Lifestyle /

Roborace disvela la sua DevBot da corsa…senza pilota

Roborace disvela la sua DevBot da corsa…senza pilota

24 Agosto 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Gli annunci sulle automobili autonome e senza autista si susseguono. Ora è il turno di Roborace che ha svelato ai media il suo progetto, finanziato dalla società finanziaria inglese Kinetik, per una automobile da corsa senza autista, denominata DevBot. Una macchina autonoma dotata di intelligenza artificiale e da processori Nvidia Corp’s Drive PX 2. I piani sono di sperimentare un prototipo dell’automobile in una gara competitiva.

Roborace Ltd ha disvelato il suo progetto di automobile autonoma finalizzato alla produzione di auto da corsa, un progetto forse più semplice di quanto non sia lo sviluppo di automobili per il traffico cittadino. Il contesto di un percorso automobilistico è più facile da controllare con minori rischi per la presenza di minori variabili imprevedibili come pedoni, buche sull’asfalto o traffico elevato. Può essere più facilmente un’auto senza autista perchè le auto non trasportano passeggeri.

Al tempo stesso le automobili che partecipano a una gara possono raggiungere tre volte la velocità di automobili standard e hanno bisogno di tempi di reazione molto più ridotti per evitare collisioni o adattare la velocità alle condizioni della pista e climatiche.

Il primo prototipo

L’automobile di Roborace potrà raggiungere la velocità di quasi 300 chilometri all’ora anche se il prototipo oggetto dell’annuncio non sembra attrezzata per raggiungere questo obiettivo. I processori Nvidia usati da DevBot sono capaci di eseguire 24 trilioni di operazioni al secondo, il tutto concentrato in un sistema dalle dimensioni di una contenitore pasto. Una potenza di calcolo che permetterà alla macchina robot di analizzare una grandissima qualità di dati raccolti attraverso i numerosi sensori di cui l’automobile sarà dotata.

I programmi futuri di Roborace prevedono l’allestimento di gare da competizione alle quali potranno partecipare numerosi team, ognuno dei quali in grado di operare due automobili senza autista. Le gare dovrebbero servire a determinare quali sistemi di intelligenza artificiale sia il più dotato. Le automobili saranno le stesse per tutti  e tutte attrezzate con gli stessi processori Nvidia. La differenza sarà fatta dal software. La gara servirà a gruppi di sviluppatori diversi per testare le loro piattaforme di intelligenza artificiale in contesti dalla competitività variabile.

L’idea di Roborace è simile a quella avuta da Microsoft con l’apertura al pubblico dei sorgenti del progetto Malmo che usa componenti software del gioco Minecraft come lego da combinare per testare funzioni di intelligenza artificiale.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

Andrea Parisse

Enterprise Architect Sono laureato in Informatica e lavoro nel settore ICT di una...

Vai al profilo

B p 2 srl

Dal 2001 Bp 2 offre la piu ampia scelta di software gestionale online per le aziende e la...

Vai al profilo

mareatek

Vai al profilo