Bibliografia Tecnologica /

Homo Deus: A Brief History of Tomorrow

Homo Deus: A Brief History of Tomorrow

28 Marzo 2017 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
BIBLIOTECA TECNOLOGICA - L'evoluzione del genere umano è frutto della capacità di apprendere, dall'abilità a unire consocenze e creare saperi collettivi per trasmetterli a nuove generazioni, di cambiare costantemente strategie, schemi e approcci con lo scopo di raggiungere obiettivi e finalità precise. L'essere umano è un organismo complesso e reticolare che ha iniziato la sua evolusìzione più di due milioni di anni fa e oggi sembra essere giunto a un punto critico , una nuova fase nella quale potrebbe contare di meno, pur avendo acquisito grandi e maggiori capacità.

Il libro Homo Deus: A Brief History of Tomorrow  di Yuval Noah Harari è pubblicatop da Harper.

CONSIGLIATO PER TE:

L'inevitabile

La tesi del libro è che l'essere umano, nella fase attuale della sua evoluione, ha forse la possibilità di trasformrsi in un essere immortale. Lo può fare grazie ad un programma ambizioso che sta determinando una specie di upgrade/aggiornamento che integra insieme la conoscneza umana con quella delle macchine.

L'immortalità non sarebbe per tutti ma solo per una piccola elite e avrebbe luogo attraverso i progressi della scienza e dell'ingegneria geneticam delle biotecnologie e della cibernetica. Una possibilità, quella dell'immortalità, che è anche il tema dell'ultimo libro distopico dell'autore russo Dmitri Gloukhovski, diventato famoso per il suo libro 2033 (un romanzo post-apocalittico che pubblicò online 13 anni fa e che divenne un esperimento di scrittura interattiva, a cui parteciparono migliaia di lettori in Russia e all’estero).

La nuova fase di evoluzione umana sarebbe caratterizzata, secondo Harari, dall'affermarsi di organismi sociali complessi assimilabili agli algoritmi delle macchine. E' una evoluzione che non manca di rischi. Il problema infatti è che possano venire avanti macchine intelligenti e predisposte per l'apprendimento capaci, con il loro software e i loro algoritmi, di svolgere meglio degli umani quelle che sono oggi le loro funzioni mentali.

Se la rivoluzione prossima ventura dipende dall'integrazione con le macchine e se le macchine potrebbero sostituirsi agli umani in molti ambiti delle loro attività, il futuro potrebbe vedere una classe o elite di persone potenti, immortali e assimilabili a Home Deus e una classe vasta di persone e caste inferiori che rischinao di essere dominati sia dagli algoritmi e dalle macchine sia dalle elite di fortunati cyborg, trasformati in una nuova specie umana di Homo Deus.

La visione dell'autore trova interesse sia in coloro che aspirano o rappresentano l'elite, sia coloro che fanno già parte o verranno relegati nelle caste inferiori. In realtà il libro non contiene alcuna profezia e condivide solo una visione che i lettori possono fare propria o rigettare in base alla loro personale visione e percezione di cosa le tecnologie stiano oggi determinano. Quello che è già evidente è che le visioni sul futuro sono e saranno sempre conflittuali  diverse, non solo quelle delle persone normali ma anche quelle degli studiosi.


 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


mareatek

Vai al profilo

Minitec2

Specialista in reti e sicurezza sistemi Windows Linux mac tablet, assistenza tecnica...

Vai al profilo

Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Temovo

Siamo un’azienda italiana che guarda al business in maniera internazionale. Ci...

Vai al profilo