Lifestyle /

Olanda, primo paese a costruire case con stampanti 3D

Olanda, primo paese a costruire case con stampanti 3D

07 Giugno 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Le case saranno messe in affitto e costituiranno il primo esempio di edilizia urbana realizzata con blocchi di cemento prodotti da stampanti 3D. Il progetto, denominato Project Milestone, è stato pensato per ridurre i costi di realizzazione e offrire in tempi rapidi una soluzione abitativa alla costante carenza di alloggi.

Sarà realizzato dalla Università di tecnologia di Eindhiven nei prossimi cinque anni con la collaborazione della municipalità, della società immobiliare Vesteda, dal costruttore Witteveen+Bos e dal produttore di materiali Saint Gobain-Weber Beamix. Le case saranno realmente abitate e forniranno i confort tipici delle abitazioni moderne. saranno acquistate da un'azienda immobiliare e poi rimesse sul mercato in affitto.

Le prime case dovrebbero essere rese disponibili entro il 2019 e saranno simili a dei bungalow con tre stanze poste su un unico livello. A seguire ci potrebbero essere case disposte su più piani in altre aree della città.

Le case saranno costruite una alla volta in modo da permettere a ingegneri, architetti e operai di apprendere da ogni esperienza in modo da migliorare quelle successive.

In una fase iniziale i blocchi saranno stampati (prodotti) presso las ede dell'università, in seguito i piani prevedono una realizzazione direttamente sul posto dell'insediamento urbanistico. Il lavoro finale prevede l'assemblamento dei blocchi fino a dare a ogni cas il suo asset finale, con balconi, finestre e porte così come previsto nel progetto di design.

I blocchi che verranno usati sono irregolari, perfettamente compatibili, anche nei colori e nelle forme arrotondate, con l'ambiente e verranno realizzati con stampanti capaci di stampare blocchi di qualsiasi forma.

Il progetto olandese sarà il primo a essere completato ma stampanti 3D sono già state usate in numerosi esperimenti per la costruzione di case in Cina, in Russia, in Olanda e altri paesi.

L'importanza del progetto sta nella capacità disruptive della stampa 3D in un ambito produttivo, come quello delle costruzioni, sempre innovatiovo ma mai prossimo a una rivoluzione come quella rappresnetata dalle nuove tecnologie 3D. Una rivoluzione che potrebbe partire principalmente dalla possibilità di stampare edifici dalle forme pressochè infinite.

 

*La foto di copertina è del fotografo Houben/Van Mierlo

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Orefice

Società di sviluppo app per mobile android

Vai al profilo

Soft! e Oscar

Siamo un Team, con sede in Abruzzo, che si occupa della pianificazione, progettazione e...

Vai al profilo

Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo