TREND e STRATEGIE /

Una rete con la Business Intelligence

Una rete con la Business Intelligence

13 Febbraio 2014 Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
Gian Carlo Lanzetti
share
Come rendere la tua rete uno strategic business asset: la soluzione Purview di Estreme Networks. Purview analizza le informazioni su come gli utenti si spostano all’interno del campus, di uno stadio o di un ospedale, supportando le aziende nel prendere le decisioni più opportune su servizi, prodotti o risorse da garantire, ottimizzando le attività operative e assicurando connessioni mobili a tutti. Al momento è in grado di “indagare” su 13mila applicazioni.

Extreme Networks, dopo l’incorporazione sulla fine dello scorso anno di Enterays Networks, è oggi una azienda, con sede a San Josè (California) e attiva nel settore del networking (inclusa la mobility e le soluzioni cloud), che prevede di chiudere il corrente esercizio fiscale con un fatturato di circa 600 milioni di dollari, spalmato su oltre 12mila clienti. Dimensioni sostanzialmente doppie rispetto alla situazione precedente.

Extreme Networks, diversamente dall’azienda acquisita (appartenente indirettamente al gruppo Siemens) è una società quotata al Nasdaq, quindi con una maggiore visibilità. Nella prima parte del’esercizio in corso la società non è riuscita a rispettare le previsioni di crescita: forse anche per questo ha deciso di accelerare lo sviluppo di soluzioni innovative come Purwiew, oggetto di una presentazione alla stampa italiana nei giorni scorsi da parte di Matteo Baroni, Territory Manager North Italy, e Gianluca De Risi, Technical Manager South Italy (la società manca di un Country Manager anche se pare ancora per pochissimo tempo).

“Purview, ha detto De Risi, rappresenta una novità per il mercato del networking e delle reti, qualcosa che prima del suo arrivo, già di qualche tempo, non esisteva e non esiste tuttora. E’, nella sostanza, una soluzione che permette di avere a disposizione tutte le informazioni sulla rete, non solo in termini di prestazioni della ma, ed è questa la novità, sull’utilizzo delle applicazioni. Cosa che permette di rendere ancora migliore la customer experience, quindi di vitale importanza per assumere decisioni di business e non più solo di interventi tecnici sulla infrastruttura. Per fare questo abbiamo sviluppato in-house una apposita soluzione di business intelligence o business analitycs, di cui siamo molto orgogliosi in quanto siamo i primi ad averlo fatto. E i test in corso, come quelli presso la National Football League americana, ci dicono abbiamo visto giusto”.

In altri termini Purview assicura tre vantaggi esclusivi: funzioni di analytics per migliorare le decisioni di business, ottimizzazione nella gestione della rete per garantire una user experience di qualità e una maggiore sicurezza. Grazie a Purview, oggi le imprese possono quindi valutare come viene sfruttato un importante investimento IT con una particolare applicazione; comprendere meglio l’utilizzo del web e delle applicazioni, soprattutto in ambito mobile, per ottenere informazioni sui nuovi servizi; controllare quali applicazioni o risorse vengono maggiormente utilizzate dai gruppi produttivi e stabilire più facilmente come attribuire agli utenti le varie applicazioni

 

 

Ad esempio Purview analizza le informazioni su come gli utenti si spostano all’interno del campus, di uno stadio o di un ospedale, supportando le aziende nel prendere le decisioni più opportune su servizi, prodotti o risorse da garantire, ottimizzando le attività operative e assicurando connessioni mobili a tutti. Al momento è in grado di “indagare” su 13mila applicazioni.

In conclusione una bella idea che ha però una limitazione: funziona solamente con gli switch della Extreme, che indubbiamente Purview dovrebbe contribuire a far vendere di più, riaccendendo anche l’appeal borsistico del titolo dopo il recente avallamento.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ItacaSoft

ItacaSOFT è uno studio professionale di sviluppo software che progetta e realizza...

Vai al profilo

Mobile App

Mobile app offre una serie completa di apps per tablet e smartphone B2B e B2C, la sua b.u...

Vai al profilo

XENIALAB

Xenialab sviluppa applicazioni native su Apple iOS (iPhone, iPad, iPod), Google...

Vai al profilo

Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo