Lifestyle /

Il tablet in bicicletta

Il tablet in bicicletta

02 Luglio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
I ciclisti si sa sono ben organizzati. Non potrebbero fare diversamente. Logico che prima di adottare un tablet si chiedano se e quanto possa essere utile. La risposta non è sempre positiva anche se un iPad integrato ad un bicicletta di marca regala al ciclista uno stile (lifestyle) e un glamour particolari.

Andare in bici in tempi tecnologici (come'era bello tanti anni fa!)

Prima che arrivassero i telefoni cellulari andare in bicicletta significava perdersi nel paesaggio e nel silenzio dei propri pensieri, immergersi senza distrazioni nella corsa, nella natura e in incontri inaspettati e allontanarsi da qualcosa o qualcuno. L’arrivo del telefono cellulare e poi dello smartphone hanno trasformato l’andare in bicicletta in uno stop and go introducendo nel viaggio nuovi rumori capaci di turbare il silenzio della mente e nuove urgenze che urgenti non sempre sono.

Il tablet ha costituito una nuova evoluzione tecnologica e introdotto nuove opportunità che vanno oltre la possibilità di comunicare con i propri amici e parenti. Il tablet non è uno strumento da viaggio di cui non si possa fare a meno. Telefono  cellulare e smartphone assolvono egregiamente al loro ruolo di strumenti di contatto e comunicazione ( utilissimi per p’renotare una locanda o un ostello ) e sono più che sufficienti sia per i viaggi bervi che er quelli lunghi e impegnativi. Se non serve per le sue specificità o per le applicazioni di cui può essere attrezzato, è inutile caricarsi di un peso aggiuntivo che in bicicletta potrebbe fare la differenza in termini di fatica, velocità e percorso da compiere.



 

A cosa può servire un tablet in viaggio

  • Appunti e scrittura: il viaggio è da sempre occasione di scrittura, per alcuni viaggiatori scrivere è diventata una necessità e per altri ancora ha determinato il loro successo come scrittori planetari ( Chatwin e non solo)
  • Mappe e itinerari: il tablet può visualizzare mappe e utili informazioni sul percorso
  • Fotografia: viaggiando leggeri si può lasciare a casa la macchina fotografica digitale e sfruttare le fotocamere del tablet ma soprattutto la sua capacità in termini di storage per archiviare in modo sicuro centinaia di fotografie
  • Accesso Internet: con un atblet LTE 3G/4G o sfruttando tutti gli Hot Spot Wi-Fi disponibili lungo il viaggio il tablet è strumento perfetto per gestire in modo efficace e produttivo la propria posta elettronica e la comunicazione. Si può fare la stessa cosa con uno smartphone ma lo schermo grande del tablet semplifica la vita e facilita il compito oltre che fornire esperienze utente più soddisfacenti.
  • Musica: bastano degli auricolari e una buona selezione della propria musica preferita
  • Informazioni e documentazione: con un dispositivo meno pesante di quanto non è un laptop, si può portarsi appresso informazioni e documentazione utile per il viaggio. L'uso di applicazioni come Dropbox inoltre permette di accedere a docuemtnazione rimasta a casa ma disponibile sul proprio computer desktop rimasto o lasciato acceso
  • Intrattenimento: il tablet e le sue innumerevoli applicazioni offrono opportunità praticamente infinite di divertimento e intrattenimento, musica durante il viaggio con una semplice auricolare, giochi e visione di video e film alla sera mentre ci si risposa dopo una lunga cavalcata. L'uso serale può essere fatto sia in situazioni di confortevolezza sia all'interno di una tenda o sotto un cielo di stelle.

 

Fonte; http://www.thetechherald.com

Risorse per il viaggio, per non rimanere a .... piedi...

Anni fa Nichoals Negroponte raccontava un aneddoto rivolto al futuro nel quale illustrava una scenetta da sala d'attesa di un aeroporto il cui protagonista era un manager d'azienda intento a telefonare con un telefono cellulare da cyborg perchè innestato nel pollice e nel mignolo di una mano. Ma negroponte raccontava anche come la stessa persona poteve essere vista intenta a correre sul posto con l'obbiettiv, aggiungeva sornione per strappare l'applauso, di ricaricare le batterie.

Andare in bicicletta dotati di struementi tecnologici significa preoccuparsi della loro alimentazione e possibilità di utilizzo in condizioni più o meno avverse. Per prevenire situazioni problematiche meglio quindi fare scelte oculate in termini di tablet da portarsi appresso e relativi accessori. La scelta non è semplice perchè potrebbe portare ad optare per marche non amate solo perchè capaci di garamtire una maggiore durata di batteria, una alimentazione standard, una maggiore robustezza, una impermeabilità all'acqua.

Nel processo decisionale che porterà alla scelta del dispositivo meglio riflettere su quanto segue:

  • Motivazioni e obiettivi: bisogna chiedersi che tipo di utilizzo si vuole fare del tablet. perchè un conto è usarlo per navgare la rete o rispondere ad una email, diverso è invece un utilizzo costante per orientarsi durante il viaggio acquisendo informazioni aumentate e contestualizzate o usarlo come quaderno digitale per il proprio diario di viaggio.Per un semplice consumo di contenuti e informazioni l'iPad può essere un'ottima scelta. Per altri scopi forse è meglio qualche riflessione maggiore.
  • Indipendenza: capacità di difendersi dalla tecnologia e a farne a meno. Se montato sul manubrio il tablet potrebbe impedire di godersi il paesaggio ma anche causare incidenti...
  • Durata della betteria: la batteria deve avere almeno una durata tra le 6 e le 10 ore. Sarebbe sconveniente oltre che penalizzante dover modificare il percorso del proprio viaggio e la sua tempistica alla ricerca di spazi e risorse per la ricarica. per garantire un lunga vita alla batteria del proprio tablet meglio presatre attenzione a quanto segue:
            • Temperatura: evitare di esporre il dispositivo a temperature elevate e per un tempo prolungato. Temperature basse limitano la corrosione della batteria
            • Abusi e usi imporpri: sembra banale ma la cura che prestiamo ai nostri gadget tecnologici e pari a quella che molti di noi prestano ai propri animali domestici. Bisogna invece fare molta attenzione perchè una batteria è un oggetto con una sua fragilità che richiede attenzione e molta cura.
  • Tastiera: chi viaggia per avere sensazioni da trasferire in un quaderno degli appunti o viaggia per realizzare una guida turistica non può certamente limitarsi a tastiere limitate in dimensioni e in funzionalità
            • I nuovi tablet ibridi dispongono di tastiere che si possono staccare e quando sono collegate offrono prestazioni simili a quelle di tastiere PC

  • Capacità: per chi ama la fotografia ed ha deciso di usare il tablet lo storage disponibile diventa una condizione indispensabile. Considerando la qualità delle fotocamere attuali e le dimensioni dei file prodotti, il tablet dovrebbe disporre come minimo di 32-64 GB
  • Elettricità: se si viaggia all'estero meglio verificare la situzione del servizio di energia elettrica dei paesi da visitare. Il voltaggio potrebbe essere diverso così come le spine necessarie alla alimentazione.

 

Ho una bici di marca, quale tablet scegliere per non rovinarne l'immagine

I tablet disponibili sul mercato sono ormai centinaia ma pochi possono fornire un servizio adeguato a chi pratica lo sport della bcicletta. Il tablet con cui mettersi in viaggio deve avere caratteristiche tecniche e fisiche tali da renderlo sempre disponibile ma anche capace di resistere alle intemperie e alle situazioni imrevedibii tipiche di ogni viaggio.

Ad essere adatto per accompganare un ciclista sono sicuramente l'iPad di apple e i Galaxy Tab di Samsung oltre all'EeePad Transformer Tablet (sistema operativo Android) della Asus e altri dispsoitivi simili. Un'ottima scelta sono oggi anche i tablet ibridi con sistema opertaivo Windows 8 o multiplo Windroid (Windows + Android). L'eePad e i tablet ibridi hanno il vantaggio di essere dotati di tastiera staccabile o separata, molto utile per ciclisti intenzionati a fornire un racconto dettagliato delle loro impressioni ed esperienze di viaggio.

Accessori per un viaggio tranquillo e confortevole

La tecnologia ha cambiato anche il mondo della bicicletta, sia per coloro che devono apprenderne l'uso sia per coloro che ci vivno costantemente incollati ( al sellino). La tecnologia ha rivoluzionato la meccanica delle bicicletta ed ha aggiunto nuove componenti elettroniche e digitali che trasformano l'esprienza di andare in bici in una tecnologicamente modificata ed avanzata. La bicilcetta attuale è dotata di led, di apparecchiature e software GPS, e di molto altro. Ad accompaganre e complementare tablet e smartphone c'è una miriade di accessori che permettono agli amatori così come ai 'fanatici' di trasfromare la loro bicicletta in un dominio tecnologico e futuribile.

Alcuni di questi accessori sono:

 

Fonte: mistercharlie

Problemi a cui si va incontro: meglio prepararsi

Come ogni oggetto tecnologico usato in situazioni di sport più o meno estremi, le problematiche da affrontare sono numerose perchè legate alla tipologia di ogni singolo sport, alle condizioni climatiche, alla speicifcità o difficoltà del viaggio, alle soprese che sempre riservano luoghi sconosciuti e, a volte, poco ospitali e infine ad eventi imprevedbili e inattesi.

Il tablet, pur senza essere corazzato (rugged) deve essere robusto, meglio ancora se impermeabile e resistente alla sabbia, alla polvere, alla umidità e alla canicola. Deve anche saper reggere alle vibrazioni, tipiche di ogni viaggio in bicicletta, soprattutto se fatto su percorsi alternativi e su strade sterrate. Il tablet deve poter essere protetto adeguatamente con custodie facili da aprire o chiudere e resistenti al viaggio e al clima.

Quando si viaggia dotati di strumenti tecnologici bisogna anche fare attenzione al mondo fuori di noi e a come vi interagiamo. Meglio farlo per evitare incidenti come quelli causati da distrazioni filnalizzate a sintonizzare la radio mentre si guida un'auto o a rispondere ad un telefono mentre si è in moto. Una soluzione interessante ideata per i ciclisti e destinata a  proteggerli in viaggio, è chiamata iBackpack ed è uno strumento di comunicazione con le persone che seguono. Lo zaino dispone di una finestra trasparante attravesro la quale un iPad può essere visto. L'ipad è colegato via Bluetooth allo smartphone ed utilizza una applicazione speciale per segnalare a chi segue se si sta svoltando a destra o a sinistra. Lo smartphone usa per la comunicazione emoticon particolari capaci di informare su brusche frenate, cambi di direzione e molto altro. Ciò che succede dietro al ciclista viene filmato dall'iBaxkpack attraverso la fotocamera dell'iPad e rinviato sotto forma di immagini sullo schermo dello smartphone. Il ciclista può anche scrivere e comunicare messaggi.

 

Fonte: http://www.yankodesign.com/

Le applicazioni per ciclisti più o meno appassionati che amano informarsi

The Road Cycling Magazine

Una rivista digitale dedicata ai guerrieri della strada su due ruote. Una rivista che suggerisce itinerari e analizza percorsi, pendenze, caratteristiche del viaggio e molto altro. Dedicata solo ai ciclisti e agli amanti della bicicletta.

Disponibile con abbonamento annuale. Ricca di racconti e di esperienze reali narrate dai protagonisti con utili suggerimenti e valutazioni su strumenti, biciclette e accessori dei migliori brand sul mercato.

Una rivista che non dimentica l'intrattenimento e la narrazione legata ai luoghi dove porta ogni viaggio: favole, aneddoti, storie, cronache.

Articoli stupendamente illustrati con immagini e fotografie evocative di luoghi e percorsi.

Nulla da invidiare alla rivista cartacea

Il tutto disponibile a 12 euro per tre mesi, a 23 per sei numeri e a 45 pe un abbonamento annuale


La bicicletta

Versione digitale e per iPad della rivista LA BICICLETTA, il mensile italiano leader di ciclismo e bici da corsa dedicato a chi pedala. È una rivista autorevole e moderna, indispensabile per chi pratica o vuole praticare il ciclismo con impegno e serietà, per stare bene fisicamente e per divertirsi e scoprire nuove realtà attraverso la bicicletta.

Gli autori degli articoli sono i più esperti del settore e le pagine pubblicate sono complete di informazioni che soddisfano sia i ciclisti più evoluti che quelli alle prime esperienze.
In particolare, LA BICICLETTA è il migliore punto di riferimento per quanto riguarda gli aspetti tecnici del ciclismo, da tutti i punti di vista: analisi dei prodotti, analisi dei materiali, meccanica, posizione in sella, tecniche di guida, tattica, allenamento, alimentazione, medicina, fitness, ecc.


Mountain Bike World

La versione digitale della rivista BICI DA MONTAGNA - MOUNTAIN BIKE WORLD. E' stata la prima rivista in Italia ad occuparsi della mtb e continua a essere indiscutibilmente la più aggiornata e autorevole.


Nata dalla esperienza diretta dei redattori che  hanno vissuto il fenomeno mtb fin dalla nascita e hanno sviluppato una conoscenza e una sensibilità sui prodotti che non hanno eguali nel settore.  Seguendo l’evolversi della disciplina, tutti i giornalisti hanno seguito il loro istinto e si sono specializzati nella specialità a loro più consona: chi corre nei cross country, chi partecipa a manifestazioni che prevedono più tappe di lunga durata, chi fa freeride, chi discesa, chi trail biking e all-mountain con le full suspension da 120-150 mm, chi ama i bike park, chi pedala oramai solo con le 29er, chi esce in bici con il gps sul manubrio.


Mountain Biking Italia

E' versione digitale del magazine di MTB tra i più venduti e di successo. La rivista, che vanta molte edizioni in tutto il mondo, celebra l'ambito della mountain bike sotto ogni aspetto, consentendo ai biker di qualsiasi livello ed età  di godere dei momenti migliori in sella.

Mountain Biking Italia presenta tutorial di altissima qualità  e le recensioni delle migliori bici e della componentistica, scritti dai più accreditati esperti del settore. Il magazine propone inoltre i percorsi più interessanti e adrenalinici. Mountain Biking Italia parla con autenticità , da appassionati ad appassionati

Per questo Mountain Biking Italia è diverso. È più smart. È più Mountain Biking.

 


CyclingPro.it

CyclingPro , il noto giornale e sito della rivista più amata dai ciclisti arriva su iPhone dando la possibilità agli appassionati di consultarla direttamente dal loro smartphone Apple. L’applicazione è completamente gratuita ed è scaricabile tramite App Store.Su Mountain Biking Italia sono disponibili anche gli abbonamenti auto-rinnovabili.

CYCLING PRO è il più innovativo mensile italiano sul ciclismo professionistico ed è dedicato agli appassionati del grande ciclismo che vanno in bicicletta oltre a coloro che non praticano il ciclismo, ma che amano questo sport.
CYCLING PRO è una rivista giovane e moderna, a carattere internazionale, indispensabile per chi vuole conoscere e approfondire i segreti del mondo dei professionisti.
Gli aspetti tecnici - le biciclette dei campioni, la loro componentistica, gli accessori usati in corsa e le ultime tendenze tecnologiche - vengono analizzati e raccontati insieme ai corridori professionisti e ampio spazio è riservato alla preparazione dei corridori.

 


 

Le applicazioni utili per andare in bicicletta in tempi tecnologicamente modificati

Andare in bicicletta è un modo perfetto per fare esercizio fisico e per liberarsi la mente. Chi ama la bicicletta così come altri sport sente spesso il bisogno di monitorare e misurare i propri progressi e di comunicarli. Oggi ciò è reso possibile dalla tecnologia che si presenta spesso sotto forma di applicazioni mobili destinate ad un utilizzo su un dispsoitivo Mobile. Le APP disponibili sono innumerevoli, sia sul mondo Apple che Android. Qui ne elenchiamo solo alcune che servono a misurare i progressi ma anche il percorso, a comunicare e interagire con il contesto in cui ci si trova, ad affrontare situazioni di emergenza e molto altro ancora. Alcune applicazioni sono semplici da usare e configurare, altre sono più complesse e di gestione difficotosa. Tutte offrono servizi irrinunciabili al ciclista 'tecnologico' dei tempi moderni che viviamo.

 

Cyclemeter

Cyclemeter è la più avanzata applicazione per ciclisti mai realizzata su un dispositivo mobile. Costruita su misura per per iPhone, iPad e iCloud, trasforma il tuo iPhone in un potente computer per il fitness — con mappe, grafici, intermedi, intervalli, giri, annunci, zone, piani di allenamento e altro.

Un GPS per il ciclismo, su strada e con la moutain bike – una applicazione che trasforma il vostro iPhone/iPad in un vero cronometro GPS, fornendo le informazioni sui tempi di percorrenza e le distanze percorse. All’interno dell’applicazione vengono dati anche dei consigli per migliorarsi in questo sport, mettendovi a disposizione una serie di esercizi per divenire un ciclista a tutti gli effetti.

L’applicazione costa 4,49 euro ed è disponibile per il download in App Store.

Sullos tore di Android una applicazione simile è Endomondo. Due applicazioni utili sono anche  Strava Cycling e BicyComp.


Cadence Calculator for Cycling

Una piccola applicazione ma dalla grande utilità.

Seve soprattutto per percorsi di lunga durata e per trovare il ritmo e la cadenza giusta per rispettare le tappe previste nel programma di viaggio mantenendo la cadenza ad un livello accettabile oltre che utile all'obbiettivo.

La cadenza si riferisce in questo caso al numero di giri di pedale per minuto. Una cadenza regolare dovrebbe avere 80-120 pedalate (Revolution per minute). Bisogna evitare di pedalare troppo lentamente ma anche troppo in fretta.

L'applicazione fornisce un calcolatore cpaca di monitorare e calcolare la cadenza delle bicicletta. Per attivare il calcolatore bisogna fornire le informazioni sulle caratteristuche tecniche della bicicletta come circonferenza delle ruote, marce disponibili, ecc.


Trails GPS traker

La prima applicazione GPS che permette di registrare, esportare e importare sentieri e mappe su un dipositivo elettronico. Un modo semplice ed efficace per rivedere e analizzare i percorsi prefissati su uno schermo di iPhone e iPad ed eventualmente dei due dispositivi tra di loro sincronizzati.

L’importazione di sentieri e percorsi è semplice e può essere fatta direttamente da siti Web collegati alla strumentazione GPS, siti come everyTrail.com, bikely.com e altri.

Una applicazione che, in modalità simili a Cyclemeter, permette di registrare i tempi di percorrenza e la media dei percorsi fatti in bicicletta, un po’ come Cyclemeter. La differenza sta nel prezzo e la mancanza di consigli a diventare un ciclista… consigliata per coloro che già sono ad un livello avanzato .

il prezzo dell’App è di 3,59 euro.

Altre applicazioni simili: Cycle Tracker Pro, B.iCycle e Cycle Watch


Bicycle Maintenance 101

L’applicazione è una guida di rapida consultazione con suggerimenti e indicazioni su come riparare da soli la propria bicicletta.

All’intero di Bicycle Maintenance 101 ci sono dei video tutorial che vi mostreranno come aggiustare la vostra bici.

Una guida fatta molto bene con numerose indicazioni per quasi tutti i bisogni di un ciclista in difficoltà e per trovare una soluzione adeguata a procedere il viaggio limitando i danni.

La guida contiene indicazioni che provendono dalle esperienze reali di famosi amanti della bicicletta e che raccontano come fare a gestire semplici foratire fino a problemi molto più complessi.

La guida può essere utile ai neofiti anche dome manuale di apprendimento per l'arte della bicicletta. L’app costa 2,69 euro.

Una applicazione simile nel mondo Android è Bike Repair.

Ben fatta anche Bike Doctor


Calorie Counter & Diet Tracker (gratuita)

Una applicazione per chi prende sul serio l'esercizio sportivo e vuole studiare i propri limiti ma anche comprendere le proprie debolezze.

Per supearre i propri limiti bisogna essere sempre in forma ma per esserlo bisogna che tutte le risorse che servono siano disponibili.

Ciò significa essere in grado di monitorare la propria dieta e la forma che ne derriva.

L'esercizio in sella prepara sicuramente di più ma non è sufficiente.

Questa applicazione serve ad aiutare nel monitoraggio attento delle proprie condizioni fisiche, della dieta e ad individuare gli esercizi da intraprendere per trovarsi sempre in forma.

 


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

MamoSoftware

Sviluppo software per passione. Ho realizzato il Gestionale AlfaDesk su piattaforma...

Vai al profilo