Nasce ADAM Art

13 Marzo 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Lo consideriamo come una frontiera, raggiunta con impegno, ma pronti a superarla. Prodotto direttamente in due lingue, italiano ed inglese allo scopo di diffondere ancora di più oltre oceano la creatività e il gusto prettamente italiano.

Il progetto
ADAM Art Magazine é una  rivista digitale studiata e realizzata solo per iPad. Ma anche la parola "rivista" è riduttiva. ADAM Art Magazine è una vera e propria applicazione. Ben 6 mesi di lavorazione di circa 40 persone, studenti e tutori dello IED di Roma, istituto di design all'avanguardia,  che hanno lavorato sulla creazione dei contenuti come immagini, illustrazioni, audio e video tutti completamente originali. Abbiamo lavorato su ADAM art magazine per realizzare un prodotto assolutamente innovativo, non convenzionale, basato sull'idea di costruire un'applicazione interattiva, moderna ma con un alto valore estetico, senza per questo tralasciando i contenuti. Così nasce ADAM Art Magazine, non un prodotto che parla d'arte ma un prodotto artistico.

L'idea
L'idea di base di ADAM, frutto della creatività di Luigi Venieri professore dello IED di Roma,  è di unire ogni numero della rivista alle lettere dell'alfabeto, infatti ADAM è un acronimo di Alphabet Digital Art Magazine. Questo primo numero "The aleph issue" ha come linea conduttrice l'abbecedario. Tutto il prodotto, sia il contenuto che la grafica danno  l'idea di una sorta di dizionario moderno. I capitoli si susseguono con la cadenza dell'alfabeto, capitolo AA, capitolo AB, capitolo AC etc.  Gli argomenti interni ai capitoli sono parole che iniziano proprio con le prime due lettere, esempio "Aataentsic" divinità degli Indiani Huroni, "Abiogenesi" studio della vita biologica e così via.  Non solo! Lo studio si è concentrato sulla scelta di parole che avessero una sorta di linea comune, un invisibile filo logico che le lega tra loro. Sarà il lettore a scoprirlo e interpretarlo e ognuno potrà trovare una sua spiegazione. ADAM, per sua natura vuole mantenere anche uno stretto contatto con la "vita" delle parole prese in esame ed era naturale mantenere un contatto con il social network principale legato all'uso delle parole "twitter".


Come funziona
Il funzionamento della rivista si basa principalmente sull'utilizzo dell'interattività. Ogni capitolo ha una specie di "cover page" dove viene data una minima spiegazione testuale e un'infografica che aiuta sulla scoperta dei gesti e azioni da compiere all'interno del capitolo. Una volta tolta la cover page si può procedere allo sfoglio delle pagine interne del capitolo. La pagine possono essere o a scorrimento orizzontale o in alcuni casi verticale. L'utente deve scoprire quali sono le attività da compiere ma sarà sempre aiutato dal simbolo > che indica i punti interattivi. Un pulsante invisibile posto in alto a destra riporta in maniera facile all'indice del prodotto. Il prodotto è impaginato in modalità landscape ma ruotandolo possiamo scoprire in tempo reale tramite "twitter" chi sta parlando della parola di quel capitolo. Cliccando sul pulsante di twitter possiamo intervenire direttamente nella discussione.

La tecnologia
Il prodotto è stato realizzato dalla nostra struttura Visual Creative Studio di Alessandro Risuleo, non nuova alle iniziative editoriali per iPad come Enhanced Press, e utilizza il V.E.T. il framework di lavoro per prodotti touch.

Il prodotto è completamente gratuito.

Per saperne di più.

Tag
comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Agorà Telematica

Agorà Telematica è un fornitore specializzato di servizi tecnologici capace di...

Vai al profilo

Fabrizio Bernasconi

Sviluppatore freelance iPhone, iPad, iPod touch dal dicembre 2008. Collaboro con...

Vai al profilo

Simplicissimus Book Farm srl

Simplicissimus Book Farm nasce nel giugno 2006, alla fine di una vera e propria indagine...

Vai al profilo