Bibliografia Tecnologica /

Per un'ermeneutica del cybersapce

Per un'ermeneutica del cybersapce

04 Aprile 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
BIBLIOTECA TECNOLOGICA: Un testo che si propone l'obiettiv di fornire una interpretazione critico-problemtaica dei presupposti filosofici ed epistemologici, nonchè delle implicazioni storico-culturali della nuova fenomenicità digitale, apparsa con la dimensione del World Wide Web, il non luogo della supericie terrestre dischiuso dall'interconnessione mondiale delle memorie informatiche e costituito dall'insieme dei sistemi di comunicazione elettronici.

Per un'ermeneutica del cyberspace di Linda de Feo è pubblicato da Ad est dell'equatore


In questo libro si affrontano, da una prospettiva storico-filosofica, le rilevanti questioni teoriche sollevate dall’avvento dei processi di virtualizzazione delle dinamiche comunicative e dell’esperienza estetica contemporanee.

Nell’analisi del rapporto tra trasformazioni tecnologiche ed elaborazioni epistemologiche, l’autrice risale alle origini della storia della filosofia, attraversandone i percorsi compiuti e mettendo in luce il contributo fondamentale della riflessione filosofica alla creazione dello spazio digitale.

L’intento di studiare il cyberspace da un punto di vista storiografico-filosofico si fonda sulla consapevolezza di come il mondo della virtualità elettronica, magmatico e cangiante, difficilmente categorizzabile in paradigmi conoscitivi definiti, offra la possibilità di intraprendere nuovi itinerari di pensiero che, pur essendo proiettati liberamente verso il futuro, capaci di avvertirne le spinte e assecondarne le forze, si mostrano saldamente legati alla tradizione. Il volume, prezioso contributo ricco di non pochi elementi di originalità interpretativa, si rivela una traccia ermeneutica utile per la comprensione della realtà digitale e dei suoi, a volte, distopici risvolti.


 

Linda De Feo è ricercatrice di Storia della Filosofia presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.  Autrice di numerosi saggi, ha pubblicato i volumi Philip K. Dick. Dal corpo al cosmo (Cronopio, 2001) e Dai corpi cibernetici agli spazi virtuali. Per una storiografia filosofica del digitale (Rubbettino, 2009).

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

PalmoLogix

PalmoLogix is a privately held software company and technical consultancy located in...

Vai al profilo

MG SoftDroid

Programmatore neofita, realizza App Android indirizzate agli studi prevalentemente...

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo