Lifestyle /

Robot in gara alle olimpiadi in Corea

Robot in gara alle olimpiadi in Corea

20 Febbraio 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Alle olimpiadi invernali 2018 in Corea non partecipano solo Goggia e compagne. In gara si sono cimentati anche dei robot. Poco più alti di un metro, con gomiti e ginocchia perfettamente snodabili hanno evitato con cura i paletti dello slam grazie ai loro sensori e visori ultra-sensibili. Ha vinto il robot di Taekwin V, un robot alto 125 cm e pesante 43 chili.

La gara di robot sciatori che è andata in scena alle olimpiadi coreane 2018 anticipa prossime olimpiadi senza pericolo di doping, se non quello derivante da potenti batterie e superintelligenze artificiali.

La gara tra sciatori robot si è tenuta a Hoenseogn, non lontano da Pyeongchang, ha visto la partecipazione di otto team, provenienti da università e aziende private, e ha messo in palio 10.000 dollari di premio. La gara è servita a dimostrare che a cercare di essere più veloci, più potenti e più vincenti non ci sono solo gli esseri umani ma anche le macchine da loro create.

Mentre molte gare per sciatori umani sono state rinviate per le avverse condizioni climatiche, i robot sciatori hanno affrontato la tempesta, il vento e superato il test predisposto per la loro competizione in pista.

I robot ammessi dovevano rispondere ad alcuni requisiti: essere più alti di 50 centimetri, essere in grado di stare eretti in modo autonomo sulle loro gambe, disporre di sistemi energetici e computazionali indipendenti, saper utilizzare sci e racchette e disporre di giunture snodabili per poter gareggiare in una gara di slalom.

 

Grazie ai loro sensori e visori i robot ammessi alla gara si sono dimostrati capaci di individuare e saltare le bandierine tipiche dello slalom. La valutazione finale ha tenuto conto del tempo impiegato per arrivare al traguardo ma anche di quante bandierine sono state individuate e/o saltate. Non tutti i robot sono riusciti a completare la gara senza errori. Uno di loro ha vinto e si prepara forse a partecipare a gare simili in giro per il mondo. Molto probabilmente insieme ai numerosi altri robot e macchine intelligenti presenti alle olimpiadi di Corea ad esempio nel ruolo di informatori o di personale dedicato alla pulizia degli spazi pubblici allestiti.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Aidilab srl

Nata nel 2010 come startup dell’Interaction Design Lab (IDA) dell’Università di...

Vai al profilo

Nex Mobile Apps

Vai al profilo

No Bla Bla Marketing

Marketing Outsourcing, Consulting & Projects per aziende alimentari, bevande e largo...

Vai al profilo

Inglobe Technologies Srl

Fondata nel 2006 essa basa la sua professionalità sull'esperienza e la competenza di un...

Vai al profilo