Meego /

Che fine ha fatto Tizen?

Che fine ha fatto Tizen?

23 Maggio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Tutti presi dalla competizione iOS e Android, molti hanno forse perso di vista Tizen, il sistema operativo Mobile annunciato nel 2011 da Samsung e Intel come possibile alternativa di sistema operativo, costruito a partire dalla piattafiorma Tizen open source e standard.

Dopo l'annuncio fatto da Intel e Samsung nel 2011, su Tizen è calato il silenzio. Il progetto sonsorizzato dalla Linux Foundation e dalla LiMo Foundation punata alla produzione di un sistema operativo open source per dispositivi mobili basato su Linux. Deriva da MeeGo, che derivava a sua volta dalla combinazione di due sistemi operativi per dispositivi mobili: Maemo, sviluppato da Nokia, e Moblin, creato da Intel.

Tizen,  basato su HTML5 ed altri standard web e progettato per l'utilizzo su tablet, netbook, cellulari, Smart TV e sistemi a bordo di veicoli, ha sostituito MeeGo per gli operatori del settore mobile, e ha coinvolto le stesse persone che però metteranno a disposizione il codice prodotto a tutti i membri della comunità.

L'attuale team di sviluppo è guidato da persone di Intel e Samsung.

Non ancora lanciato ufficialmente sul mercato, il nuovo sistema operativo potrebbe comunque essere disponibile presto su un dispositivo mobile che dovrebbe essere commercializzato nella seconda metà del 2012.  Oltre a Samsung e Intel a mostrare interesse per la nuova piattaforma open source c'è anche HTC.

Lo sviluppo è sostenuto al momento da una associazione di cui fanno parte numerosi operatori e produttori come Panasonic, NEC, Sprint, Orange, Vodafone, Telefonica, Huawei,  e in futuro forse HTC.

Per ora di Tizen esiste solo una versione 1., disponibile attraverso la  comunità online tizen per il download del SDK che fornisce un simulatore browser-based che supporta le API Tizen e permette di testare le applicazioni, un IDE per i tempalte e gli strumenti di 'debugging', e un emulatore.

Samsung ha recentemente mostrato un video di Tizen su un suo dispositivo e HTClo farà a sua volta, probabilmente con uno smartphone. Altri evndor pronti a sposare Tizen sembrano essere sia Asus che Acer.

 

Tutte notizie interessanti che mostrano come l'acquisizione di Motorola da parte di Google abbia convinto molti produttori ad adottare strategie miste e a puntare su soluzioni open source diverse da Android.

Se la prima parte dell'anno è stata caratterizzata dall'arrivo del nuovo iPad di Apple, la seconda sembra arricchirsi sempre più di novità sul fronte dei sistemi operativi. Non solo il nuovo Tizen ma anche Windows Phone Apollo, BlackBerry 10, Android Jellybean, iOS 6…

Interessante!

Tag
comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Giulio Di Simine

Sono un giovane sviluppatore, ho 18 anni; sviluppo applicazioni da poco più di un anno e...

Vai al profilo

Applix Srl

Vai al profilo