Android /

Ecosistemi APP, Android e iOs modelli a confronto

Ecosistemi APP, Android e iOs modelli a confronto

17 Novembre 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Secondo molti analisti la forza di un ecosistema mobile, sia esso Andorid, iOS o altri, dipende dalla dimensione del traffico e dal numero di download di applicazioni dagli App Store. Vero o falso? Non tutti sembrano d'accordo!

Chi non vorrebbe un prodotto che si vende da solo? Google e Apple sembrano averlo trovato nella loro piattaforma di sistema oeprativo, rispettivamente Android  e iOs. Così sembra se si guarda alle dimensioni dell'ecosistema che ognuna delle due piattaforme sta disegnando e alla crescita esponenziale delle applicazioni caricate e scaricate dagli application store.

Il successo numerico degli APP store è sotto gli occhi di tutti e spiega la distanza che stanno accumulando competitor storici come Windows Phone, Symbian e BalckBerry. Un distacco che cresce a causa dell'effetto sciame o effetto rete che fa crescere in modo esponenziale il numero di sviluppatori che selgono un ecosistema ed una piattaforma invece di un'altra.

Fonte Vision Mobile

Il successo degli store e la crescita delle applicazioni trova una logica coerente nel rapporto con il numero di dispositivi venduti con un determinato sistema operativo. Il numero di applicazioni può considerarsi una metrica utile per considerare quanto attraente sia per gli sviluppatori una determinata piattaforma. Il numero di dispositivi invece misura quanto una piattaforma sia attrattiva per il consumatore e utente. Se si osserva il grafico si noterà come esista una streatta correlazione e interdipendenza tra dispositivi venduti e applicazioni disponibili. Più aumenta il numero di applicazioni su una determinata piattaforma,  più crescono le funzionalità disponibili su di essa e cresce di conseguenza il numero di consumatori che decidono di sceglierla e acquistarla. Il tutto genera un circolo virtuoso per quella piattaforma e i suoi produttori

Fonte Mobile Vision

Il rapporto app-dispositivo è diverso tra Andorid e iOS. Ci vogliono 22000 nuovi dispositivi Andorid venduti per avere mille nuove APP, ad iOS ne bastano 45000. Il valore associate ad ogni singola piattaforma varia ed è soggetto al potere e valore del marchio, in questo caso Apple.

Di fronte ad un predominio così marcato da parte di Android e iOS, le altre piattaforme arrancano e confermano le difficoltà e i ritardi accumulati. Queste piattaforme non hanno generato alcun effetto rete e non traggono vantaggio neppure dalla vendita elevata di nuovi dispositivi hardware. Symbian è ormai vittima dell'accordo Nokia-Micorsoft. BlackBerry continua a non convincere in termini di novità e soprattutto a causa delle difficoltà del suo produttore RIM. Nokia, Micorsoft e RIM devono affrontare un mercato nel quale gli ecosistemi Android e iOS sono ormai consolidati e dai quali risulterà difficilissimo riuscire a distrarre svilupattori e consumatori. E per il momento non ci sono segnali alcuni di defaillance da parte dei protagonisti di quegli ecosistemi.

I concorrenti sono obbligati ad una rincorsa che non terminerà in tempi brevi.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


D'Uva Workshop

E' un'azienda che produce audioguide, videoguide, totem multimediali, applicazioni e...

Vai al profilo

Spindox

Spindox opera nell’ambito ICT, fornendo servizi di consulenza, system integration...

Vai al profilo

AnguriaLab

Mobile Apps & WebApps for agencies and companies. Reusable and flexible components...

Vai al profilo

Codicesconto.com

CodiceSconto.com è il portale dei codici sconto leader in Italia, per trovare...

Vai al profilo