Lifestyle /

Droni d'acqua spazzini

Droni d'acqua spazzini

10 Settembre 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L'evoluzione dei droni è continua e non interessa solo i cieli ma anche i mari. Nel porto di Rotterdam hanno fatto apparizione droni acquatici con il ruolo di spazzini per ripulirlo dai rifiuti umani.

Il drone è completamente autonomo e si fará carico di monitorare in continuazione il porto di Rotterdam e di tenerlo ripulito da immondizia e spazzatura.

rotterdam é uno dei porti europei più importanti e trafficato, situato nell'estuario di confluenza di alcuni dei fiumi più grandi del continente europeo. Uno di questi fiumi è il Reno che permette alle navi il trasporto di merci da e verso alcune delleregioni più industrializzate dell'europa. Il notevole traffico del porto di Rotterdam è fonte di numerosi problemi, uno dei quali é la gestione della sua pulizia. Ed é per risolvere al meglio questo prblema che é stato introdotto il drone acquatico, creato dalla startup RanMarine Technology e attraverso finanziamenti di PortXL.

Il drone denominato  Waste Shark è una macchina acquatica intelligente dalle grandi dimensioni e dotata di un grande bocca in grado di ingurgitare fino a 500 chilogrammi di spazzatura prima di avre bisogno di scaricarla in appositi depositi Per il suo smaltimento.

 Il drone oltre a raccogliere immondizia comunica con un sistema tecnologico per inviare dati e informazioni, utili alle autoritá del porto per tenersi aggiornate sulla qualitá dell'acqua, sulle condizioni climatiche e su ciò che avviene nelle profonditá. Il drone é dotato di capacitá di apprendimento e può accrescere la sua intelligenza così come la sua conoscenza dell'ambiente portuale nel quale opera In modo da individuare i percorsi migliori da seguire per gli obiettivi di pulizia a cui é stato assegnato. 

Il nuovo drone e la novitá della sua destinazione d'uso aprono nuove opportunitá, al momento non realizzabili ma possibili, ad esempio l'impiego di droni intelligenti che si facciano carico della pulizia degli oceani, o almeno di quelle parti piú esposte all'inquinamento come i delta dei fiumi.

Gli umani sono abituati a dimenticarsi facilmente di dove possano finire i rifiuti da essi abbandonati, i droni opportunamente addestrati potrebbero al contrario avere una memoria lunga e le conoscenze che servono per recuperarli.

Quella che sembra essere nata come una idea ecologica, nella forma di droni intelligenti, capaci di apprendimento e addestrabili, potrebbe trasformarsi in un'ottima opportunitá economica. Waste Shark é sicuramente uno spazzino efficiente ma anche il prototipo necessario ad una sperimentazione capace di aprire nuove prospettive ambientali e tecnologiche, quelle di drono d'acqua versatili, intelligenti, versatili e domani anche fonte di grandi guadagni per chi li avrá progettati e realizzati.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Appytech Srl

Vai al profilo

dualcrossmedia.com

web media, service, cross media web consultancy, info graphics, Seo, marketing 3.0

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo

Temovo

Siamo un’azienda italiana che guarda al business in maniera internazionale. Ci...

Vai al profilo