Lifestyle /

Shopping, esperienze di acquisto e Realtà Virtuale

Shopping, esperienze di acquisto e Realtà Virtuale

07 Gennaio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Lo shopping della Befana 2016 potrebbe essere uno degli ultimi fatto per le vie dello shopping cittadino e quelle coperte dei centri commerciali. L’avvento di nuove e innovative soluzioni tecnologiche di Realtà Virtuale può cambiare in pochi anni lo scenario dello shopping individuale e permettere a grandi Marche, operatori turistici e della grande distribuzione e a gestori di punti vendita sul territorio di sperimentare nuove tipologie di marketing, promozioni e comunicazioni finalizzate a facilitare e guidare i processi decisionali di acquisto.

Tra i primi a fare ricorso alla Realtà Virtuale ci sono le grandi Marche legate al turismo globale. Società come la Virgin Holidays ha già sperimentato l’uso di apparecchiature tecnologiche di VR nelle sue agenzie e punti vendita per offrire ai potenziali clienti anticipazioni e viaggi virtuali nei territori scelti come possibili destinazioni. La soluzione proposta faceva uso di Cardboard di Google applicato allo smartphone del cliente.

Un’esperienza virtuale in 3D è sicuramente meglio di una visuale fatta attraverso un semplice depliant illustrativo e può fare da elemento di motivazione forte per una scelta di viaggio o di accelerazione del processo di acquisto, con grande soddisfazione dell’agenzia di viaggio.

La Realtà Virtuale ha già trovato applicazione in numerosi ambiti ma applicata allo shopping può trasformare radicalmente una delle abitudini più caratterizzanti e consolidate della società consumistica attuale. Una rivoluzione paragonabile, non solo nello shopping, a quella di Internet e dello smartphone.

CONSIGLIATO PER TE:

Le gift card di Shopping Plus

Durante il 2016 arriveranno nei punti vendita tecnologici nuovi gadget di Realtà Virtuale, capaci di attirare l’attenzione di un pubblico più vasto di quello attuale e di dare avvio a nuove rivoluzioni. Prodotti come Oculus di Facebook e Vive di HTC, pronti per un annuncio nella prima metà dell’anno, potrebbero offrire alla grande distribuzione o alle compagnie legate al turismo nuove opportunità per sperimentare nuove forme di marketing e di vendita dei loro prodotti.

La Grande Distribuzione potrebbe introdurre applicazioni di Realtà Virtuale capace di anticipare le esperienze di acquisto prima di recarsi al punto vendita sotto casa. Le grandi catene di Hotel potrebbero creare soluzioni simili per permettere ai potenziali clienti di visitare da casa e prima di partire, le stanze da loro prenotate o da prenotare. Le grandi Case della moda potrebbero usare la Realtà Virtuale per far partecipare a passerelle di moda milioni di consumatori esclusi da quelle reali avvenute in luoghi troppo esclusivi e costosi per essere visitati da tutti. Le case automobilistiche potrebbero investire meno soldi in pubblicità televisive costose e ripetitive per offrire ai clienti esperienze virtuali personalizzate di guida come se fossero reali e in ambienti ricostruiti digitalmente visualizzabili e percepibili come se fossero reali.

Fonte: ces.gizmodo.com

Tutte le applicazioni fin qui menzionate sono già oggi possibili grazie alla rapida evoluzione che le tecnologie di Realtà Virtuale hanno sperimentato negli ultimi anni. Ne è derivata un accresciuto interesse da parte delle società commerciali e la corsa a collaborazioni e partnership finalizzate ad adattare le tecnologie VR ad ambiti di sperimentazione specifici legati allo shopping.

Alcuni dei progetti in corso prevedono ad esempio la trasformazione di cataloghi prodotti cartacei in esperienze di Realtà Virtuale in grado di far percepire anche fisicamente il prodotto desiderato o scelto prima del suo ordine o acquisto in un punto vendita o tramite una transazione online.

Il vantaggio di un’applicazione della Realtà Virtuale alla esperienza di acquisto del consumatore è percepito come reale da numerose aziende commerciali. E’ un vantaggio che non si tradurrà automaticamente in vendite e che, in assenza di una strategia marketing e commerciale vincente, non produrrà maggiori profitti o fatturati crescenti. Offre però alle aziende grandi opportunità per far aumentare la fedeltà della clientela, fidelizzarla e di trovarne di nuova.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


CREALAB SRL

CREALAB è una società italiana che offre servizi e consulenza nell'ambito del settore...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo

Sanmarco Informatica

Conoscenza, consapevolezza, spirito di gruppo, sono le parole che riassumono il nostro...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo