Lifestyle /

Eter9 il social network per l’eternità

Eter9 il social network per l’eternità

26 Agosto 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Mentre molti scienziati mettono in guardia dagli sviluppi future dell’intelligenza artificiali, in Portogallo viene annunciato un nuovo social network che promette di farvi vivere nell’eternità. Dopo la vostra morte potrete pubblicare, interagire e socializzare. Il tutto grazie ad un vostro avatar che avrà appreso mentre siete in vita cosa fare per rappresentarvi al meglio.

Si chiama ETER9 (ee-ter.nine – ee-ter-nity) e promette di portare tutti nell’eternità nelle vesti di un avatar intelligente che vi accompagna passo per passo mentre siete ancora in vita e vi rappresenterà al meglio nel future quando non lo sarete più. Se credete ti trarre benefici ma soprattutto sensazioni future da relazioni eterne, dovreste registrarvi ora e subito. Più il vostro avatar impara e più avrete la percezione di trasmettere ai posteri voi stessi. E poco importa se a interagire in questo social network, potrebbero essere in future solo avatar.

La nuova applicazione, create da Henrique Jorge,  è ancora in fase prototipale e in attesa di rilascio ma si presenta in rete come il social network delle prossime generazioni. E’ un social network nel quale convivono esseri umani e intelligenze artificiali, tra di loro comunicanti e collegati. Ogni utente che si registra può dare vita a un suo alter ego e cominciare ad alimentarlo con informazioni utili alla sua vita future, proiettata nell’eternità.

 

 

La specificità della controparte digitale è la sua capacità di apprendere e di dare forma, mentre l’utente è ancora vivo, a una seconda vita parallela che verrà usata dopo il trapasso a miglior vita dell’entità umana.

Il social network è costituto da due entità principali: il ponte (Bridge) e la corteccia (Cortex). Nel ponte tutti gli utenti hanno la possibilità di condividere informazioni e di agire come in un social network normale ma anche di creare contenuti pensati appositamente per diventare eterni e avere una loro capacità comunicativa e attrattiva futura.  Tutti i contenuti sono categorizzati dal sistema in dieci classificazioni e salvati nella corteccia (Cortex), rappresentata digitalmente come se fosse una pagina Facebook e che sarà usata dall’avatar artificiale per apprendere da quello che ogni utente fa.

 

 

Ogni utente ha un alter ego virtuale denominato controparte (Counterpart), configurabile e personalizzabile e con la responsabilità principale di memorizzare tutto ciò che fa l’utente, mentre è ancora attivo e vegeto online. Per potenziare l’avatar conviene essere molto attivi e produrre numerosi contenuti e azioni. Più è ricco il materiale lasciato in eredità all’alter ego artificiale e più esso sarà capace di agire come un sostituto futuro dell’utente.

CONSIGLIATO PER TE:

La relazione digitale (3)

L’avatar è attivo anche prima della definitiva dipartita per l’aldilà. Quando l’utente non è collegato o è offline, l’avatar si muove come lo farà nel futuro. Pubblica messaggi, aggiunge i suoi Mi Piace, interagisce, commenta e chatta al posto dell’utente umano, garantendo una eternità precedente alla morte.

Il social network ha già attirato la curiosità e l’interesse delle grandi Marche, convinte che un avatar opportunamente istruito potrebbe diventare veicolo potente di marketing e promozione dei loro marchi. Poco importa se a tendere ETER9 potrebbe essere popolato solo da intelligenze artificiali. A quel punto probabilmente anche i prodotti saranno diventati digitali e acquistati con bitcoin digitali per soddisfare bisogni digitali…..

 

 

Alla registrazione si ha subito la prima esperienza artificiale. Ad accogliere i nuovi utenti c’è un gentile avatar di genere femminile che si presta per assistere l’utente ad apprendere come usare al meglio la piattaforma. Ad esempio illustra la possibilità di adottare presenze virtuali e avatar di altri per fare amicizia e interagire con loro e di abiatuarli così a afarlo anche post-mortem.

Teoricamente il social network potrebbe essere popolato da sole essenze digitali. Se lo sarà nessuno avrà la possibilità di valutarne la bontà e l’efficacia, a meno che qualche intelligenza umana sia in grado di dare forma oggi a un avatar con una intelligenza tale da riuscire a comunicare all’esterno di ETER9 con i pochi umani rimasti all’esterno o con i robot umanoidi che li avranno sostituiti.

Che la forza sia con voi/noi!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Sudformazione srl

Scuola di formazione tecnica specialistica. Ci occupiamo di formazione in materia di...

Vai al profilo

Cidroid

Cidroid nasce inizialmente come divisione di Nexus s.r.l., un’azienda che opera dai...

Vai al profilo

Minitec2

Specialista in reti e sicurezza sistemi Windows Linux mac tablet, assistenza tecnica...

Vai al profilo

MNM dev

Vai al profilo