGIE /

Intel si ingrazia i tablet

Intel si ingrazia i tablet

20 Gennaio 2014 Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
share
Nel 2013, Intel ha fatturato 52,7 miliardi di dollari, con un risultato operativo di 12,3 miliardi, utili netti di 9,6 miliardi e utili per azione di 1,89 dollari. La società ha generato circa 20,9 miliardi in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 4,5 miliardi e ha impiegato 2,1 miliardi di dollari per riacquistare 94 milioni delle proprie azioni.

Il 2014 si preannuncia però piatto, almeno nella prima parte mentre novità sono attese nelle seconda parte con l’introduzione sul mercato di nuovi prodotti, come effetto dell’impegno di R&S di 4,8 miliardi di dollari (e senza considerare le acquisizioni, che non dovrebbero mancare e per le quali la società dispone di mezzi finanziari per circa 19 miliardi di dollari)

Anche sul mercato italiano la regina dei chip registra una stabilizzazione del segmento Pc consumer, come osserva Carmine Stragapede, Direttore generale Intel Italia: "L’introduzione di tecnologie all’avanguardia come i dispositivi 2 in 1 e altri dispositivi ‘Dual OS’, che consentono di eseguire applicazioni sia su Windows che su Android, avranno effetti positivi nel corso del 2014 con una auspicabile ripresa dei volumi.

La focalizzazione sarà sul segmento tablet, la cui crescita a livello mondiale si prevede supererà i 40 milioni di unità”.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


PalmoLogix

PalmoLogix is a privately held software company and technical consultancy located in...

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

di-erre software s.r.l.

di-erre software si occupa principalmente di sviluppo software e consulenza...

Vai al profilo